MARTIRI disperazione tragedia siriana


anche se è un "codice 666" invisibile a tutti? la tua emorroide burn in your ass.. although it is a "code 666" invisible to everyone? your hemorrhoids burn in your ass. OGNI GENERE DI RELAZIONE ANALE, PORTA AD UNA PREMATURA DISFUNZIONE ERETTILE NEL MASCHIO, con tutti i nessi e i connessi del caso! .... taglia i tuoi emorroidi infetti e falli mangiare ad un cane!
la vendetta Rothschild: lui ha detto "se non mi danno una PATRIA? io farò una emorroidi Darwin GEOPOLITICA sharia, certo distruggerò ogni cosa!"
tu sei l'emorroide infetta di un anticristo sodoma! e perché, tu non ti sforzi di guardare la storia, attraverso gli occhi di uno dei nostri padroni Rothschild SpA NWO 666 Enlightened di Ebreo talmud? lui potrebbe anche essere costretto a distuggere ISRAELE, è vero! ma, tu non sopravviverai per poterlo raccontare!
EGITTO SAUDITA ] [ e se, i nostri padroni Rothschild SpA NWO 666 Enlightened di Ebreo talmud, loro fossero sbagliati ed avessero torto? IO LI CONDANNEREI PER QUESTO! NO! LORO HANNO RAGIONE A FARCI MORIRE TUTTI! Se tu darai una PAtria a tutti gli ebrei del mondo? loro distruggeranno il NWO, certamente!
E la prova che io non mi sbaglio è data dal fatto che, da quando è nato il VATICANO? lui è sempre stato dalla parte sbagliata della Storia! e se, Gesù Cristo non fosse risorto? loro avrebbero già distrutto il cristianesimo, troppe volte, da soli!
PUTIN RUSSIA ] per riconoscere ai palestinesi uno Stato? tu perderai il tuo Stato, e questo vale per tutti!] nega ai palestinesi uno Stato, e ti sgraverai della GUERRA MONDIALE contro di te!
Dio non ha voluto che i Palestinesi diventassero uno Stato, ma, il VATICANO ha detto che Dio si è sbagliato! [ IRAN, EGITTO SAUDI ] quelli che sono con me nel NWO? sono più numerosi di quelli che sono con voi! [ IRAN, EGITTO SAUDI ] soltanto ascoltando le mie richieste, il MEDIO ORIENTE potrà essere risparmiato e non dovrà diventare un solo cimitero a cielo aperto!
chi demonio ha deciso, che oggi il genere umano avrebbe rivissuto, oggi un nuovo MEDIO-EVO ISLAMICO, terrore a tutti?
di conseguenza tutti coloro che riconoscono ai Palestinesi uno Stato autonomo, riconoscono, anche, il diritto sharia degli islamici di fare subire, anche a loro il Genocidio: che ha costituito la esistenza di una LEGA ARABA NAZISTA! CHE POI, è PROPRIO QUELLO CHE SALMAN ED ERDOGAN STANNO ASPETTANDO: IL VOSTRO GENOCIDIO!
IL VERO OBIETTIVO DEGLI USA E DEVASTARE E FAR DISTRUGGERE RECIPROCAMENTE RUSSIA ED EUROPA! 19:36 Caccia belgi sorveglieranno il cielo dei Paesi Baltici. 19:06 Repubblica popolare di Doneck: armi pesanti dell’esercito ucraino nella zona cuscinetto La coalizione araba ha bersagliato Sana'a con bombe a grappolo. L'utilizzo di bombe a grappolo sui centri abitati è un crimine di guerra, ha ricordato Human Rights Watch.
 http://it.sputniknews.com/mondo/20160107/1850028/coalizione-araba-yemen-bombardamento.html#ixzz3waqREH76
USA E NATO SPINGONO PER LA GUERRA MONDIALE IN EUROPA! NATO un segnale di unità tanto ai nostri cittadini quanto ai nostri imprevedibili vicini", ha detto il Ministro estone delle forze armate Hannes Hanso durante la cerimonia: QUESTI HANNO FATTO un Golpe a Kiev, con cecchini della CIA, che nessuno ha mai incriminato, ed hanno fatto pogrom a ODESSA e genocidi, epurazioni, Proscrizioni, dappertutto nel Donbass, e poi, i massoni vengono a dire: " è la Russia il nostro imprevedibile vicino! " VOI SIETE TUTTI TESTIMONI, IO SONO STATO TIRATO NELLA RISSA, NON è STATA COLPA MIA!
http://it.sputniknews.com/mondo/20160107/1850589/caccia-belgi-paesi-baltici.html
IRAN ] [ questo satanista IHATENEWLAYOUT, ie, MafiaHitMenWar lui ha copiato due miei video:
1.     I Will Win IMF  https://www.youtube.com/watch?v=1JABWX_rjno https://youtu.be/1JABWX_rjno
2. https://youtu.be/GcQmHzzOg7k this is really my sword! kingdom satana fear!
QUI TU TROVERAI QUESTO LINGUAGGIO IN ORIGINALE ] http://fedxdieximfxsynagoga666.blogspot.com/2012/12/youtube-spotlight-934391-iscritti.html
NO! FIGURATI? SATANISTI NWO SPA FMI? NO! NON HANNO NESSUNA SPERANZA DI VINCERE, PERCHé LI HO GIà SCONFITTI!
IHateNEWLAYOUT [ IL SACERDOTE DI SATANA DELLA CIA, LUI STA DICENDO CHE PUò VEDERE ATTRAVERSO I MIEI OCCHI, PERCHé NEL MIO CERVELLO SONO STATE MESSE DELLE CONNESSIONI NEURONALI ARTIFICIALI, LUI E COLLEGATO ALLA TECNOLOGIA ALIENA, INSIEME A 187AUDIOHOSTEM LO HANNO DETTO E ME LO HANNO ANCHE DIMOSTRATO PIù VOLTE! ] @kingIsraelUniusREI SO WHAT WHAT IS YOU PROBLEM FOR ME I CAN NOT HELP it I LOOING YOU PIC NOW I LIKE YOU PIC. NO WAY TRY YOU BEST I WILL WIN  // [ANSWER ] // kingIsraelUniusREI ha pubblicato un commento. @666 iHATENEWLAYOUT CIA IMF 666 -- IO SO CHE, VOI SIETE DEGLI SCHIAVI, E CHE, VOI POTETE, ANCHE ESSERE PUNITI: CON LA MORTE! IO SO CHE, VOI NON POTETE FARE NIENTE: da voi stessi! ECCO PERCHÉ, QUESTO VOSTRO ORRORE: DEVE FINIRE! PERCHÉ QUESTA NON È DEMOCRAZIA, O DIRITTI UMANI , IL SATANISMO? È IL PEGGIORE NAZISMO, ecco perché, nulla è più satanico del FMI, che sta: PER DISTRUGGERE, IL MONOTEISMO ED ISRAELE
============================= IRAN ] scommettiamo che ERDOGAN non ha le palle?
IRAN ] [ non potrai evitare il tuo coinvolgimento inevitabile, E DISASTROSO, nella inevitabile guerra mondiale, ma, se aggredisci ora la ARABIA SAUDITA? ne avrai il sopravvento! ISRAELE ed USA? ti prometto che non interverranno!
IRAN ] [ NON TEMERE GLI USA, che, NON POSSONO COINVOLGERE LA RUSSIA IN MEDIO ORIENTE! PERCHé LO OBIETTIVO DEGLI USA è FAR DISINTEGRARE LA EUROPA! Devi attaccare la ARABIA SAUDITA alla prossima provocazione!
COME "RETTILIANI" non si deve mai intendere qualcosa che sia caratterizzato biologicamente! Questa è la ideologia soprannaturale del Nuovo Ordine Mondiale, che è satanismo ed anche una regressione violenta: alla fase anale DARWIN GENDER, ed è una forma egoistica della mente umana, infatti il cervelletto: è collegato, rappresentato, ad una forma primordiale funzionale, come la forma del cervello di un rettile
questa storia che la UE vuole punire la Polonia? è come, la storia ipocrita, come se volesse punire gli USA, e la NATO, che, loro attravesso la Polonia hanno già deciso di invadere la Russia!
MA SE AVETE DATO ALLE BANCHE SPA CENTRALI ROTHSCHILD BILDENBERG, LA NOSTRA SOVRANITà MONETARIA, POI, GLI STATI SONO DIVENTATI UNA TRUFFA: COSì AVETE PROFANATO LE COSTITUZIONI , POI, NON C'è PIù NULLA CHE, VOI POSSIATE NEGARE AL FMI SPA BCE FED NWO, ECCO PERCHé, LA GUERRA MONDIALE è UNA DECISIONE UNICAMENTE MASSONICA: PREVENTIVAMENTE COSTRUITA A TAVOLINO! Il presidente polacco Andrzej Duda ha firmato la controversa legge sui media voluta dal partito di destra al governo del leader Jaroslaw Kaczynski, oggetto di scontro con l'Unione europea. La nuova legge scioglie con effetto immediato tutti gli organi direttivi della tv e della radio pubblica e affida al ministro del Tesoro il potere di nominare senza concorsi i nuovi responsabili. A causa di questa legge sei giorni fa si sono già dimessi i capi dei canali della tv.
=======================
https://www.youtube.com/watch?v=mUopC3U4vus Diego Fusaro: La Spagna e i re magi in versione donna LGBT https://youtu.be/mUopC3U4vus
SE, TU HAI FATTO DI TE STESSO, IN QUALCHE MODO, IL NEMICO DI GESù CRISTO DI BETLEMME? poi, tu hai rinunciato anche ad una salvezza, per la via della misericordia! TUTTE LE TUE BUONE OPERE? SARANNO DIMENTICATE!
IN VERITà DIO NON OBBLIGA NESSUNO AD ADERIRE A UNa QUALCHE RELIGIONE, MA, OBBLIGA TUTTI A NON FARE DEL MALE A PERSONE PACIFICHE E VIRTUOSE! e poiché ogni alleanza e ogni salvezza nascono dal Cristo di Betlemme? poi, chi è stato contro di lui? ha rinunciato a salvare la sua anima per la vita eterna. Ecco perché Gesù trovò questa formula che diceva: "chi non è contro di noi? è per noi!" COSì GIUSTIFICAVA LA POSSIBILITà PER GLI UOMINI VIRTUOSI, anche se atei, DI ESSERE SALVATI ATTRAVERSO LA MISERICORDIA!
MA, SE, voi NON VOLEVATE FRANTUMARE la UCRAINA, perché, allora voi avete ascoltato i consigli dei Sacerdoti di satana, massoni Bildenberg Merkel e farisei, che nella CIA vi dicevano: "noi lo abbiamo letto, il golpe è costituzionale!" In Ucraina vogliono bandire la Coca-Cola per una mappa con la Crimea in Russia 14:26 06.01.2016URL abbreviato469552 Secondo i media ucraini, la pagina ufficiale della Coca-Cola nel social network russo VKontakte ha porto ufficialmente le proprie scuse per la pubblicazione di una cartolina natalizia della Russia senza la Crimea, sostituendola prontamente con una cartina in cui la penisola faceva parte della Federazione Russa. I politici ucraini chiedono alle autorità di bandire la Coca-Cola nel territorio nazionale, dopo che la compagnia americana si è scusata per la pubblicazione sul social network russo VKontakte di una cartolina natalizia con la mappa della Russia senza la Crimea: http://it.sputniknews.com/mondo/20160106/1843735/Scandalo-Vkontakte-Internet-USA.html#ixzz3wXjdFkvi
VOGLIO SAPERE CHI MASSONE IMPERIALISMO CIA ROTHSCHILD SPA BANCHE CENTRALI, è IL RESPONSABILE POLITICO ED IDEOLOGICO DI QUESTO DELITTO ALLA NOSTRA CIVILTà! Gli aggressori di Colonia hanno detto di essere stati invitati dalla Merkel. [Banca Mondiale: il flusso di migranti potrebbe stimolare l'economia dell'Eurozona: http://it.sputniknews.com/mondo/20160107/1849552/colonia-aggressioni-migranti.html#ixzz3waEMDHNP] 07.01.2016( Per il Bild, le forze dell’ordine tedesche erano del tutto impotenti al momento delle aggressioni di massa a Colonia, in quanto non si erano mai scontrati prima con una simile manifestazione di irriverenza e con un cosi tanto sfacciato comportamento. I migranti, che hanno partecipato alle violenze di massa sulle donne a Colonia la notte di capodanno, hanno strappato il passaporto e hanno affermato che la polizia non ha il diritto di trattenerli, in quanto loro sono arrivati in Germania invitati da Angela Merkel, racconta la testata tedesca Bild. Come evidenzia il Bild, il rapporto, nel quale è descritto dettagliatamente quello che è successo esattamente nella piazza di fronte la cattedrale di Colonia e nell'edificio della stazione della città, è diventato l'esempio dell'impotenza della polizia. Gli aggressori — si legge nel rapporto —, che si sono riuniti nella piazza antistante la cattedrale di Colonia, sono prevalentemente migranti che, sotto l'effetto di alcool e di sostanze stupefacenti, hanno lanciato petardi tra la folla, gettato bottiglie, rubato borse e portafogli e aggredito donne. Valutando la situazione, i poliziotti hanno preso la decisione di evacuare la gente dalla piazza, poiché il caos che regnava avrebbe potuto finire per causare morti o feriti. Tuttavia, i delinquenti si sono divisi in gruppi e hanno continuato a commettere reati in varie parti della città. Come si è evidenziato nel rapporto, i migranti, sentendo la propria impunità, hanno dimostrato estremo irriverenza nei confronti delle forze dell'ordine. I delinquenti hanno strappato la propria carta d'identità in faccia alla polizia, affermando, che "domani possiamo averne una nuova". "Io vengo dalla Siria, voi dovete essere gentili con me! Sono stato invitato qui dalla Merkel", sono state le parole di uno degli arrestati, cosi come riportato nel rapporto.
La polizia di Colonia, martedi, ha reso noto di aver ricevuto circa 90 dichiarazioni da donne, le quali hanno subito molestie sessuali nella notte di capodanno da parte di uomini "di aspetto arabi e africani": http://it.sputniknews.com/mondo/20160107/1849552/colonia-aggressioni-migranti.html#ixzz3waDqfIKp
CON QUESTO OMICIDIO, A SANGUE FREDDO LA ARABIA SAUDITA HA INTESO IN MODO PREMEDITATO AGGREDIRE L'IRAN, E SE IN QUESTA AVVENTURA CRIMINALE SONO MILITARMENTE SUPPORTATI DAGLI USA? POI, LA CONGIURA ERA ORCHESTRATA NELLA CIA E NELLA NATO! La scena che si sta mostrando al mondo, dopo l'esecuzione dello sceicco sciita Nimr al-Nimr da parte delle autorità saudite, spiega bene dove volesse andare a parare Riad con questa macabra provocazione politica. http://sptnkne.ws/ax3a
===================
BERLINO, 7 GENNAIO. NESSUNO PUò PIù FERMARE LA TRAGEDIA, SE LA LEGA ARABA NON VERRà COSTRETTA AD ABOLIRE LA SHARIA! Dopo le aggressioni di Colonia, la Slovacchia non vuole più accogliere profughi musulmani: lo ha annunciato il capo del governo Robert Fico. "Non vogliamo che accada anche in Slovacchia qualcosa di simile a quel che è successo in Germania", ha detto in conferenza stampa.
========================

kingIsraelUniusREI @my JHWH -- Satan is not an atheist, he is a spirit of religion. ] [ ISRAEL hallelujah my love ] // [ ANSWER ] Synnek1 IE 187AudioHostem said: Connecticut "Massacre" is a total slap in the face... a monumental DISGRACE! [ SORRY, SE IO avessi saputo, che COSA lui VOLEVA DIRE? POI, GLI AVREI POTUTO DARE ANCHE UNA RISPOSTA! ] ma dubito io, che qualcuno potrebbe trovare un suo alibi, ai suoi delitti di oggi, con presunti o reali: crimini di un lontano passato, perché è proprio questo che fanno gli islamici, per nascondere la loro criminale coscienza!
I have done, THE wrong, AGAINST to the All Those Criminals, ISLAMISTS, FREEMASONRY, PHARISEES, GENDER DARWIN, BILDENBERG, CIA, NWO SPA FED, BCE, SPA FMI, CULT SODOM BABYLON, OWL BOHEMIAN GROVE, LIKE YOU, Who Toppled the HOLY Cross [ DRINK YOUR POISON MADE BY YOURSELF ]
Bush 322 Kerry 666 LAVEY ANTONY, ROTHSCHILD ] E NON CREDO CHE VOI POSSIATE DIRE CHE ERO SOLTANTO IO, in youtube, IL PROVOCATORE! lol. anche perché alcuni dei vostri sono andati subito a vedere Satana come lui è veramente, ed altri hanno preferito rinunciare a Satana vostroi! ed oggi sono diventati delle persone per bene! MA SE, voi VOLETE? ANCHE VOI POTETE RITORNARE AD ESSERE DELLE PERSONE PER BENE! [ TechNubian1 SAID: "Space Negroes II, Coming Soon. /// ArcangelusofDarkness SAID: "¡Suicidate!
Bush 322 Kerry 666 LAVEY ANTONY, ROTHSCHILD ] dubito che voi possiate rimproverare me, per avere stuprato io, mentalmente, tutti i vostri sacerdoti di satana in youtube, cioè, dopo tutti i sacrifici umani che voi avete fatto sull'altare di Satana vostro? CERTO, VOI NON AVETE NESSUN DIRITTO DI POTERMI RIMPROVERARE!
Ho fatto, il male, CONTRO agli Tutti quei criminali, gli islamisti, MASSONERIA, farisei, GENERE DARWIN, BILDERBERG, CIA, NWO SPA FED, BCE, SPA FMI, CULT SODOMA BABILONIA, come te, che ha rovesciato il Santa Croce [DRINK il tuo veleno FATTO DA SOLI]
fear not, and do not doubt: "I'm coming for you!" non temere, e non dubitarlo: "io sto venendo a prenderti!" No temo, y no dudo: "¡Voy a por ti" ne crains pas, et ne doute pas: «Je suis venue pour vous"
TUTTI I MUSULMANI SHARIA SONO TAKFIRI. [ OBAMA ] LA DEVI SMETTERE [ io non sbaglio facilmente, e poi, è stato il vostro Direttore Synnek1 che è 187AudioHostem a dire che: Al-Quaeda si diffusa per il mondo passado prima, per via Canada e, poi per via Messico! e disse, anche: "USA vi hanno venduti!" LA DEVI SMETTERE CON LA TUA CIA SAUDITI WAHHABITI TURCHI DI DIFFONDERE IL TERRORISMO ISLAMICO PER IL MONDO!
IL sudario lenzuolo della Sindone di Torino, non potrebbe mai essere il vero sudario di Gesù di Betlemme, perché, è una immagine esoterico oleografica, il sangue sulla testa forma due numeri : n. 1 e, n. 3, inoltre, proiettando in bianco e nero al muro la immagine ingrandita, tu potrai notare i volti di tutti coloro che sono all'inferno e molte rappresentazioni grafiche della Bibbia! CHIARAMENTE è UNA PRODUZIONE DEMONICO CABALISTICA, ECCO PERCHé, l'immagine impressa su quel lino del 1200, è realmente la immagine di Gesù di Betlemme
SINDONE TORINO genesi e scopo esoterico ] le vostre anime maledette all'inferno non vogliono essere disintegrate da noi, nel giorno della risurrezione, che è il giorno del giudizio universale,
eppure l'INFERNO è un luogo di giustizia per la vostra TEOSOFIA DOGMATICA ideologica! cosa vi fa credere che potreste uscirne vivi? MA PROPRIO LA PAROLA DEL SIGNORE CHE HA DETTO; "PROCURATEVI DEGLI AMICI CON LA VOSTRA INIQUA RICCHEZZA!" Eppure, ANCHE questo, potrebbe non essere ritenuto soddisfacente da me UNIUS REI
===================
SI, MA SATANA OBAMA MERKEL ROTHSCHILD BILDENBERG GENDER DARWIN SODOMA, SPA BANCHE CENTRALI, HANNO IL POTERE DI CAMBIARE LE NORME CHIARE! ] Esiste un diritto all’obiezioni di coscienza per l’eutanasia? [ NOI SIAMO PRONTI AD ANDARE IN CARCERE, MA ALTRI INIZIERANNO UNA RIVOLUZIONE ARMATA! I POPOLI SONO ESASPERATI DI QUESTA GESTIONE MASSONICA DEI MONDIALISTI! ]  In Belgio una casa di cura cattolica rifiuta che la "dolce morte" sia praticata ad una paziente terminale. Molly Holzschlag. 5 gennaio 2016.
Nuove polemiche in Belgio sull’eutanasia. Già nel luglio scorso aveva attirato l’attenzione mediatica la vicenda di una 24enne, colpita da depressione, che aveva chiesto ed ottenuto che i medici le dessero la “dolce morte”. Stavolta al centro del dibattito è finita una casa di cura cattolica di Diest, cittadina delle Fiandre, i cui rappresentanti dovranno comparire in Tribunale per aver rifiutato l’accesso di un medico nella struttura che avrebbe dovuto praticare l’eutanasia nei confronti di una paziente che ne aveva fatto richiesta (Zenit, 5 gennaio).
IL RIFIUTO DELLA CASA DI CURA. Una donna di 74 anni, malata terminale di cancro metastatico alla casa di cura Sint-Augustinus, aveva fatto la sua richiesta di eutanasia nel 2011 ed era in attesa dopo un lungo processo di sei mesi. La casa di cura ha rifiutato però di ospitare il medico che doveva compiere l’atto all’interno delle sue mura. La paziente ha dovuto pertanto essere trasferita nella propria abitazione per vedere eseguita la sua volontà. LA FAMIGLIA: ANDIAMO IN TRIBUNALE -- I familiari della 74enne hanno allora attaccato la casa Sint-Augustinus, colpevole secondo loro di aver aggravato ulteriormente la sofferenza psichica e fisica della paziente negandole di poter essere sottoposta ad eutanasia all’interno della struttura. La questione dovrà ora essere giudicata dal Tribunale civile di Leuven. Secondo gli avvocati della famiglia della donna, il diritto all’obiezione di coscienza è proprio dei medici ma non delle case di cura. IL CHIARIMENTO DELVESCOVO. In un’intervista al quotidiano in lingua fiamminga Het Belang van Limburg (31 dicembre 2015), l’arcivescovo aveva affermato che gli ospedali cattolici hanno il diritto di rifiutare di praticare l’aborto e l’eutanasia. «Posso comprendere – spiegava monsignor De Kesel sulle pagine del giornale – che chi ha uno stile di vita laico, non prova alcun problema al riguardo. Ma dal punto di vista della mia fede, non è così evidente e direi ancora di più: ritengo che a livello istituzionale, abbiamo il diritto di decidere di non praticare eutanasia e aborto. Penso in modo particolare agli ospedali cattolici». COMMISSIONE CONTRO CHIESA
Nelle Fiandre, la dichiarazione dell’arcivescovo De Kesel ha suscitato una vivace discussione. Il presidente della Commissione “eutanasia”, il dottore Wim Distelmans trova «strano» che «monsignor De Kesel ritenga che gli ospedali hanno il diritto di adottare comportamenti a seconda del proprio punto di vista morale, quando sono delle istituzioni pubbliche» . “PROCESSO ALLE INTENZIONI”
«Una tempesta in un bicchiere d’acqua». Così l’agenzia della Conferenza episcopale belga, info.catho.be definisce il «processo alle intenzioni» che alcuni media hanno fatto nei confronti di monsignor De Kesel. UNA NORMA CHIARA. L’Agenzia cattolica in lingua fiamminga Kerknet sostiene – come riporta l’agenzia Sir (5 gennaio) – la medesima tesi di mons. De Kesel e ricorda che a pagina 178 del Rapporto parlamentare relativo al progetto di legge sull’eutanasia si afferma testualmente che «gli Istituti di cura, dopo l’entrata in vigore della legge, avranno la possibilità di rifiutare di collaborare alla pratica dell’eutanasia e potranno pertanto scegliere di non praticare l’eutanasia per ragioni di principio».
=================================
DOVE GLI EBREI IN MODO FORMALE HANNO DETTO CHE VOGLIONO DEMOLIRE LA CUPOLA DELLA ROCCIA? QUESTI OMICIDI E TERRORISMO SONO UN DELITTO AL PROCESSO DELLE INTENZIONE FANTASCIENZA DELL'IPERURANIO, MA, SE GLI EBREI NON HANNO NEANCHE UN RE, CHE POTREBBE COSTRUIRE IL TEMPIO EBRAICO! E COME TUTTI SANNO IL SPA FED NWO 666 AIPAC NEOCONS MONDIALISTI, IMPEDIRà SEMPRE CHE ISRAELE POSSA DIVENIRE UNA MONARCHIA: CHE SOLA POTREBBE IMPEDIRE LA DISTRUZIONE DELL'ISLAM, CERTO, IO DEMOLIRò LA CUPOLA DELLA ROCCIA E DEPORTERò ANCHE TUTTI I PALESTINESI, MA SOLTANTO SE, LA LEGA ARABA NON CONDANNERà LA SHARIA, OVVIAMENTE! https://www.youtube.com/watch?v=folBVO-xatE An Israeli experiment proves what many suspected for a long time. Facebook’s anti-Israel policy has now been exposed! The Israel Law Center recently conducted an investigation into Facebook’s policy regarding the incitement of racial hatred. They decided to run an experiment and set up two Facebook pages, “Stop Israelis” and “Stop Palestinians”, both on the same day, both inciting hatred. Both pages simultaneously posted equally vile posts spewing hatred, intolerance and violence against the “enemy.” After two days, the organization reported each page and asked Facebook to take them down. Guess which one Facebook considered to be violating its Community Standards and which one didn’t? Watch this video – you won’t believe what you are about to see!. Shurat Hadin said in a statement that it plans to use the results of this entertaining experiment as part of the lawsuit it has filed against Facebook in a New York court, in which the organization accuses Facebook of allowing Islamist radicals to openly recruit and train terrorists and plan terror attacks on its pages. Nitsana Darshan-Leitner, head of Shurat Hadin, said in a statement, “Facebook’s management is required to act immediately against the blatant incitement being waged for years against Jews and Israelis in the social network it owns and manages. The in-depth investigation we conducted proves beyond any shadow of a doubt that [Facebook’s] claims of equality in the face of its conduct against any individual or group of people are at best erroneous and false in the worst case.” She added: “The investigation we conducted proves that indeed there is bias in favor of one political party and against Israelis and Jews in particular. Jews and Israelis around the world should be very concerned over the results of the investigation and understand that the most famous social network in the world is working actively in favor of the Palestinians.” (With files from JNi.Media)
===============================
SALMAN SAUDI ARABIA ] [ IO NON MI POSSO MACCHIARE, NEANCHE IN BUONA FEDE, DI UNA INGIUSTIA FORMALE ] nella nostra più leale collaborazione noi decidiamo di costruire il Tempio EBRAICO nel deserto della madiana, per tante considerazioni di carattere anche economico perché verranno turisti da tutto il mondo in Arabia SAUDITA, bla bla bla, ecc.. e noi firmiamo un contratto in tal senso! POI, LA NOTTE LO SPIRITO SANTO MI FA INTUIRE CHE TU SARAI DANNEGGIATO IN QUALCHE MODO DA QUESTA STORIA, POI, L'INDOMANI IO VENGO DA TE e ti chiedo di abolire il contratto, oppure in itinere di modificarlo! Cioè quello che è difficile da capire è che Unius REI non è una controparte per nessun governo e per nessuna religione del mondo! SE IO NON FOSSI DENTRO GLI INTERESSI DI TUTTI E DI OGNIUNO? IO NON POTREI ESSERE UNIUS REI! IO NON POTREI MAI FARE GLI INTERESSI DI UNO A SCAPITO DEGLI INTERESSI DI UN ALTRO, QUESTO NON è NELLA MIA NATURA!
========================
Latest News from Israel View all [ ] SALMAN SAUDI ARABIA ] COME A DIRE CHE. QUALCUNO NELLA SUA BUONA FEDE HA AVUTO FIDUCIA IN ME E CHE IO L'HO INGANNATO, L'HO INCASTRATO, IN UNA STORIA INGIUSTA, FACENDOGLI FIRMARE QUALCOSA DI INGIUSTO? QUESTO è IMPOSSIBILE PER ME: IO SONO UNA MONARCHIA METAFISICA! [ Security forces on the lookout for Arab-Israeli terrorist Nishat Milhem in Ramat Aviv in the Tel Aviv district. (Tomer Neuberg/Flash90)Jerusalem Arab Offers Cash Reward for Capture of Tel Aviv Terrorist. rivlin visits shiva for terror victimWife of Terror Victim Embraces Policewomen Who Mistakenly Shot Him While Aiming for Terrorist     http://unitedwithisrael.org/iran-unveils-precision-strike-ballistic-missile/Iran Unveils Second Massive Underground Missile site. Israeli innovation for the disabledIsraeli Technology Aims to Help People with Disabilities. Rock-throwing terrorPalestinian Leaders Promise a New Year of Violence and Death
    Scanning-AvocadoIsraelis Develop World’s First Molecular Sensor That Can Scan Almost Anything.     Druze RivlinIsrael Announces Building of First Druze Town Since 1948
    Israel border concessions. WATCH: Defensible Borders Are Vital to Israel’s Security
    US Ambassador Dan ShapiroWATCH: Israel Helps Save American Lives
    Israel prostate cancerIsraeli Drug Treating Prostate Cancer Approved in Mexico
Calls to Action View all--- ... ---     Barack ObamaTell Obama to Stop Spying on Netanyahu!
    US State DepartmentProtest US Decision to Keep PLO Mission Open in Washington
    United Nations Secretary General Ban Ki-moonProtest to UN Chief for Saying Israel ‘Breeds’ Palestinian Terror.     Ashleigh BanfieldCNN Anchor Compares Past Jewish Violence to Ongoing Widespread Islamic Terrorism. terror video YouTubeReport More Pro-Terror Videos to YouTube – Get ALL of them Removed!     NWSAProtest the National Women’s Studies Association Vote to Boycott Israel
=========================
JE SUIS JUIF ANI YEHUDI - SHAI BARAK & FRIENDS [ COME VEDI AMICO MIO SALMAN GLI EBREI SONO STATI CREATI BENE DA DIO, PER CANTARE NEL NOSTRO TEMPIO EBRAICO! ] Exactly a year has passed, yet the memories of the victims killed during the terrorist attack at "Hyper Cacher" (Kosher supermarket) in Paris, have not been forgotten. Veteran Israeli musician Shai Barak decided to produce a music video using the slogan: Je Suis Juif – that became the symbol of the attack around the world and especially in France. Barak approached popular Jewish singers from across the globe, and together they recorded a pop song, that they hope will send out a message of Jewish unity. The song was written and sung in 3 languages: Hebrew, English and of course French. All the singers from around the world filmed themselves using smart-phones in "SELFIE" format. The clip hopes to be the first Jewish Selfie music video, and unite Jews from all denominations around the world. https://www.youtube.com/watch?v=2kNKkR65Ie0
==========================
SAUDI ARABIA ] tu hai un TALMUD a cui fu dato il nome: di: nobile sacro, CORANO, parola increata di Dio, Tuchia e Arabia Saudita sharia, sono andati a combattere il loro jihad in Libia: alla fine? soltanto ISLAM sunnita salafita rimane. ONU è un Consiglio di Sicurezza Sharia law, per la protezione di tutti i martiri cristiani dhimmi!
NON TE NE FARE UNA COLPA AMICO MIO SHARIA SALAFITA SALMAN! TUTTI GLI ENLIGHTENED COME TE, SONO OSSESSIONATI E COSTRETTI DA SATANA A LEGGERE I MIEI ARTICOLI! PENSA CHE IL TUO MORTO FRATELLO ALL'INFERNO? LUI HA ANCHE FINTO DI FARE IL MORTO PUR DI POTER SFUGGIRE ALLA SUA COSCIENZA DI ASSASSINO! PERCHé è SATANA A COSTRINGERVI? OVVIAMENTE, LUI è GELOSO E VUOLE VEDERE SE QUALCUNO DI VOI LO TRADISCE! COSì PUò FARVI TERRORIZZARE: RECIPROCAMENTE, AVENDO VOI, SEMPRE PAURA L'UNO DELL'ALTRO NEL NWO! IN QUESTO MODO VOI ASPETTATE LA MORTE COME UNA LIBERAZIONE, MA SOLTANTO PERCHé, VOI NON AVETE ESPERIENZA DI QUELLO CHE VI ATTENDE ALL'INFERNO! Iraq: come stanno i cristiani a Baghdad, Sintesi: l'attenzione dei media è concentrata sulle zone di conflitto in Iraq, ma la guerra continua anche a Baghdad. L'estate scorsa, 76 persone sono state uccise in  un unico attentato. Diversi cristiani sono stati rapiti negli ultimi mesi e alcuni sono stati uccisi. Come fa una chiesa a sopravvivere in Iraq? E cosa può imparare la Chiesa di tutto il mondo da questa situazione? Per rispondere a queste domande abbiamo intervistato il pastore Farouk di Baghdad. Come stanno i cristiani nella vostra chiesa a Baghdad?
Nonostante tutta la violenza subita, cerchiamo di vivere il più possibile la nostra vita in modo normale. Andiamo a lavorare, prendiamo i bambini da scuola e ci visitiamo l'un l'altro. Ogni sera abbiamo attività presso la chiesa e la maggior parte dei credenti sono attivi. La guerra, purtroppo, è diventata normale a Baghdad. Subiamo attentati, seppelliamo i morti e proseguiamo. Ne siamo afflitti, ma tutti questi anni di guerra hanno indurito la nostra pelle.
Come fate ad andare avanti in questo modo? Non è facile. In guerra si potrebbe dire che anche i bambini nascono con l'ansia. Fortunatamente, negli ultimi 5 anni, nessuno nella nostra chiesa è morto a causa della guerra, ma ognuno ha la propria storia. Molti hanno sperimentato perdite: di familiari o di beni. Viviamo continuamente discriminazione, rifiuto, risentimento e amarezza oltre alla mancanza di pace. Cerchiamo di curare le ferite interiori della nostra gente. Facciamo molta consulenza e formiamo dei giovani collaboratori. Non posso dire che questo sia abbastanza, ma facciamo quello che possiamo e preghiamo per ciò che non possiamo fare.
Come influisce la minaccia dell'ISIS sulle persone a Baghdad? E' stato un campanello d'allarme. Come cristiani, abbiamo bisogno di restare fermi nella nostra identità. Milioni di persone hanno perso tutto, ma alcuni hanno trovato Cristo. Alla nostra chiesa, l'afflusso di sfollati interni ha dato l'opportunità di praticare il cristianesimo vero, per aiutare tutti coloro che hanno bisogno; non importa se sono cristiani come noi o meno. Dio ci ha chiesto di essere amorevoli con tutti.
Quale è il ruolo di Dio nella vostra vita? Dio è tutto per noi. Ci guida e manda le persone giuste sul nostro cammino. Ci dona pace e gioia, nonostante la situazione. Sperimentiamo la Sua guarigione interiore e la Sua libertà. Davvero, non siamo nulla senza di Lui; la speranza è solo in Lui.     13 gennaio 2016: online la WWL2016! Appuntamento al 13 gennaio 2016 per l'uscita della nuova World Watch List 2016. La World Watch List è la lista dei 50 paesi dove la persecuzione dei cristiani è più forte. Aggiornata ogni anno da Porte Aperte attraverso un immenso lavoro di raccolta e analisi di dati, è ormai riconosciuta a livello internazionale come lo strumento più affidabile per descrivere la situazione dei cristiani perseguitati. La nuova WWL2016 sarà online mercoledì 13 gennaio 2016!
=======================
MISURE RESTRITTIVE DI TUTTI I CITTADINI EUROPEI PER ORCHESTRAZIONE DI CONGIURA spa NWO FED SPA BCE NWO. https://youtu.be/iQeXGVG_NIg Pubblicato il 16 gen 2015. Una produzione esclusiva di Pandora TV, Giulietto Chiesa - I Misteri di Parigi Le troppe ombre e le conseguenze geopolitiche degli attentati di Parigi. Giulietto Chiesa - I Misteri di Parigi https://youtu.be/iQeXGVG_NIg
=====================
Pubblicato il 26 giu 2015. Un messaggio non ufficiale per gli specialisti del nemico. Per far sapere a USA e Nato che la Russia ne controlla le mosse ed è in condizioni di difendersi. Il tutto in un video con immagini inedite e l'intervento di esperti politici e militari di primo piano.
Attenti alla “sorpresa” russa! PandoraTV https://www.youtube.com/watch?v=sHWRbTRGjlk
=======================
ITALIA è UNA COLONIA DI UK ] TUTTO DOCUMENTATO [ Pubblicato il 12 nov 2015 https://youtu.be/yE81l3449rg  I nuovi documenti desecretati UK testimoniano delle manovre eversive del Regno Unito per manipolare e controllare l'Italia fin dal secondo dopo guerra, e portano dritti dritti alla morte di Enrico Mattei e di Aldo Moro. Sono agghiaccianti, parlano di manovre eversive e della necessità, fallita l'idea di realizzare un rovesciamento del Governo, di agire con i servizi segreti di Sua Maestà. Se pensavate di essere una colonia USA, questa intervista fondamentale cambierà la vostra percezione delle cose. Il video di Giovanni Fasanella, autore di Colonia Italia, su Byoblu.com.
====================
NON PUò L'EGITTO DIVENTARE UN GIGANTE MILITARE, SE è DALLA PARTE DEI SAUDITI, CHE GLI HANNO COMPRATO LE MISTRAL.. Egyptian warplanes pound ISIS affiliated groups in Southern Gaza Region. The Egyptian security forces killed 15 suspected Islamic State terrorists in an eight-hour raid in North Sinai on Thursday, Egyptian media reported. The raids targeted Ansar Bait al-Maqdis, a group that pledged allegiance to Islamic State, a security source told the Egyptian newspaper Al-Masry al-Youm. Arab witnesses in the Gazan side of Rafah said that Egyptian warplanes hit targets on the Egyptian side of Rafah. Video obtained by Reuters showed what the cameraman said was an Egyptian warplane flying over Gaza, followed by the sound of an air strike and a cloud of black smoke rising from Rafah. Meanwhile, terrorists in Sinai shelled a home near a security checkpoint in Rafah, killing an entire family of five and wounding a neighbor, AP quoted Egyptian officials as saying. Watch Here. The Egyptian Army has demolished thousands of homes on the Egyptian side of Rafah during the past year to create a buffer zone with nearby Gaza, an effort by Egypt to end smuggling of arms via secret tunnels. Egypt decided in November 2014 to double the width of the security buffer zone after an outbreak of some of the worst anti-state violence since ousted president Mohamed Morsi was overthrown in 2013. Separately, Russia signed an agreement with Egypt to deliver 46 Ka-52 attack helicopters, the director- general of the JSC Russian Helicopters holding company, Alexander Mikheyev, said on Wednesday, Tass Russian News Agency reported. “A large agreement for delivery of 46 Ka-52 Alligator helicopters has been signed with Egypt through [the state weaponry trading company] Rosoboronexport,” he said. Source: Jpost
=========================
FINCHé President Al-Sisi NON CONDANNA LA SHARIA? QUESTA è TUTTA UNA CONGIURA CONTRO ISRAELE, EUROPA E CONTRO TUTTO IL RESTO DEL MONDO! President Al-Sisi STA CIRCONDANDO ISRAELE! ] [ Egyptian President Al-Sisi Delivers Speech That May Change the World Forever. ] QUESTO DISCORSO? è UNA TRAPPOLA [ In a speech delivered at Al-Azhar at the end of 2014, Egyptian President Abd Al-Fattah Al-Sisi called to combat extremist ideology and said: “We need to revolutionize our religion.” Calling for “religious discourse that is in keeping with its times,” Al-Sisi warned that “the Islamic nation is being torn apart and destroyed” by extremism. There is something very levelheaded about Egypt’s president. Since entering office in June 2014, Abd Al-Fattah Al-Sisi, has incorporated reforms meant to strengthen Egypt’s economy, improve education, overcome the country’s energy crisis, the expansion of the Suez Canal project, and, perhaps most importantly for world peace and stability, Al-Sasi would like Islam to be perceived as more tolerant and this speech to Muslim clergymen is part of a long process of creating a democratic, religiously tolerant country. Al-Sasi has made changes in school textbooks which discuss Islam and in the second video is seen delivering a speech to Egyptian Christians at the Coptic Orthodox Cathedral in Cairo during their Christmas mass. Al-Sasi has bravely begun to lead Egypt on a road towards tolerance and democracy. If only other Muslim countries would follow.
=====================
NON CI SONO GIUDICI SUFFICIENTI, PER PERSEGUIRE TUTTI I DELITTI DELLA LEGA ARABA SHARIA: LA LORO è UNA TEOLOGIA DELLA SOSTITUZIONE, CHE è TEOLOGIA DEL GENOCIDIO SU SCALA MONDIALE!! DEVONO ESSERE DISINTEGRATI CON ARMI ATOMICHE QUANTO PRIMA! ISLAMICI HANNO SVILUPPATO UNA IPOCRISIA MOLTO RAFFINATA SOTTO LA SCUOLA DELLA KABBALAH DEI FARISEI ANGLO AMERICANI, ECCO PERCHé ISRAELE NON PUò SFUGGIRE A QUESTA LORO CONGIURA MONDIALE, è LA CONGIURA DEL SISTEMA MASSONICO SPA FED BILDENBERG NWO! The Truth About The Middle East Obama Will Never Admit. Soldiers of the IDF are people. They are 18 year-old people who give 3 years of their lives, and at times give their lives period, to defend the People of Israel, the Jewish Nation throughout the world, and freedom and basic human rights for all people, worldwide. That’s a pretty hefty assignment for an 18-year old. And even for a 20 year old. In fact, how many people today would volunteerily put themselves on the line for an ideal? Yet Israelis do it all the time. Every year Israeli families send their high school graduates to serve in the IDF. The Israeli army is not just an army. It is the greatest human rights and peace corp in the world. Without a budget from the UN… Published: October 2, 2015 http://www.israelvideonetwork.com/the-truth-about-the-middle-east-obama-will-never-admit/
https://youtu.be/ayWVkp9sfIQ DRINK YOUR POISON MADE BY YOURSELF ] AMEN IN JESUS'S NAME! CHE HAI TU MARE PER FUGGIRE E TU GIORDANO PERCHé TI VOLGI INDITRO E VOI COLLINE E MONTI PERCHé SALTELLATE COME GLI AGNELLI DI UN GREGGE! quando i vostri cadaveri saranno diventati cenere, i miei piedi vi calpesteranno! https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion
     David Hur has sent you a message. Amen.Thank you very much dear man of God. Pls pray for God Give us and our mothers wisdom,talent,power,health,financial security,joy,safety & peace. I pray that you and your family have A Happy New Year. And we all remember that Jesus is the Reason for the Season. May God Bless you in every thing you do. Stay blessed. I pray that you and your family will see Hands of GOD in a dimension your life , beyond your imagination and understanding in Lord Jesus name, Amen. *Pls pray for God Heals my sister's illness. AMEN ALLELUIA IN JESUS NAME
    David Hur ti ha inviato un messaggio. Si Amen.Thank molto caro uomo di Dio. Pls pregare per Dio noi e le nostre madri saggezza, talento, di potenza, di salute, di sicurezza finanziaria, gioia, di sicurezza e di pace Dare. Prego che voi e la vostra famiglia hanno un felice anno nuovo. E tutti noi ricordiamo che Gesù è la ragione per la stagione. Che Dio vi benedica in ogni cosa che fai. Soggiorno benedetto. Prego che voi e la vostra famiglia vedrete mani di Dio in una dimensione vostra vita, oltre la vostra immaginazione e la comprensione in nome Gesù, Amen. * Pls pregare Dio guarisce la malattia di mia sorella. AMEN ALLELUIA nel nome di Gesù
========================
 RE: [7-5857000009833] stopyouporntubesatan@gmail.com Salve, Grazie per il ricorso sulla sospensione dell'account. Abbiamo deciso di mantenere sospeso l'account sulla base delle Norme della community e dei Termini di servizio. tutto ok! grazie! ma, SORRY, MI DITE come io posso rientrare in possesso del mio primo canale youtube lorenzoJHWH? ----Messaggio originale---- Da: account-appeal@youtube.com Data: 26/12/2015 10.57 A: <lorenzo_scarola@fastwebnet.it> Cc: <accounts-support@google.com>
==================
eih, SALMAN SAUDI ARABIA, TU HAI FIRMATO QUESTA PETIZIONE CONTRO DI TE? Al menos 15 muertos en el ataque de hoy de Boko Haram en Maiduguri (Nigeria) Apoyo internacional para los cristianos de Nigeria. Los cristianos en Nigeria sufren persecución diaria por parte de Boko Haram. En los últimos 6 años han sido asesinados 150.000 personas. En la diócesis de Maiduguri han destruído 50 capillas e iglesias. Cerca de 60.000 de los 125.000 fieles de la diócesis han tenido que abandonar sus casas. Los que permanecen conviven con el trauma y el miedo. Necesitan agua potable, medicina y vivienda. El país necesita ayuda política, económica y militar. Le pido que no mire para otro lado, redoble las políticas de cooperación y refuerce a la coalición internacional de países africanos que combate a Boko Haram. Atentamente, #BastaYA
Escribe a la UE, ONU y Unión de Estados Africanos y pídeles que frenen de una vez la BARBARIE
Hola, lorenzoJHWH ] [ Probablemente pocos medios lo contarán, pero esta mañana Boko Haram ha vuelto a atacar en Maiduguri (Nigeria) con AK47 y granadas. Iban 10 suicidas y la cifra de muertos de momento asciende a 15. Como recordarás, el obispo de Maiduguri pedía hace unas semanas que hubiera una posición más firme por parte de la comunidad internacional. ¿Quieres sumarte al pedido? Tu mensaje llegará a la Unión Europea, ONU y Unión de Estados Africanos http://citizengo.org/es/sy/30920-ayuda-y-solidaridad-con-cristianos-nigerianos
Si ya firmaste, por favor, comparte este petición. La situación en Nigeria es DRAMATICA.
Por si fuera poco, el ataque se produce a los pocos días de que el presidente nigeriano afirmase que la banda yihadista estaba “técnicamente derrotada”. O erró en el cálculo o hay vínculos inconfesables… El caso es que es el genocidio de cristianos continúa… ¡¡en plena Navidad!! Debemos de pararlo. Por favor, escribe a los organismos internacionales y pideles una actuación firme que frene la barbarie. http://citizengo.org/es/sy/30920-ayuda-y-solidaridad-con-cristianos-nigerianos Leo en la prensa española el testimonio de Godiya Ousman, una mujer de unos 50 años que lleva 20 meses huyendo el error. Ahora se encuentra en el Chad, refugiada en una choza con 3 ollas. Ese es su hogar… Esto es lo que dice: “Los cristianos de Nigeria estamos sufriendo mucho (…) Si ven que un cristiano sale a vender algo al mercado, en uno o dos minutos aparecen, te matan y nadie dice nada”. Tremendo…
El salesiano argentino Jorge Casafulli, lleva 20 años en Africa. Acaba de instalarse en el norte de Nigeria. Su testimonio también es muy impactante: “Los cristianos no tienen acceso a cargos públicos, no se puede predicar a Cristo abiertamente en las calles, no se permite la manifestación pública de fe (…) Si no te conviertes, la alternativa es la tortura o la muerte”
¿Hasta cuando va a seguir la comunidad internacional mirando para otro lado?
http://citizengo.org/es/sy/30920-ayuda-y-solidaridad-con-cristianos-nigerianos
Gracias por tu solidaridad. Gracias por aportar tu graito de arena en frenar esta barbarie. Nuestros hermanos nigerianos están dando muestra de fe, fortaleza y esperanza. Lo mínimo que cabe es devolverles algo de solidaridad, Un fuerte abrazo, Luis Losada Pescador y todo el equipo de CitizenGO PD1. ¡Paremos el genocidio cristiano en Navidad! Escribe a los organismos internacionales y pídeles que paren la barbarie de Boko Haram. PD2. Un grupo de amigos están ahora en Iraq. Fueron a vivir la Navidad con los cristianos refugiados. Te dejo un video: https://www.youtube.com/watch?v=TAJqIJPPCR8&feature=youtu.be
PD3. Por si no lo viste, te envío el video de felicitación de Navidad que hicimos entre todos. Si te gusta, compártelo. https://www.youtube.com/watch?v=SmtRnPgCNjA PD4. Tras la victoria opositora en las legislativas de Venezuela, el régimen parece enrocado en una especie de ‘autogolpe de Estado’. Pide la intervención internacional. http://www.citizengo.org/es/31874-intervenir-venezuela-para-garantizar-democracia-y-institucionalidad
======================
    QUANDO ONU AMNESTY UE USA E NATO NON SANNO DI AVERE LA LINGUA! Le giovani vittime del regime turco. 06.01.2016 Tra il 26 luglio e il 30 novembre 2015 il regime turco ha causato la morte di 44 bambini curdi tra i 35 giorni e i 18 anni di età. Secondo il rapporto stilato da Humanist Bureau, organizzazione attiva dal 2010, la cui missione è quella di portare all'attenzione dell'opinione pubblica in Turchia i diritti dei bambini, tra il 26 luglio e il 30 novembre 2015, il regime turco ha provocato la morte di 44 bambini curdi.
Il più piccolo, un bimbo di appena 35 giorni, il più grande un ragazzo di 18 anni. In Turchia, ne parlano il quotidiano Cumhuriyet e la rivista satirica LeMan, la quale rende omaggio alle giovani vittime con un'illustrazione a tema in prima pagina. Teatro dei tristi eventi le città di Diyarbekir, Şırnak, Ağrı, Istanbul, Mardin, Van, Ankara, Hakkâri e Adana. Sono almeno 52 i bambini feriti. Turchia, serie raid militari uccidono centinaia di ribelli curdi. Stando al rapporto di Humanist Bureau, le morti e le ferite subite dai giovani curdi sono state provocate da diversi fattori. Alcuni hanno perso la vita a causa dell'esplosione di una bomba, altri sono morti per l'impossibilità di accedere alle cure mediche o per le percosse della polizia, altri ancora sono stati uccisi nel corso di una manifestazione o mentre giocavano nel parco davanti alla propria casa: http://it.sputniknews.com/mondo/20160106/1842705/bambini-giovani-vittime-regime-turco.html#ixzz3wTlw7NJm
Alla Polonia serve la “minaccia russa” per rafforzare l'esercito sfruttando la NATO. [ SOLTANTO LA LEGA ARABA STA INVADENDO LE NAZIONI, NON CON I MIGRANTI, E NANCHE CON LA SUA RELIGIONE, MA CON LA SUA IDEOLOGIA NAZISMO SHARIA: TUTTO IL GENERE UMANO è PER QUESTO SOTTO MINACCIA DI TERRORISMO MONDIALE  ] 06.01.2016)  Le forti dichiarazioni di Varsavia sulla grave minaccia proveniente dalla Russia si basano sul nulla. In realtà la Polonia cerca di schierare le truppe della NATO sulle spalle degli altri membri dell'Alleanza, scrive sulla rivista “The National Interest” Doug Bandow, esperto presso il Cato Institute. La Polonia cerca di schierare le truppe NATO sul suo territorio e ricorda sempre la "minaccia russa", mentre gli altri Paesi europei non percepiscono la Russia come una forza che minacci la loro esistenza, scrive l'analista del Cato Institute ed ex assistente speciale del presidente Ronald Reagan Doug Bandow nel suo articolo per "The National Interest". Come Paese ospitante del vertice della NATO nel 2016, la Polonia ha messo in chiaro che il suo obiettivo principale nei prossimi mesi sarà quello di mettere pressioni sui membri dell'Alleanza in modo che forniscano aiuti militari. Come annunciato dal governo polacco, i leader mondiali si riuniranno a luglio a Varsavia per discutere di come "affrontare più efficacemente le minacce", compresa "l'aggressività della Russia". Ora le autorità polacche chiedono il dislocamento delle truppe della NATO sul suo territorio e contemporaneamente cercano di stringere un accordo con Londra. In cambio, i polacchi promettono di contribuire a "limitare il flusso di migranti in Gran Bretagna", scrive Doug Bandow. Allo stesso tempo la maggior parte degli Stati membri europei della NATO riduce le spese militari. I membri europei della NATO, ad eccezione dell'Estonia, della Grecia (per contrastare la Turchia) e della Polonia (per la prima volta in assoluto) non arrivano a spendere per la difesa nemmeno il 2% del PIL, come richiesto ai membri della NATO. "Anche il 2% è poco se si è certi che il proprio Paese veda minacciata la propria esistenza a seguito dell'aggressività di una forza autoritaria. Eppure la Polonia si sente vulnerabile ai confini orientali della NATO ed esprime forte preoccupazione per la "minaccia russa." Non volendo investire un soldo, Varsavia conta sul fatto che gli altri membri della NATO si carichino dell'onere di proteggerla,"- si dice nell'articolo. Naturalmente la "minaccia russa" non è così grande dal momento che la Polonia fa affidamento sugli altri. Secondo l'autore, è giunto il momento per l'Europa di provvedere autonomamente alla propria sicurezza. L'imprescindibilità della NATO con al centro gli Stati Uniti è ormai venuta a mancare alcuni anni fa. Ora serve una nuova alleanza militare che costringa l'Europa ad investire nella propria sicurezza, come ora si stanno facendo carico gli USA. http://it.sputniknews.com/mondo/20160106/1843823/Russia-Europa-USA-Difesa-Geopolitica.html#ixzz3wTnDGNHw
LO SPREGIUDICATO BISOGNO DEGLI USA SPA NWO, DI OTTENERE LA GUERRA MONDIALE PER CONTINUARE A CONTROLLARE LA EUROPA E QUINDI ESTENDERE LA LORO SUPREMAZIA SUL MONDO: LA UNICA LOGICA POSSIBILE PUò ESSERE: "è SATANA è DIO!" Potrà la Russia impedire che il mondo scivoli in un conflitto globale? 06.01.2016 Dobbiamo risolvere preventivamente il problema della nostra sicurezza e della sicurezza del mondo intero, agendo oltre i confini della Russia, sostiene il membro del club Zinoviev MIA “Rossiya Segodnya” Timofey Sergeytsev. Leggi tutto: http://it.sputniknews.com/zinoviev_club/20160106/1840497/russia-impedire-conflitto-globale.html#ixzz3wTrGEohl
non possiamo avere con la LEGA ARABA relazioni giudicamente valide, perché, persistendo la legge sharia, VIENE A CADERE IL CONCETTO DELLA RECIPROCITà GIURIDICA ] [ Il Brunei “vieta” il Natale: Danneggia la fede musulmana. 22.12.2015 Il sultano del piccolo Stato del Borneo mette al bando i festeggiamenti per il Natale. ] LA VIOLAZIONE DELLA LIBERTà DI RELIGIONE FA DECADERE TUTTI I DIRITTI UMANI [ Cinque anni di carcere a chi festeggia il Natale in Brunei. E' questa la decisione del sultano del piccolo Stato del Borneo per il 25 dicembre, giorno in cui non si potranno "indossare simboli come croci, accendere candele, addobbare alberi di Natale, cantare inni religiosi, montare decorazioni". La nuova legge, era stata annunciata un anno fa al momento della reintroduzione della Sharia, la legge coranica, da parte del sultano Hassanal Bolkian. http://it.sputniknews.com/mondo/20151222/1770325/brunei-divieto-natale.html#ixzz3wU69zIxC
QUESTO CRIMINALE FA UCCIDERE SU COMMISSIONE GLI OPPOSITORI POLITICI, NON CONCEDE LORO NEANCHE LA SODDISFAZIONE DI UNA PENA DI MORTE! UE E USA NATO? SONO DEGNE DI LUI! Conflitto Iran-Arabia Saudita, Erdogan giustifica le condanne a morte di Riyadh. 06.01.2016 In precedenza il vice primo ministro turco Numan Kurtulmuş aveva detto che Ankara è contraria alla pena di morte, in particolare se motivata politicamente. Il presidente turco Tayyip Erdogan ha affermato che le condanne a morte eseguite in Arabia Saudita sono un affare di politica interna del Paese, riferisce oggi l'agenzia di stampa "Reuters": http://it.sputniknews.com/politica/20160106/1844464/Turchia-Nimr-Sciiti-Sunniti.html#ixzz3wU7VFQTX
COME LA NATO, E SUA LEGA ARABA SHARIA, E I COMUNISTI BILDENBERG ROTHSCHILD SPA BANCHE CENTRALI SISTEMA MASSONICO, HANNO DISTRUTTO LA CIVILTà OCCIDENTALE ed hanno distrutto secoli di conquiste civili, SENZA SPARARE UN SOLO COLPO DI FUCILE! COLONIA, 6 GEN - La polizia di Colonia ritiene che gli aggressori che a Capodanno hanno molestato o anche stuprato decine di donne alla stazione fossero organizzati, fossero almeno 1.000 e che abbiano agito in piccoli gruppi, che circondavano donne isolate anche con lo scopo di rapinarle. Tre di loro sono stati identificati, ma non ancora arrestati.  ROMA, 6 GEN - Un 'codice' di comportamento rivolto alle donne al fine di prevenire orribili aggressioni come quella avvenuta a Colonia la notte di Capodanno è stato suggerito dalla sindaco della città tedesca. Lo riportano i media tedeschi. In particolare, Henriette Reker ha raccomandato alle donne di "tenere dagli estranei una distanza equivalente alla lunghezza di un braccio" nei luoghi pubblici, di non isolarsi dal proprio gruppo, di chiedere aiuto a un passante o di chiamare la polizia.
sharia Boko Haram, e metodi sharia LEGA ARABA? UN SOLO: il NAZISMO TEOLOGIA DELLA SOSTITUZIONE: ALLAH AKBAR MORTE A TUTTI GLI INFEDELI DHIMMI: AMEN
TALMUD SATANICO UN ALTRO anticristo anche tu? NO! TU SEI LA GENITRICE DI OGNI ANTICRISTO, L'OCCULTO PIANIFICATORE, DI OGNI OLOCAUSTO SHARIA SHAOH CONTRO IL MIO POPOLO DEGLI EBREI!
Benjamin Netanyahu ] VOI NON POTETE AVERE IDONNE ARMI O UN RIMEDIO QUALSIASI EFFICACE CONTRO DI ME, QUANDO IL MIO REGNO INIZIERà AD UCCIDERE I RIBELLI SU SCALA MONDIALE? VOI MORIRETE COME MOSCHE A MILIONI! I SACERDOTI DI SATANA DELLA CIA CON I LORO POTERI ALIENI ESOTERICI SOPRANNATURALI, CABALISTICI, MAGIA NERA, VOODOO, HANNO CERCATO IN QUESTI 8 ANNI DI SCONFIGGERMI, MA NON CI SONO RIUSCITI MAI, NEANCHE UNA SOLA VOLTA!
Benjamin Netanyahu ] sorry [ il fatto che io sono il governatore universale del REGNO di DIO? questo non fa di me il padrone della giustizia!
Benjamin Netanyahu ] sorry [ e perché dovresti sopravvire solo tu? forse che non sei anche tu un massone?
king Israel Unius REI
Benjamin Netanyahu ] sorry [ e cosa ti fa credere che, noi: IL REGNO DI DIO JHWH, noi non dovremmo intervenire? I TUOI FARISEI TALMUD KABBALAH USURA SPA FED IL GUFO? HANNO PORTATO LA MAGIA NERA NELLE ISTITUZIONI e
nelle RELIGIONI, ED HANNO DATO UN CORPO OGM AI DEMONI PER REALIZZARE GLI ALIENI nei dischi volanti: quindi le comunicazioni a tutti i livelli sono malipolate e gli uomini non hanno le risorse umanamente compatibili per resistere a questa dominazione demoniaca! e tutto questo? è una violazione della convenzione per l'equilibrio tra il bene e il male! VOI
 STATE VIOLANDO IL LIBERO ARBITRIO DEGLI UOMINI! ECCO PERCHé IL MIO REGNO, certo, INTERVERRà IN MANIERA PESANTE!
Benjamin Netanyahu ] io ho già letto circa il tuo NWO sotto la Torre di Babele, ecco perché, tutte le tue scimmie Darwin GENDER? loro stanno subendo una regressione alla fase anale!
Benjamin Netanyahu ] quando tu e Hollande ecc.. voi avete giurato nella massoneria? poi, avete spergiurato contro la Bibbia, contro la COSTITUZIONE, E contro i popoli, contro la legalità e contro la legittimità: perché non risiede il potere sostanziale della sovranità nelle vostre mani, Quindi voi siete diventati dei funzionari del sistema massonico E DEL SISTEMA TECNOCRATICO FINANZIARIO, EPPURE, IL POPOLO NON NE SA NIENTE, OPPURE, NON PUò più FARE NULLA PER DIFENDERSI DA VOI!
==================
Corsi anti-cristiani all'Università: Attenti, vogliono convertirvi ] [ Un seminario universitario, rivolto agli studenti islamici, per insegnare come difendersi dai cristiani. Dal loro proselitismo e dal rischio che possano esserci conversioni dalla fede di Maometto a quella di Gesù.
E' ciò che accade in Malaysia, dove il campus della Universiti Teknologi Mara di Kuala Lumpur, la capitale, ha organizzato dei seminari per mettere in guardia i musulmani dal pericolo di cristianizzazione: Attenti, vogliono convertirvi. Il mondo sta diventando sempre meno un posto per cristiani. Che in più parti del mondo subiscono umiliazioni e discriminazioni. Anche in Malaysia, una soietà multietnica, in cui l'Islam è la religione di stato ma in cui convivono il 40% di cittadini che hanno fedi diverse, dal buddismo all'induismo, passando per il cristianesimo. Eppure, nonostante le libertà di culto, l'Islam rimane la religione obbligatoria per i cittadini di origine malese, che se volessero abbandonare la fede in Allah, dovrebbero ottenere uno speciale permesso da un tribunale della Sharia. Che, ovviamente, lo concede malvolentieri.
Come racconta oggi La Stampa, la Federazione dei cristiani della Malaysia ha sollevato una forte polemica, defindendo l'apertura dei seminari all'università come un tentativo di diffondere propaganda e violenza settaria. Un modo per aumentare l'odio nei confronti dei cristiani. Immaginatevi se in Italia, in una università pubblica, fossero istituiti corsi per difendersi dall'islamizzazione. Ne verrebbe fuori un circolo di proteste e denunce di razzismo senza eguali.
Quando ad essere vittime sono i cristiani, invece, tutto rimane nel silenzio.
==================
il GENDER è una dittatura GAY LGBT, su procura di tuoi Enlightened farisei Spa FED, per sodomizzare i popoli goym! è UNA MENZOGNA TOTALE DARWIN SENZA FONDAMENTO SCIENTIFICO! [ Benjamin Netanyahu ] CHE TU POSSA ESSERE MALEDETTO! DRINK YOUR POISON MADE BY YOURSELF ] lo giuro [ ne berranno tutti gli empi della terra
you pedofilo evil Gabriel nazism messengers Mohammed sharia for dhimmi slaves
Il demonio [ his name ] John Brennan 666 CIA IMF SPA NATO [ his surname ]
SALMAN SAUDI ARABIA ] cosa ti posso dire? [ io sono soltanto uno dei tanti Re che ISRAELE ha avuto!
MERKEL ] ma, in quale Costituzione, tu hai letto che, tu potevi rispondere con un GOLPE, ad un problema sociale a Kiev? e in quale COSTITUZIONE tu hai letto, che, come risposta a un plebiscitario referendum secessionista, tu avresti potuto mandare l'ESERCITO, per fare il genocidio pogrom dei Russofoni in DONBASS Odessa, ecc..? TU BRUTTA BESTIA: TU HAI UCCISO, anche, 60MILIONI DI TEDESCHI!
ROTHSCHILD 666 SPA FED SPA BCE, SPA FMI, SPA BANCA MONDIALE, SPA BANCHE CENTRALI ] esci FUORI bestia PARASSITA USURAIO FARISEO immondo,
tutte le forze terroristiche del mondo? tutte sono nate sharia! ANY SHARIA è IL TERRORE DEI DHIMMI... presto tutti voi conoscerete il terrore che, voi avete fatto subire ai martiri cristiani! PRESTO, VOI CERCHERETE DOVE POTER SCAPPARE PER METTERVI IN SALVO, MA, LA MORTE SARà PIù VELOCE DI VOI!
MY JHWH HOLY ] tu riprendimi il genere umano!
SpA Gufo Allah satana obama Maometto sharia GENDER la abominazione ] [ io ho dato il DONBASS al POPOLO RUSSOFONO
SI, come no! BLA BLA BLA.. vieni fuori da dietro al tuo computer a difendere il tuo Satana, codardo! VIENI FUORI BESTIA! BLA BALA BLA ..
la Bibbia è una PAROLA INCREATA? no! Quindi ad eccezione dei 10 Comandamenti, può essere interpretata! MA IL CORANO è UNA PAROLA DOGMATICA INCREATA, QUINDI VOI POTETE UCCIDERE ISLAM, O POTETE ESSERE UCCISI DA ISLAM!
QUINDI la UNICA PAROLA INCREATA DELLA Bibbia ? SONO i 10 Comandamenti, EPPURE in realtà, nella sostanza quella è l'unica PAROLA di Dio, che il TALMUD destruttura e interpreta, dato che dice il Talmud, come le bambine dei goym a tre anni possono già essere stuprate!
poi, non ci vuole una grande scienza per capire, come e da chi i Maomettani hanno copiato il Corano, dopo la morte di Maometto, cioè dopo che lui è asceso da Geruslemme 7 anni dopo la sua morte! Islamici sono sempre stati ignoranti, ieri come oggi? sono sempre islamici, quindi il Corano increato merda? loro lo potevano copiare e pasticciare, soltanto partendo da testi bestia sacri precedenti soltanto! Infatti hanno usato i Vangeli Apocrifi, e il Talmud, che, proprio satana li ha scritti entrambi!
E PERCHé, secondo te, loro i Enlightened, Bildenberg Rothschild SpA FED, ecc.. massoni tutti, loro stanno sempre a fare le (RIFORME COSTITUZIONALI)? 1. per distruggere definitivamente, le sovranità dei popoli, e per: 2. santificare in pompa magna il Sodoma Darwin scimmia GENDER Satana LGBT, del posto cattivo sporco, ovviamente, il tutto senza nessun fondamento scientifico, ovviamente!
HOLLANDE CAMERON OBAMA, BUSH, CLINTON, MOGHERINI BONINO, VELTRONI, DALEMA, KERRY, MERKEL RENZI, E TUTTO L'ANTICRISTO SISTEMA MASSONICO VOSTRO? DAL DILUVIO UNIVERSALE ( false ERE: senza isotropi radioattivi e senza meteoriti, tutte stratificazioni granulometriche sedimentarie a peso sPecifico variabile) ad oggi? voi siete la generazione più infamante di leader della storia di tutto il genere umano, ADDIRITTURA Kim Jong-un? LUI è MIGLIORE DI VOI, INFATTI LUI NON è ANDATO A GIURARE DA ROTHSCHILD NELLA MASSONERIA!
IRAN, E SAUDI ARABIA ] [ IN tutti questi anni in youtube e in internet, io ho visto i troll dei satanisti, pagati con i soldi che, Obama ha rubato a noi, ATTRAVERSO, con il signoraggio bancario, ed ha passato a Rothschild, LE NOSTRE TASSE... - che questi satanisti fingono di essere qualsiasi cosa, pur di mettere e seminare odio tra le persone, tra i popoli e tra le religioni! MA SE VI AMMAZZATE COME CANI TRA DI VOI, IO COSA CI GUADAGNO? FORSE CHE SE VI DISTRUGGETE TRA DI VOI, I MARTIRI CRISTIANI SARANNO TRATTATI MEGLIO DA VOI? NO! DIO NON VUOLE LA MORTE DEL PECCATORE, MA CHE SI CONVERTA E VIVA! e certe volte? mi dispiace di non essere un islamico anche io, perché lo sanno tutti, il dio dei farisei e degli islamici è satana!
ARABIA SAUDITA ] [ oggi in "profumi della BIBBIA" ho visto una foto di Arabia saudita, con una donna occidentale felice, tra petali di rose liofilizzati! TUTTO IL CONTESTO NON MI è DISPIACIUTO, PERCHé SE TU VUOI ENTRARE NELLA BIBBIA? IO TI FACCIO ENTRARE!
SAUDI ARABIA ] [ DOPOTUTTO CHE DIRITTI PIù DI TE , POSSONO AVERE GLI EBREI DI RIMANERE NELLA BIBBIA, MANCANDO A LORO LE GENEALOGIE PATERNE? L'AMORE MOLTIPLICA LE SUE RICCHEZZE, IO POSSO FARE ENTRARE NELLA BIBBIA, ANCHE, TUTTI COLORO CHE VOGLIONO ENTRARE, IN TUTTO IL MONDO, QUESTA è LA mia FRATELLANZA UNIVERSALE!
SAUDI ARABIA ] [ DOPOTUTTO quando i profeti nella Bibbia hanno detto: " IL DESERTO FIORIRà " loro sapevano che è il deserto della Arabia Saudita, e quello egiziano, che principalmete sarebbe fiorito.
chi è quella donna che ha detto; " LUI FA PAURA!", MA IO SONO SEMPRE LA LEGGE, e come ogni legge è sempre matematica, è qualcosa di prevedibile è razionale, mentre da una irrazionale Guerra Mondiale nucleare? tu non hai gli strumenti per uscirne razionalmente! TU PENSI CHE IO SONO LA TUA PAURA SOLTANTO PERCHé TU NON CONOSCI COSA VIENE DOPO DI ME!
POSSIAMO noi gestire l'odio: NON NE ABBIAMO TROPPO PAURA, perché nell'odio noi conserviamo il possesso, quindi, l'odio è razionale per noi. Mentre, essendo l'amore non razionale, poi, tutti abbiamo paura di amare! ed io sono il primo vigliacco dell'amore su questo pianeta, ma, ci dobbiamo lasciare andare alla corrente della vita, ci dobbiamo fidare, per perderci e perdere, PERCHé tutto vuole l'amore di noi! MA SE il CHICCO DI GRANO NON SI DONA TOTALMENTE ALLA MORTE DI SE? POI, NON CONOSCERà MAI IL MIRACOLO della RICCHEZZA E LA PROSPERITà DELLA VITA: il Paradiso è la felicità!
non è che l'amore non sia razionale, ma trascende la razionalità, dato che noi diciamo: "Dio è infinito amore!" non possiamo controllare l'AMORE, perché non possiamo controllare Dio! non è che l'amore non sia razionale, ma trascende la razionalità, dato che noi diciamo: "Dio è infinito amore!" non possiamo controllare l'AMORE, perché non possiamo controllare Dio!
========================
eppure nessuna legge prevede l'amore, perché obbiga soltanto a rispettare il comandamento, e poiché tutti sanno che Dio è AMORE, ecco perché, nessuna religione è salvifica! Gesù di Betlemme è stato la prima legge dell'amore universale, altruistico ed universale: perché ha detto: "ama il prossimo tuo come te stesso", ed ha dilatato il concetto di prossimo ad ogni uomo , iniziando da colui, chiunque, che ti è più vicino! "prossimo è il vicino fisicamente" Quindi Gesù è stata l'immagine più precisa di cosa significa: "Dio è amore infinito ed universale"PERCHé L'AMORE è LA LEGGE DELL'UNIVERSO ED IL SENSO DI TUTTE LE COSE! MENTRE I FARISEI HANNO MALEDETTO IL LORO STESSO POPOLO ED HANNO DETTO: "MA QUESTO POPOLO CHE NON CONOSCE LA LEGGE è MALEDETTO!" QUINDI LO HANNO MALEDETTO FACENDOGLI RINUNCIARE, CIOè PRIVANDOLO DELLE SUE GENEALOGIE PATERNE! IN QUESTO MODO LO HANNO ESCLUSO DALLE ALLEANZE E LO HANNO ESTROMESSO DALLA BIBBIA, Eppure la natura di Dio è quella di essere una PERSONA divina, Quindi Dio non è una filosofia, la sua caratteristica non è la legge: ECCO PERCHé PUò ESSERE DETTO: "NULLA è IMPOSSIBILE PER DIO!" QUINDI, Gesù era l'amore ed i Farisei Enlightened talmud kabbalah SpA FED, ecc... erano e sono i servi ABUSIVI IDOLATRI e cattivi, tutti abusivi nella casa di Dio, loro non entrano nel Regno di Dio ed impediscono agli altri di poterci entrare, ed ancora oggi è così, come Gesù disse!
la massoneria bancaria ha totalmente preso il controllo della POLONIA, quindi la CIA è il governo della POLONIA e della NATO, loro sono diventati, una incombente minaccia di morte per noi! l'unico Signoraggio che i Massoni hanno lasciato al popolo? è il Signoraggio di morire disperati e soffocati suicidi, con le tasse! IL POPOLO SOVRANO è STATO TRASFORMATO IN UNO SCHIAVO DALLA MASSONERIA ROTHSCHILD BILDENBERG MERKEL MOGHERINI BONINO
==================
non siate come il cavallo e come il mulo, che si piega la loro fierezza con morso e briglie, se no a te non si avvicinano! Salmo UNIUS REI 110  [ COME GLI ATEI E I RIBELLI DIVENTANO LA PROVA DELLA ESISTENZA DI DIO JHWH ] [1] Di Davide. Salmo. Oracolo del Signore al mio Signore: "Siedi alla mia destra, finché io ponga i tuoi nemici a sgabello dei tuoi piedi". [2] Lo scettro del tuo potere stende il Signore da Sion: "Domina in mezzo ai tuoi nemici. [3] A te il principato nel giorno della tua potenza tra santi splendori; dal seno dell'aurora, come rugiada, io ti ho generato". [4] Il Signore ha giurato e non si pente: "Tu sei sacerdote per sempre al modo di Melchisedek". [5] Il Signore è alla tua destra, annienterà i re nel giorno della sua ira. [6] Giudicherà i popoli: in mezzo a cadaveri ne stritolerà la testa su vasta terra. [7] Lungo il cammino si disseta al torrente e solleva alta la testa.
=====================
se ha problemi mentali deve essere curato non deve essere punito! ] Pakistan: brucia la Bibbia, arrestato. Nel Punjab, è stato accusato del reato di blasfemia, DOPOTUTTO NON HA COMMESSO REATI DI TIPO PENALE
===========================
Erdogan ha superato di nuovo il limite. 07.01.2016( Per il NYT i peggiori timori dei partner occidentali di Ankara sono stati confermati dopo la vittoria del suo Partito alle elezioni parlamentari. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha nuovamente superato il limite menzionando nel suo colloquio con i giornalisti "La Germania di Hitler", cosa che non sorprende affatto, considerando la sua reputazione di leader autoritario, con l'abitudine di calpestare i diritti umani, la sovranità della legge, la libertà d'espressione e altre libertà politiche, ha scritto il New York Times. "Da quando è arrivato al potere più di dieci anni fa, Erdogan ha usato i suoi poteri di primo ministro prima, e quelli di presidente poi, per soffocare i mass media, i sindacati e gli altri opponenti", ha evidenziato la testata. "Gli alleati della Turchia, America ed Europa, hanno osservato in imbarazzante immobilità le brutalità dell'esercito turco, che ha colpito gli obiettivi curdi nel sud-est del paese", si legge nell'articolo. Le bombe sono cadute su decine di centri abitati e il risultato della campagna di guerra, dall'inizio del 2015, è stato l'uccisione di 3.100 ribelli curdi e un numero imprecisato di civili. "Erdogan avrebbe potuto porre fine alla guerra e iniziare un processo di integrazione dei curdi nella politica turca, invece si è mosso nella direzione opposta, causando la radicalizzazione di un numero sempre più alto di persone, che ritengono che la violenza sia l'unico metodo per ottenere maggiore autonomia". Inoltre, il presidente turco non ha dato la dovuta importanza alla lotta al Daesh, alimentando in questo modo la tensione nella regione, ha sottolineato il New York Times. "Erdogan è estremamente lontano dai tempi in cui lo si poteva considerare uno stimato leader della democrazia a maggioranza musulmana e un affidabile partner nella regione", ha concluso il giornale americano: http://it.sputniknews.com/mondo/20160107/1845550/erdogan-supera-ancora-limite.html#ixzz3wYCzvy9h
CIA 666 GOOGLE ] COSA è questa storia, che, ogni tre post, mi esce sempre questo messagio ( Errore durante il tentativo di salvare o pubblicare il post. Riprova.  Elimina )? che filtri hai messo nei miei blog?
================================
121 denuncie per stupro e furto aggravato, per ora, sono un buon inizio islamico nella sola COLONIA, in un solo giorno di capodanno, questa è la conquista jihadista e sharia califfato Erdogan, invasione è iniziata! ] [ Le denunce per le aggressioni subite da donne tedesche nella turbolenta notte di Capodanno davanti alla stazione della città tedesca salgono a 121. E' indignazione in tutta la Germania dopo la diffusione della notizia di molteplici aggressioni che molte donne della città tedesca di Colonia hanno denunciato di aver subito nel corso della notte di Capodanno nella piazza antistante la stazione centrale della città]  Le indagini della polizia tedesca sono concentrate da giorni su una rete criminale individuata nella vicina città di Dusseldorf, dove sarebbe stata pianificata l'azione di Capodanno. "Pesanti delitti sessuali di una dimensione completamente nuova per la Germania". Così ha commentato i fatti il capo della polizia di Colonia, parlando alla stampa tedesca di testimonianze sconvolgenti. "Non siamo di fronte a 1.000 colpevoli — ha detto Wolfgang Albers — ma è impossibile al momento fornire una cifra precisa sul numero degli effettivi responsabili dei fatti di Capodanno".  http://it.sputniknews.com/mondo/20160107/1848852/germania-aggressione-colonia.html#ixzz3wZip1Brj
La coalizione araba ha bersagliato Sana'a con bombe a grappolo. 07.01.2016. L'utilizzo di bombe a grappolo sui centri abitati è un crimine di guerra, ha ricordato Human Rights Watch.
Gli aerei della coalizione dei paesi arabi capeggiata dall'Arabia Saudita, mercoledì mattina, hanno lanciato bombe a grappolo sul centro abitato di Sana'a, capitale dello Yemen. È quanto comunicato in un rapporto dell'organizzazione internazionale per la difesa dei diritti umani Human Rights Watch, pubblicato giovedì. "Le forze della coalizione araba guidata dall'Arabia Saudita ieri mattina (mercoledì) hanno lanciato bombe a grappolo sul centro abitato della capitale dello Yemen. In questo momento non è chiaro se ci sono vittime tra i civili, ma l'utilizzo premeditato e ingiustificato di bombe a grappolo sui centri abitati è considerato crimine di guerra", ha detto l'organizzazione nel rapporto: http://it.sputniknews.com/mondo/20160107/1850028/coalizione-araba-yemen-bombardamento.html#ixzz3wZkJPQsK
Dall'Europa un appello alla libertà di stampa in Turchia [ in REALTà AD ERDOGAN NON INTERESSA FARSI INTEGRARE IN EUROPA, LUI LA EUROPA LA DEVE CONQUISTARE! ] 07.01.2016. E MOLTI DIMENTICANO CHE ERDOGAN è UN ISLAMICO!  I consoli generali in Turchia di 10 paesi dell'UE hanno lanciato un appello al governo turco per il rispetto della libertà di stampa nel paese. I consoli generali in Turchia di 10 paesi membri dell'Unione Europea hanno lanciato un appello al governo turco per il rispetto della libertà di stampa nel paese. Tra loro, anche il console generale italiano, Federica Ferrari Bravo. Gli agenti consolari si sono recati alla redazione del quotidiano di opposizione Cumhuriyet a Istanbul per esprimere il proprio supporto al direttore Can Dundar e al caporedattore ad Ankara Erdem Gul. I due giornalisti, accusati di spionaggio e propaganda terroristica per aver pubblicato un'inchiesta su un presunto passaggio di mezzi pieni di armi destinate ai jihadisti dalla Turchia alla Siria, sono stati arrestati a fine novembre. I consoli hanno consegnato ai collaboratori della redazione un biglietto d'auguri: "Come rappresentanti dei consolati dell'Unione Europea a Istanbul, auspichiamo che i giornalisti turchi dell'intero spettro politico possano esercitare i loro diritti fondamentali e le libertà garantite dalle leggi internazionali, europee e turche, e auspichiamo in Turchia la pluralità dei media necessaria a garantire un vitale dibattito democratico": http://it.sputniknews.com/mondo/20160107/1849207/turchia-liberta-stampa.html#ixzz3wZl6YgmH
NESSUNO SI DOVREBBE OFFENDERE, SE LA AMBASCIATA IRANIANA BOMBARDATA ERA VUOTA, ED ERA PIENA DI TERRORISTI SOLTANTO! E POICHé NESSUNO PUò PENSARE CHE I SAUDITI SIANO BUGIARDI E MENZOGNERI, COME LA LORO CIA? POI, NOI NON CI SIAMO OFFESI! MA IO DUBITO CHE QUESTE SCIMMIE DI SALAFITI VADANO FACENDO DELITTI, TERRORISMO E OMICIDI, STUPRI, CONGIURE ATTENTATI, PER TUTTO IL MONDO, SENZA LA REGIA OCCULTA DELLA CIA, IN TURCHIA. 07.01.2016( La coalizione guidata dell’Arabia Saudita afferma che gli Huthi usano le ambasciate abbandonate a Sana’a per lo svolgimento di operazioni militari. Teheran ha accusato Riyad di svoglere bombardamenti aerei alla sua missione diplomatica nello Yemen. http://it.sputniknews.com/mondo/20160107/1848449/coalizione-araba-bombardamenti-huthi.html#ixzz3wZmHEQrj
Yemen: A US-Orchestrated Holocaust, Global Research, January 07, 2016. Theme: Crimes against Humanity, US NATO War Agenda. Millions of lives are at risk from violence, starvation, lack of vital medical care, and overall deprivation. A new UN Office of the High Commissioner for Human Rights (UNHCR) report downplayed the ongoing catastrophe, undercounting civilian casualties since conflict began last March. http://www.globalresearch.ca/yemen-a-us-orchestrated-holocaust/5499719
LA CORRUZIONE MONOPOLISTICA DEI MEDIA OCCIDENTALI: IL SISTEMA BANCARIO MASSONICO REGIME BILDENBERG [ Philosopher John McMurtry was asked to “co-operate with Ayatollah Khamenei in the Supreme Leader’s letter to the Youth in Europe and North America”.  http://www.globalresearch.ca/global-crises-2016-western-media-the-public-interest-corrupting-youth-the-real-terrorism-collective-consciousness/5498764
Iran censures 'deliberate' Saudi raid on mission in Sana’a, Iran has roundly condemned a “deliberate” air raid by Saudi warplanes on its embassy in the Yemeni capital, Sana’a, which injured a number of security forces guarding the diplomatic mission. 
http://www.presstv.com/Detail/2016/01/07/444879/Iran-Saudi-Arabia-embassy-Yemen-bombing/
IL PROBLEMA DEVE ESSERE CHIARO A TUTTI! SE LA LEGA ARABA RIMUOVE LA SHARIA, POI, NON ESISTE PIù UN PROBLEMA DI PALESTINESI DI VIVERE IN PACE CON ISRAELIANI, O DI MUSULMANI DI VIVERE IN PACE, IN OGNI PARTE DEL MONDO! ISLAMICI SI DEVONO CIVILIZZARE E DEVONO RINUNCIARE AL LORO PRIMATISMO E TERRORISMO CONTRO TUTTI I POPOLI DEL MONDO! POI, TUTTI INSIEME, UNITI E FORTIFICATI, NOI POTREMO AFFRONTARE ALTRI PROBLEMI DEL MONDO!  “‘How can Israel have peace if it’s unwilling to delineate a border, end the occupation?’ asks White House Mideast chief, Phillip Gordon, in blistering Tel Aviv speech”: http://mondoweiss.net/2014/07/boycott-isolation-occupations#sthash.k4uji9kQ.dpuf
FARE CHIAREZZA! quando ONU diede il 50% del territorio della Palestina ai Palestinesi? tutta la LEGA ARABA rifiutò ed aggredì ISRAELE con lo scopo dichiarato di fare il genocidio! Adesso chi mi può parlare di una Patria per i palestinesi se tutta la LEGA ARABA che sorge sul nazismo sharia e sul genocidio dei popoli precedenti è essa stessa senza legittimità? SE LA LEGA ARABA ESCE DALLA ILLEGALITà E ILLEGITTIMITà, potrà ricevere uno status di legalità! Ma circa i Palestinesi loro dopo 66 anni di terrorismo? loro non possono più dire: "noi abbiamo uno Stato tutto per noi!" TUTTI COLORO CHE SONO CONTRO DI ME? NE PAGHERANNO LE CONSEGUENZE!
Rifugiati MARTIRI disperazione tragedia siriana DAMASCO VS SHARIA NAZI ONU
TUTTI I MARTIRI CRISTIANI UCCISA DA OBAMA SOTTO EGIDA SHARIA ONU LEGA ARABA, I NAZISTI SENZA LIBERTà DI RELIGIONE, SENZA RECIPROCITà... I MASSONI BILDENBERG TROIKA, I PIù GRANDI SATANISTI FARISEI FMI SPA 666 FED BCE, DI TUTTE LE FALSE DEMOCRAZIE MASSONICHE DEL SIGNORAGGIO BANACRIO RUBATO ALLA COSTITUZIONE.. PER DISTRUGGERE IL GENERE UMANO.. IL COMPLOTTO CHE DISINTEGRERà ISRAELE

Rifugiati alla disperazione Una tragedia siriana DAMASCO. Non conosce tregua l'orrore in Siria. Mentre i combattimenti vanno avanti peggiora di giorno in giorno la condizione dei profughi e degli sfollati. Ieri l'ennesima conferma: una donna di quarant'anni rifugiata siriana nella città di Tripoli in Libano si è data fuoco di fronte a un centro dell'Alto commissariato dell'Onu per i rifugiati (Unhcr) sotto gli occhi dei suoi figli. La donna protestava per gli scarsi aiuti alimentari ricevuti. Diverse persone che erano in coda e alcuni addetti dell'Unhcr sono intervenuti e hanno spento le fiamme. La donna è stata trasportata in gravissime condizioni all'ospedale Al Salam. Sono circa un milione i rifugiati siriani arrivati in Libano dall'inizio della crisi tre anni fa. Un'emergenza particolarmente preoccupante per le autorità di un Paese il Libano che ha solo quattro milioni di abitanti e che già ospita centinaia di migliaia di profughi palestinesi. Finora il Governo di Beirut non ha dato il permesso di allestire campi per i profughi siriani che perciò devono sopravvivere in raggruppamenti di tende sparsi nel territorio presso alloggi di fortuna o devono pagare affitti esorbitanti per sistemazioni in appartamenti malsani.

Prime Minister Binyamin Netanyahu -- king Saudi arabia, mi ha detto: " e perché, io devo riconoscere Israele? non si fanno contratti, che, devono durare con i cadaveri! "?
Lorenzojhwh Unius REI

Attacchi dei talebani Costellato di attentati il cammino verso le presidenziali afghane. KABUL. L'Afghanistan ha vissuto ieri un altro giorno di violenza per tre attacchi portati dai talebani che li hanno rivendicati a Kabul e nelle province di Kunar e Kunduz con un bilancio di almeno venti morti e quasi cinquanta feriti. Il tutto a dieci giorni dal primo turno delle elezioni presidenziali del 5 aprile. Cacciati dal potere nel 2001 da una coalizione militare internazionale diretta dagli Stati Uniti i talebani il 10 marzo scorso hanno pubblicato un proclama annunciando di voler fare di tutto per far fallire le presidenziali che rappresentano un test per la stabilità del Paese in
vista del ritiro entro quest'anno del contingente militare internazionale. Già in queste ultime settimane hanno compiuto attentati e attacchi quasi quotidiani fra cui uno clamoroso giovedì scorso nel lussuoso hotel Serena di Kabul che si è concluso con la morte di almeno nove persone di cui quattro stranieri. L'azione più clamorosa è avvenuta ieri nella capitale afghana ai danni di un affollato ufficio regionale della Commissione elettorale indipendente (Iec) sulla Dar ul Aman Road. A quanto ha riferito il
portavoce del ministero dell'Interno Sidiq Sidiqi un commando di cinque terroristi si è presentato davanti all'ingresso della Iec. «Due di essi — ha detto — si sono fatti esplodere permettendo il passaggio all'interno degli altri tre che hanno cominciato a sparare all'impazzata». Sono seguite ore di tensione in cui i talebani hanno preso in ostaggio una trentina di persone portandole al terzo piano dell'edificio mentre altre quaranta venivano salvate per l'intervento delle squadre speciali afghane che nel frattempo avevano preso possesso dei primi due piani. L'assedio è durato quasi quattro ore al termine delle quali i trenta ostaggi sono stati liberati e i terroristi uccisi. Sidiqi ha comunicato il bilancio finale dello scontro: dieci morti fra cui i cinque attentatori suicidi due agenti di polizia un dipendente della Iec un candidato provinciale
e un civile. A est nella devastata provincia orientale di Kunar due talebani sono entrati a forza nella nuova sede della Kabul Bank ad Asadabad aprendo il fuoco contro i clienti in attesa. Nella sua rivendicazione il portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid ha precisato che i clienti erano «agenti di polizia mercenari che ritiravano lo stipendio». Al termine dell'attacco represso dalle forze di sicurezza afghane il capo della polizia provinciale generale Abdul Habib Syedkhel ha comunicato che «il bilancio è di 5 morti (2 terroristi e 3 agenti di polizia) e 16 feriti mentre nessun impiegato della banca ha riportato danni». La terza operazione dei seguaci del mullah Omar è avvenuta nella provincia di Kunduz (nord). Qui i morti sono stati 5 e i feriti 27. Nel frattempo dopo 9 anni e 1288 progetti realizzati chiude il Provincial Reconstruction Team (Prt) di Herat la componente civile del contingente italiano dell'Isaf che ha concluso ieri ufficialmente il suo mandato. Quarantaquattro poliambulatori un ospedale pediatrico e uno per tossicodipendenti un centro di medicina legale 105 scuole sessanta chilometri di rete idrica e 16 per acque reflue circa ottocento pozzi per l'acqua tre ponti 130
chilometri di strade 17 edifici pubblici e governativi 34 infrastrutture militari due centri di aggregazione per sole donne e uno di arti visive un carcere femminile un istituto penale per minori e il terminal passeggeri dell'aeroporto di Herat. Questi sono i progetti portati a termine per un investimento pari a circa 46 milioni e mezzo di euro stanziati dal ministero della Difesa italiano.

Chiesto lo scioglimento del partito islamico bengalese. DACCA. Sempre più tesa la situazione politico-istituzionale in Bangladesh. Con una mossa destinata ad ampliare il solco tra Governo e opposizione gli inquirenti incaricati di indagare sui crimini di guerra commessi nel Paese asiatico durante la sanguinosa guerra di liberazione dal Pakistan (1971) hanno chiesto ieri lo scioglimento del partito islamico Jamaat-e-Islami già escluso dalle contestate elezioni politiche dello scorso gennaio. Sono una dozzina i leader dello Jamaat-e Islami processati e condannati a pene severissime dalla nascita nel 2010 e di nomina governativa del tribunale per i crimini di guerra. La prima esecuzione di un condannato a morte — quella del sessantacinquenne vice segretario del partito Abdul Qader Mollah — è avvenuta a settembre. Da circa un anno un duro braccio di ferro tra il Governo guidato dal primo ministro Sheikh Hasina e l'opp osizione tiene il Bangladesh in uno stato di tensione permanente con frequenti e sanguinosi episodi di violenza. Sono stati almeno duecento i morti dall'inizio dell'anno dovuti alla grave situazione politica e alle violente reazioni ad arresti e condanne.

Pechino vuole spiegazioni PECHINO. La vicenda dell'aereo della Malaysia Airlines resta tuttora avvolta nel mistero. A distanza di giorni infatti non sono stati ancora Accertati i motivi per i quali il Boeing 777 ha cambiato rotta un'ora dopo il decollo dalla capitale della Malaysia. Tra le 239 persone a bordo 152 sono di nazionalità cinese. Proprio per questo il primo ministro cinese Li Keqiang ha chiesto al Governo di Kuala Lumpur di fornire nel più breve tempo possibile informazioni dettagliate e accurate su quanto realmente accaduto. Sono intanto riprese stamattina nell'oceano Indiano meridionale le ricerche dell'aereo interrotte ieri a causa del maltempo e delle avverse condizioni del mare. «Non ci fermeremo finché non risolveremo questo enigma» ha affermato il primo ministro australiano Tony Abbot. E a circa 2.500 chilometri a sud-est dalla città di Perth satelliti francesi hanno individuato almeno 122 oggetti galleggianti che si presume siano del volo Mh370 da Kuala Lumpur a Pechino scomparso dai radar l'8 marzo scorso e con ogni probabilità precipitato — e disperso — nell'oceano Indiano. Lo ha reso noto il ministro dei Trasporti della Malaysia Hishammuddin Hussein

Incostituzionale il referendum sulla Catalogna MADRID. Il referendum per l'indipendenza della Catalogna in programma il prossimo 9 novembre è incostituzionale. Lo hanno
stabilito ieri i giudici della Corte costituzionale spagnola nel primo giorno del dibattito in seduta plenaria. I magistrati — all'unanimità — hanno rilevato che secondo la Costituzione una regione «non può indire unilateralmente un referendum sull'integrazione con la Spagna». I giudici hanno inoltre dichiarato illegittima la dichiarazione di sovranità approvata dal Parlamento catalano il 23 gennaio del 2013 in particolare il primo paragrafo in cui — si legge nella sentenza — si proclama il popolo catalano «come soggetto politico e giuridico sovrano».

Diffusi dall'Unhcr i dati sugli arrivi in Italia Diecimila immigrati in tre mesi ROMA. Nei primi tre mesi dell'anno oltre diecimila immigrati sono sbarcati in Italia un dato di dieci volte maggiore rispetto all'analogo periodo del 2013. Lo ha reso noto l'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr). Nel 2013 ha ricordato l'Unhcr si sono registrati 43.000 arrivi il secondo dato più alto degli ultimi dieci anni. Un numero che nel 2014 sarà superato. Circa il 50 per cento degli stranieri sbarcati in questi tre mesi sono rifugiati eritrei e siriani. Lo scorso anno le domande di asilo in Italia sono state 27.000 a fronte delle 109.000 della Germania e delle 60.000 della Francia. l'Unhcr ha così chiesto a Roma una programmazione dell'accoglienza considerato che i centri hanno già 10.000 ospiti a fronte di una capienza di soli 6.900 posti.

In Libano cattolici e musulmani nel nome di Maria JAMHOUR. Da quattro anni in Libano il giorno dell'Annunciazione del Signore è festa nazionale. E da otto ai piedi della Vergine di Notre-Dame di Jamhour si riuniscono insieme in preghiera cattolici e musulmani. Un'esp erienza che «rallegra» Papa Francesco come ha scritto il cardinale segretario di Stato Pietro Parolin in un messaggio inviato a nome del Pontefice ai partecipanti all'incontro. «Il Papa — si legge — vi incoraggia cristiani e musulmani a lavorare insieme alla pace e al bene comune contribuendo così allo sviluppo integrale delle persone e all'edificazione della società». Il raduno di preghiera — del quale dà notizia Radio Vaticana — è stato organizzato nel pomeriggio di ieri nella località libanese di Jamhour. A promuoverlo nella chiesa di Notre-Dame l'Associazione degli ex allievi del
Collegio dell'Università San Giuseppe e del Collegio di Jamhour. Il dialogo — ha spiegato padre Miguel Ángel Ayuso Guixot segretario del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso intervenuto all'incontro — è «una comunicazione biunivoca» e consiste «nel parlare e ascoltare nel dare e ricevere in vista di uno sviluppo e di un arricchimento reciproco». Dialogare ha proseguito si fonda «sulla testimonianza della propria fede e su un'apertura alla religione dell'altro» e ciò non significa ha sottolineato padre Ayuso Guixot «tradire la missione della Chiesa» né dare spazio a «un nuovo metodo di conversione al cristianesimo» bensì si tratta di un dialogo interreligioso fondato su quattro basi: vita opere scambi teologici ed esperienze religiose. In sintonia con Papa Francesco il segretario del dicastero vaticano ha messo in luce la comune devozione di cristiani e musulmani alla Vergine Maria «menzionata più volte nel Cora-no». Ella è un «modello di dialogo perché insegna a credere a
non fermarsi su certezze acquisite ma ad aprirsi agli altri e a rimanere disponibili». La sua venerazione condivisa «può costituire un terreno favorevole alla coabitazione tra le due comunità»

MUMBAI. Una Giornata di preghiera per la nazione indiana è stata promossa per il 6 aprile prossimo dalla Catholic Bishops Conference of India (Cbci). L'iniziativa è stata presa in vista delle elezioni generali. Dal 7 aprile al 12 maggio infatti l'India è chiamata alle urne per eleggere i nuovi membri della Camera bassa del Parlamento. In vista di questo importante appuntamento che coinvolgerà 814 milioni di votanti la Chiesa cattolica ha perciò lanciato la Giornata di preghiera attraverso una lettera inviata a sacerdoti religiosi e fedeli laici e firmata dal cardinale Baselios Cleemis Thottunkal presidente della Cbci: «Dovrà essere un giorno di fervida preghiera per lo svolgimento pacifico delle elezioni e per l'assistenza divina di tutti i cittadini così che possano eleggere i candidati migliori capaci di sostenere i valori e i principi morali nella vita pubblica»

L'OSSERVATORE ROMANO pagina 6 giovedì 27 marzo 2014 Nell'omelia del patriarca di Gerusalemme dei Latini per l'Annunciazione del Signore Francesco in Terra Santa Dalla sacra famiglia di Nazareth la forza per affrontare sfide e minacce all'unità determinazione ad affrontarle a superarle con la forza di Colui il quale ha vinto il mondo e calpestato il male attraverso la sua croce e la sua risurrezione. Invito dunque tutti i figli della Terra Santa a compiere un pellegrinaggio a Nazareth in quest'anno consacrato alla famiglia per seguire l'esempio della santa famiglia. Qui a Nazareth tutto è cominciato» ha concluso il patriarca Twal ricordando che «è il Nuovo Testamento che comincia con l'incarnazione del Figlio di Dio venuto fra noi come salvatore liberatore messaggero di amore e di pace. È venuto qui per dissipare la paura e rendere la pace ai nostri cuori e al nostro spirito». L'episcopato in vista del voto In preghiera per la nazione indiana

Con l'abisso pronto a inghiottirti. In «Un paesaggio di ceneri» di Élisabeth Gille il seguito ideale di «Suite francese». 26 marzo 2014. Un libro intenso e commovente sull'impossibilità di dimenticare sull'indelebile dolore di chi sopravvive e sulla difficoltà di ritrovare la propria identità dopo essere stati privati di tutto.
[ Sentinella tedesca a Bordeaux nel 1940 ] Così Gaetano Vallini definisce Un paesaggio di ceneri di Élisabeth Gille con il quale la scrittrice colma in maniera definitiva la distanza tra il suo mondo di orfana a causa della follia nazista e quello della madre che aveva appena avuto il tempo di sfiorare; una madre dal nome impegnativo: Irène Némirovski autrice di quel capolavoro che è Suite francese uno dei libri più belli sulla guerra incredibilmente salvato e sottratto all'oblio per essere pubblicato nel 2004 sessant'anni dopo la morte dell'autrice ad Auschwitz. Perché del romanzo materno Un paesaggio di ceneri in libreria dal 2 aprile (Venezia Marsilio 2014 pagine 171 euro 16) pur con una scrittura meno raffinata ed elegante ma non meno efficace e incisiva nella sua sobrietà potrebbe essere considerato una sorta di seguito ideale nonostante sia stato pubblicato otto anni prima. Più correttamente si dovrebbe parlare di un'autobiografia camuffata in cui non è difficile intravvedere nel personaggio della piccola protagonista Léa la stessa autrice con il suo dramma interiore. Proprio per questo non è semplice scegliere da dove cominciare per parlarne se dalla vita di Élisabeth o da quella di Léa una bambina ebrea che come lei «non sapeva niente di se stessa niente delle proprie origini e della propria identità. Non era che terra bruciata un paesaggio di ceneri». E del resto dopo la deportazione senza ritorno della madre Irène e del padre Michel Epstein anche Élisabeth Gille e la sorella Denise trovarono prima asilo in un pensionato cattolico e poi ospitalità presso amici di famiglia.

Intitolato a Óscar Romero l'aeroporto di San Salvador. 25 marzo 2014. Lo scalo aereo della capitale di El Salvador si chiamerà da oggi e per sempre aeroporto internazionale Óscar Arnulfo Romero y Galdámez»: lo ha annunciato ieri il presidente Mauricio Funes nel 34° anniversario dell'assassinio dell'arcivescovo che fu ha aggiunto «voce dei senza voce nei momenti più difficili della storia recente del Paese». L'arcivescovo Romero fu assassinato mentre celebrava la messa.

Solidarietà internazionale per combattere la fame Intervento della Santa Sede a GinevrA. 26 marzo 2014. Pubblichiamo la nostra traduzione dell'intervento svolto il 10 marzo dall'arcivescovo Silvano M. Tomasi osservatore permanente della Santa Sede presso l'Ufficio delle Nazioni Unite e Istituzioni specializzate a Ginevra durante la XXV sessione ordinaria del Consiglio per i diritti dell'uomo sul diritto al cibo. Signor Presidente La mia Delegazione coglie con piacere l'opportunità di parlare a questo Consiglio dell'urgente necessità che i Governi e la società globale rispettino proteggano agevolino e adempiano meglio il diritto umano al cibo. Siamo profondamente grati al Relatore speciale uscente per i suoi significativi sforzi a questo riguardo ed esprimiamo il sincero auspicio che in futuro si compiano altri progressi al fine di assicurare che il diritto al cibo non sia «ridotto a un diritto a non morire di fame» e venga davvero riconosciuto come «diritto inclusivo a un'alimentazione adeguata e a tutti gli elementi nutrizionali» necessari «per vivere una vita sana e attiva e mezzo per accedervi» (www.ohchr.org/Documents/HRBodies/.../A-HRC-19-59_en.pdf). La comunità internazionale ha certamente compiuto progressi nell'affrontare il tema della sicurezza alimentare. In occasione della Giornata mondiale dell'alimentazione 2013 (José Graziano Da Silva Direttore Generale della Fao La sicurezza alimentare è la sfida del futuro «L'Osservatore Romano» giovedì 19 settembre 2013) l'Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura delle Nazioni Unite ha riferito che dalla fine della seconda guerra mondiale la disponibilità di cibo pro capite è cresciuta di oltre il 40 per cento. Ha però anche spiegato che la fame colpisce ancora oltre 840 milioni di persone ma è molto meno evidente poiché persiste principalmente tra quanti vivono nei Paesi in via di sviluppo. Questo tipo di fame si manifesta come «morte lenta» causata da denutrizione privando i bambini delle opportunità e impedendo loro di raggiungere quelle pietre miliari dello sviluppo come la crescita secondo parametri normali lo sviluppo neuromotorio le prestazioni scolastiche che sono date per scontate dalle persone ben nutrite che vivono in Paesi ad alto reddito... «ciò costituisce un vero scandalo» (www.vatican.va/holy_father/francesco/messages/peace/documents/papa-francesco_20131208_messaggio-xlvii-giornata-mondiale-pace-2014_it.html). Signor Presidente nel suo Messaggio per l'ultima Giornata mondiale dell'alimentazione Papa Francesco ha asserito con forza che «fame e denutrizione non possono mai essere considerati un fatto normale al quale abituarsi quasi si trattasse di parte del sistema» www.vatican.va/holy_father/francesco/messages/food/documents/papa-francesco_20131016_messaggio-giornata-alimentazione_it.html). Per spezzare questo circolo vizioso occorre prendere misure strutturali come l'attuazione di leggi quadro a livello nazionale e lo sviluppo di politiche alimentari giuste. Abbiamo anche bisogno di processi ben sviluppati tra cui l'attuazione e il controllo delle politiche nonché dello stanziamento adeguato di risorse. Infine dobbiamo esaminare con attenzione i risultati e l'impatto sulla base di statistiche relative alla fame e alla malnutrizione e di indicatori riguardanti la disponibilità di cibo le entrate sufficienti e i prezzi abbordabili per acquistare un'alimentazione adeguata per le famiglie e i membri più vulnerabili della società.

In un certo senso Signor Presidente Papa Francesco ha tracciato una Road Map volta a favorire ulteriormente la piena attuazione del diritto al cibo. «Qualcosa deve cambiare in noi stessi nella nostra mentalità nelle nostre società» ha esortato proponendo che «un passo importante sia abbattere con decisione le barriere dell'individualismo della chiusura in se stessi della schiavitù del profitto a tutti i costi» (ibid.). Pertanto la mia Delegazione suggerisce che il raggiungimento del diritto al cibo esige solidarietà sociale tra tutti i popoli in aggiunta alle salvaguardie legali e politiche già stabilite da questo Consiglio. A livello nazionale ciò esige investimenti pubblici e privati adeguati per consentire ai piccoli agricoltori di aumentare la produttività di ottenere un surplus di guadagno sufficiente per migliorare le condizioni nelle quali coltivano la terra e di essere in grado di contare a lungo termine su prospettive di entrate sufficienti per sostenere le loro famiglie. Occorrerà una particolare attenzione per agevolare l'autonomizzazione e la partecipazione delle donne nelle campagne per favorire l'agricoltura e lo sviluppo rurale. Riguardo al settore privato dobbiamo cercare una distribuzione più equa delle risorse che non sfavorisca i piccoli produttori di cibo locali. Nel fornire assistenza umanitaria occorre assicurare l'accesso al cibo e alle risorse delle popolazioni colpite sia all'interno dei confini che attraverso gli stessi. L'assistenza allo sviluppo dovrebbe includere componenti agricole affinché il diritto di produrre e di commercializzare il cibo venga assicurato senza discriminazioni. La solidarietà a livello internazionale è parimenti importante negli sforzi per garantire il diritto al cibo. L'accordo raggiunto a Bali durante la nona Conferenza ministeriale dell'Organizzazione mondiale del commercio su «l'azionariato pubblico ai fini della sicurezza alimentare» è sulla stessa falsariga ed è un chiaro esempio di come il multilateralismo possa riacquistare il suo ruolo centrale nel confrontarsi con nuovi problemi affrontare nuove opportunità e soprattutto promuovere un commercio più libero e più equo non come fine a se stesso ma come uno tra i tanti approcci per porre fine alla povertà per tutti. L'attuazione di questo accordo provvisorio offrirebbe ai Paesi che ne hanno bisogno un accesso più sicuro stabile ed equo al cibo.
In questo Anno internazionale dell'agricoltura familiare Signor Presidente la mia Delegazione desidera esortare questo Consiglio a includere quale componente speciale dei suoi sforzi per promuovere e preservare il diritto umano al cibo «l'educazione alla solidarietà e a uno stile di vita che superi la "cultura dello scarto" e metta realmente al centro ogni persona e la sua dignità parte dalla famiglia» (ibid)

Le sanzioni e lo spiraglio. Barack Obama prospetta misure più stringenti contro la Russia ma lascia aperta la porta al dialogo. 26 marzo 2014. Bruxelles 26. Resta alta la tensione in Ucraina dopo l'annessione della Crimea alla Federazione russa. Da ieri la bandiera russa sventola su tutte le installazioni militari in Crimea. Forse anche per questo il presidente statunitense Barack Obama — oggi in missione a Bruxelless dove incontra gli esponenti del Governo belga il segretario generale della Nato e i vertice dell'Ue prima di giungere a Roma — ha lanciato ieri dall'Aja un monito a Putin: se non si ferma il resto del mondo è pronto a reagire. E l'Alleanza atlantica sta già preparando piani per difendere gli altri Paesi dell'est europeo. Obama ha sottolineato che dopo l'annessione della Crimea la Russia «è più isolata che ai tempi dell'Unione sovietica».


Dalla famiglia una garanzia di sviluppo Presentato l'incontro mondiale di Philadelphia. 25 marzo 2014. A servizio della famiglia con intelligenza coraggio e amore: prende spunto da questo triplice presupposto il cammino di preparazione all'ottavo Incontro mondiale delle famiglie in programma dal 22 al 27 settembre 2015 a Philadelphia. «Intelligenza nel leggere il presente della famiglia; coraggio per affrontare i complessi e numerosi problemi; amore per cercare di risolverli tenendo sempre presente il Vangelo della famiglia e della vita» ha spiegato stamattina martedì 25 marzo l'arcivescovo Vincenzo Paglia presidente del Pontificio Consiglio per la famiglia riprendendo le indicazioni di Papa Francesco.

Il presule è intervenuto nella Sala Stampa della Santa Sede alla conferenza di presentazione dell'avvenimento insieme al pastore dell'arcidiocesi che lo ospiterà il cappuccino Charles Joseph Chaput. «Teologia della famiglia; spiritualità e santità coniugale; ecclesiologia e pastorale della famiglia; famiglia e rapporto con la cultura contemporanea; famiglia e migrazioni; famiglia ed ecumenismo: queste alcune delle piste e degli ambiti di un lavoro comune da portare avanti» ha spiegato monsignor Paglia al fine di «accompagnare nel loro cammino tutte le famiglie del mondo con una pastorale intelligente coraggiosa e piena di amore». Del resto l'incontro di Philadelphia si colloca in un «momento particolarmente importante per la vita della Chiesa» visto che Papa Francesco «ha voluto porre al centro dell'attenzione proprio il tema della famiglia». Lo testimoniano i due Sinodi dei vescovi quello straordinario in programma a ottobre e quello ordinario dell'anno seguente entrambi dedicati alla famiglia. E proprio alla vigilia di quest'ultimo appuntamento del 2015 si collocano le giornate di Philadelphia. Anzi ha fatto notare il presule «non si deve dimenticare che questo itinerario ecclesiale si inserisce anche in quel filone di analisi e di dibattito che l'Onu ha proposto in questo anno con l'indizione dell'anno della famiglia» per cui non va sottovalutato lo stretto legame tra l'appuntamento che si svolge in Pennsylvania «e i dibattiti che si stanno svolgendo nella sede centrale delle Nazioni unite a New York. È un invito a tutte le istituzioni religiose e civili a lavorare insieme per un futuro migliore della famiglia nel mondo». Infatti ha concluso il presidente del dicastero vaticano da essa dipende «il destino di una umanità pacifica e solidale. Il convergere nella famiglia aiuta tutti i popoli a sentirsi e a operare come un'unica famiglia».


Per la difesa e la protezione dei bambini Comunicato della Sala Stampa della Santa Sede. 05 febbraio 2014. Al termine della sua sessantacinquesima sessione il Comitato per i diritti del fanciullo ha pubblicato le sue osservazioni conclusive sugli esaminati rapporti della Santa Sede e di cinque Stati parte alla Convenzione sui diritti del fanciullo (Congo Germania Portogallo Federazione Russa e Yemen). Secondo le particolari procedure previste per le parti della Convenzione la Santa Sede prende atto delle osservazioni conclusive sui propri rapporti le quali saranno sottoposte a minuziosi studi ed esami per pieno rispetto della Convenzione nei differenti ambiti presentati dal Comitato secondo il diritto e la pratica internazionale come pure tenendo conto del pubblico dibattito interattivo con il Comitato svoltosi il 16 gennaio 2014. Alla Santa Sede rincresce tuttavia di vedere in alcuni punti delle osservazioni conclusive un tentativo di interferire nell'insegnamento della Chiesa cattolica sulla dignità della persona umana e nell'esercizio della libertà religiosa. La Santa Sede reitera il suo impegno a difesa e protezione dei diritti del fanciullo in linea con i principi promossi dalla Convenzione sui diritti del fanciullo e secondo i valori morali e religiosi offerti dalla dottrina cattolica.

Chiesa evangelica. attaccata in Kenya. 24 marzo 2014. Quattro persone sono state uccise e altre 17 sono state ferite ieri nell'attacco sferrato da uomini armati contro i fedeli raccolti in una chiesa evangelica di Likoni nei pressi di Mombasa nel sud-est del Kenya. Secondo quanto ha riferito il capo della polizia locale a un'emittente radiofonica gli autori dell'attacco sono riusciti a fuggire. Tra i primi interventi di condanna dell'accaduto c'è stato quello dei responsabili delle comunità musulmane della zona.

Cosa resta della lotta alla fame Tra scarsi investimenti e cambiamenti climatici. 26 marzo 2014. Londra 26. La lotta contro la fame rischia di tornare indietro di decenni a causa dei cambiamenti climatici e l'attuale sistema alimentare è del tutto inadeguato ad affrontare la sfida. Un bambino pakistano denutrito (Afp). L'allarme arriva da Oxfam (la confederazione di diciassette organizzazioni non governative attive in più di cento Paesi) proprio mentre in Giappone è in corso il vertice mondiale per discutere l'ultimo rapporto dell'Ipcc (Intergovernmental Panel on Climate Change) dal quale emerge che il riscaldamento globale avrà un impatto sulla disponibilità di cibo ben più grave del previsto. In un recente studio Oxfam ha "dato i voti" ai Governi per la loro azione nella lotta alla fame e al cambiamento climatico. Il quadro che emerge è impressionante: tutti i Governi del mondo risultano impreparati ad affrontare l'impatto dei cambiamenti climatici.

Per ricostruire. dopo il tifone Haiyan. Visita nelle Filippine del segretario del dicastero per i migranti. 25 marzo 2014. «Aiutare i marittimi colpiti dal tifone dialogando con la Chiesa locale con progetti sostenibili che tengano conto dell'equilibrio ecologico e della difesa dei diritti dei pescatori e che siano economicamente trasparenti».
È quanto ha raccomandato il vescovo Joseph Kalathiparambil segretario del Pontificio Consiglio per la pastorale dei migranti e degli itineranti spiegando lo scopo del viaggio che sta realizzando in questi giorni nelle Filippine accompagnato da padre Bruno Ciceri incaricato dell'apostolato del mare in seno allo stesso dicastero. Dopo il tifone Haiyan del 7 novembre scorso il Pontificio Consiglio ha istituto un fondo speciale per finanziare progetti a beneficio della gente di mare delle aree interessate. Il cardinale presidente Antonio Maria Vegliò ha riferito che «questa campagna ha suscitato una commossa reazione di solidarietà da parte dei centri Stella maris di tutto il mondo e di numerose persone e fino a questo momento ci ha permesso di raccogliere una cifra del tutto ragguardevole».

Barack Obama rassicura l'Ucraina.  Cancellato il vertice del g8 con la Russia a Soci [ questi Gmos GENDER sono andati a distruggere la flotta russa del mar nero attraverso un golpe e parlano di che cosa? voi siete tutti testimoni questo è il pretesto perché hanno deciso a tavolino di fare la terza guerra mondiale! ] 25 marzo 2014. Il presidente statunitense davanti alla «Ronda di notte» di Rembrandt (Ap) Le azioni della Russia in Ucraina e in Crimea «minano le fondamenta dell'architettura della sicurezza globale e mettono in pericolo la pace e la sicurezza in Europa. Ucraina e Stati Uniti ribadiscono che non riconosceranno l'illegale tentativo della Russia di annettere la Crimea che è una parte integrante dell'Ucraina. Gli Stati Uniti continueranno ad aiutare l'Ucraina ad affermare la sua sovranità e l'integrità territoriale». È quanto ribadiscono oggi in una nota congiunta i Governi di Washington e di Kiev a margine della seconda giornata di lavori del summit sulla sicurezza nucleare a L'Aja in Olanda. E sempre a L'Aja i leader del G7 ovvero Stati Uniti Germania Gran Bretagna Francia Giappone Italia e Canada oltre ai rappresentanti dell'Unione europea come protesta per le iniziative definite inaccettabili di Mosca hanno deciso ieri che non incontreranno più il presidente russo Vladimir Putin finché «non cambierà comportamento». La prossima riunione si terrà a Bruxelles a giugno a sette. Niente g8 di Soci quindi.

L'esercito invisibile. L'Ilo rilancia l'allarme sulla condizione giovanile nel mondo. 25 marzo 2014. Una manifestazione di senza lavoro ad Atene (Reuters) Un esercito invisibile che non ha uniforme e non combatte nessuna guerra. Ma che lotta per il proprio futuro anche se le prospettive sono poco rassicuranti. È l'esercito dei giovani senza lavoro come li definisce l'Ilo l'Organizzazione mondiale del lavoro rilanciando i numeri sull'emergenza disoccupazione giovanile. Nel 2013 erano circa 745 milioni i disoccupati al di sotto dei 25 anni nel mondo quasi un milione in più rispetto all'anno precedente. Il tasso di disoccupazione giovanile su scala mondiale ha così superato il 13 per cento quasi tre volte quello degli adulti. Tra loro ci sono soprattutto quei giovani che non lavorano non studiano e non sono impegnati in nessuna attività formativa. Sono i Neet (Not in Education Employment or Training).fino al 28 marzo in quattro città francesi la Nuit des témoins

Dove essere cristiani può costare anche la vita. PARIGI. Il patriarca di Alessandria dei Copti Ibrahim Isaac Sidrak l'arcivescovo di Bangui Dieudonné Nzapalainga l'arcivescovo di Mossul dei Caldei Amel Shamon Nona il prete maronita libanese Samer Nassif la religiosa siriana Raghida Al Khouri: sono le personalità invitate alla sesta edizione della
Nuit des témoins che si svolge dal 24 al 28 marzo a Strasburgo Bordeaux Marsiglia e Parigi. L'iniziativa organizzata da Aide à l'Eglise en Détresse ha lo scopo di rendere
omaggio attraverso la preghiera e la testimonianza a tutti i cristiani discriminati o addirittura uccisi a causa della loro fede. Si è cominciato la sera di lunedì 24 a Strasburgo nella chiesa di SaintPierre-le-Jeune dove a presiedere la «Notte dei testimoni» è stato chiamato il vescovo ausiliare Christian Kratz. È stata poi la volta di Bordeaux martedì 25 nella cattedrale di Saint-André con il cardinale arcivescovo Jean-Pierre Ricard. Si continua poi a Marsiglia mercoledì 26 nella basilica del Sacré-Coeur con l'arcivescovo Georges Pontier e infine a Parigi venerdì 28 dove nella cattedrale di Notre-Dame si terranno prima una messa e poi una veglia guidate dal cardinale arcivescovo André Vingt - Trois. «Minacciati più volte preghiamo Dio di proteggere le chiese e le persone ma forti della nostra fede in Gesù Cristo e certi del nostro
amore per l'Egitto non lasceremo mai la nostra terra» ha dichiarato di recente monsignor Sidrak. Nella Nuit des témoins racconterà anche delle sessanta chiese saccheggiate e delle rappresaglie contro i copti seguite alla caduta del presidente Morsi e delle difficoltà nei rapporti fra cristiani e musulmani «a causa di una certa ignoranza». Il patriarca 58 anni conosce bene le sfide che il suo Paese si trova di fronte

Dopo aver studiato filosofia e teologia al Seminario maggiore di Maadi prima di diventarne il rettore ha preso poi la guida dell'Ufficio catechetico di Sakakini e infine della
cattedrale copta cattolica del Cairo. Eletto patriarca di Alessandria dei Copti il 15 gennaio 2013 è considerato un moderato. Non crede a una vera e propria persecuzione contro i cristiani ma non tace «le migliaia di violenze quotidiane che subiscono i copti in quanto copti» dalla richiesta di un semplice documento alla selezione in caso di assunzione. Massacri saccheggi violenze: nella Repubblica Centroafricana è questo da più di un anno il tragico bollettino quotidiano. A parlarne è stato chiamato l'arcivescovo di Bangui molto conosciuto in Francia Paese nel quale ha studiato teologia e dal quale ha lanciato di recentemente appelli alla comunità internazionale. Nella Repubblica Centroafricana un'escalation di violenza «mai vista in tutta la mia vita» ha dichiarato monsignor Nzapalainga. Gruppi armati hanno profanato luoghi di culto cristiani e preso di mira le loro proprietà. «Non abbiamo capito perché» ha detto il presule che assieme al pastore protestante e all'imam di Bangui è fortemente impegnato nel dialogo ecumenico e interreligioso con l'obiettivo della pace e della riconciliazione. Rifiuta le accuse facili e gli amalgami ingannevoli. A Natale il suo messaggio rivolto ai cristiani di buona volontà li esortava a «prendere coscienza della parte di responsabilità di ciascuno in tutti i mali di cui soffre la nazione» al fine di «dare il meglio di voi stessi per rafforzare la speranza». Monsignor Nona arcivescovo di Mossul dei Caldei parlerà invece della situazione dei cristiani in Iraq. «Siamo vittime di fondamentalisti venuti dai Paesi vicini per combattere gli infedeli» ammonisce il giovane presule (46 anni) prima parroco ad Alqosh la città dove è nato e poi docente di teologia al Collegio
pontificio di Erbil. In dieci anni di conflitto la comunità cristiana in Iraq ha perso più della metà dei suoi membri e ha visto attaccate una settantina di chiese. Ma «bisogna restare» afferma perché «la fede cristiana non è una teoria astratta» perché «dà un senso a questa vita di persecuzione fornendo la forza necessaria per sopportarla». La risposta alla violenza è «l'amore essere ancora più uniti avere reale coscienza della propria fede». Alla «Notte dei testimoni» anche padre Samer Nassir e suor Raghida Al Khouri. Il primo nativo di Deir el-Qamar in Libano villaggio che mette a contatto cristiani e drusi si soffermerà sul calvario vissuto dai cristiani orientali ma anche sulla loro vitalità e speranza. La religiosa parlerà invece del suo Paese la Siria dove i cristiani ma anche i musulmani moderati si sentono «annichiliti abbandonati»

CRISTIANI PERSEGUITATI. 4 marzo 2014. Oggi ci sono cristiani condannati perché hanno una Bibbia. "La Croce è sempre nella strada cristiana". E' quanto affermato da Papa Francesco nella Messa di stamani a Casa Santa Marta. Il Papa ha incentrato la sua omelia sulle persecuzioni dei cristiani e ha avvertito che oggi ci sono più martiri che nei primi tempi della Chiesa. Quindi ha affermato che la vita cristiana non è "un vantaggio commerciale" ma "è semplicemente seguire Gesù". Gesù aveva appena finito di parlare sul pericolo delle ricchezze e Pietro gli domanda cosa riceveranno i discepoli che hanno lasciato tutto per seguirlo. Papa Francesco ha svolto la sua omelia muovendo da questo confronto narrato dal Vangelo odierno e subito ha sottolineato che Gesù "è generoso". In verità risponde il Signore "non c'è nessuno che abbia lasciato" la famiglia la casa i campi che "non riceva già ora in questo tempo cento volte tanto". Forse ha commentato il Papa Pietro pensa che "andare dietro Gesù" sia una "bella attività commerciale" perché ci fa guadagnare cento volte tanto. Ma Gesù aggiunge che accanto a questo guadagno ci saranno persecuzioni: "Come se dicesse: 'Sì voi avete lasciato tutto e riceverete qui in terra tante cose: ma con la persecuzione!'. Come un'insalata con l'olio della persecuzione: sempre! Questo è il guadagno del cristiano e questa è la strada di quello che vuole andare dietro a Gesù perché è la strada che ha fatto Lui: Lui è stato perseguitato! E' la strada dell'abbassamento. Quello che Paolo dice ai Filippesi: 'Si abbassò. Si è fatto uomo e si abbassò fino alla morte morte di croce'. Questo è propria la tonalità della vita cristiana". Così anche nelle Beatitudini ha proseguito il Papa quando Gesù dice: "Beati voi quando vi insulteranno quando sarete perseguitati a causa del mio nome" "è una delle Beatitudini la persecuzione". I discepoli ha rammentato "subito dopo la venuta dello Spirito Santo hanno cominciato a predicare e sono cominciate le persecuzioni: Pietro è andato in carcere" Stefano è stato ucciso e poi "tanti discepoli fino al giorno d'oggi". "La Croce – ha ammonito – è sempre nella strada cristiana!" "Noi – ha ribadito – avremo tanti fratelli tante sorelle tante madri tanti padri nella Chiesa nella comunità cristiana" ma "anche avremo la persecuzione":

"Perché il mondo non tollera la divinità di Cristo. Non tollera l'annuncio del Vangelo. Non tollera le Beatitudini. E così la persecuzione: con la parola le calunnie le cose che dicevano dei cristiani nei primi secoli le diffamazioni il carcere… Ma noi dimentichiamo facilmente. Ma pensiamo ai tanti cristiani 60 anni fa nei campi nelle prigioni dei nazisti dei comunisti: tanti! Per essere cristiani! Anche oggi… 'Ma oggi abbiamo più cultura e non ci sono queste cose'. Ci sono! E io vi dico che oggi ci sono più martiri che nei primi tempi della Chiesa." Tanti fratelli e sorelle ha proseguito "che danno testimonianza di Gesù offrono la testimonianza di Gesù e sono perseguitati". Cristiani ha constatato con amarezza che non possono neppure avere la Bibbia con sé: "Sono condannati perché hanno una Bibbia. Non possono fare il segno della croce. E questa è la strada di Gesù. Ma è una strada gioiosa perché mai il Signore ci prova più di quello che noi possiamo portare. La vita cristiana non è un vantaggio commerciale non è un fare carriera: è semplicemente seguire Gesù! Ma quando seguiamo Gesù succede questo. Pensiamo se noi abbiamo dentro di noi la voglia di essere coraggiosi nella testimonianza di Gesù. Anche pensiamo - ci farà bene - ai tanti fratelli e sorelle che oggi - oggi! - non possono pregare insieme perché sono perseguitati; non possono avere il libro del Vangelo o una Bibbia perché sono perseguitati". Pensiamo ha detto ancora a quei fratelli che "non possono andare a Messa perché è vietato". Quante volte ha affermato "viene un prete di nascosto fra di loro fanno finta di essere a tavola a prendere un tè e lì celebrano la Messa" "perché non li vedano". "Questo – ha avvertito il Papa - succede oggi". Pensiamo ha concluso se siamo disposti "a portare la Croce come Gesù? A portare persecuzioni per dare testimonianza di Gesù" come "fanno questi fratelli e sorelle che oggi sono umiliati e perseguitati"; "questo pensiero ci farà bene a tutti". Alessandro Gisotti - Radio Vaticana ©riproduzione riservata

CRISTIANI PERSEGUITATI. 13 febbraio 2014. Libertà religiosa. più a rischio Negli ultimi anni vi è stato un continuo aumento delle violazioni commesse sia da attori governativi che non governativi contro individui e gruppi sociali attuati sulla base della loro appartenenza religiosa o della loro fede. È questo il quadro tracciato dal Rapporto 2013 sulla situazione della libertà di religione o fede nel mondo un dossier preparato dal Gruppo di lavoro sul tema del Parlamento europeo guidato dagli europarlamentari olandesi Dennis de Jong e Peter Van Dalen. Si tratta di un gruppo creato sulla scorta della decisione del Consiglio Ue del 2013 di varare delle linee guida per la tutela del diritto alla libertà di religione nel mondo. Il rapporto è stato presentato ieri a Bruxelles nel corso di una conferenza cui hanno partecipato anche rappresentanti della Commissione Usa sulla libertà internazionale di religione e rappresentanti della Piattaforma europea sull'intolleranza e la discriminazione religiosa. Secondo il rapporto sono 25 i Paesi di «particolare preoccupazione» 15 dei quali sono segnalati addirittura come «gravi violatori» della libertà di religione e fede (Cina Egitto Eritrea India Iran Iraq Corea del Nord Libia Mali Nigeria Pakistan Arabia Saudita Siria Tunisia e Uzbekistan). Per i cristiani in particolare «la Corea del Nord rimane il Paese più difficile al mondo»: tra 50mila e 70mila cristiani sono detenuti in «spaventosi campi di prigionia». Anche in Eritrea che pure riconosce cattolicesimo e ortodossia come fedi ufficiali risultano detenuti tra i 2mila e i 3mila cristiani. Altro Paese che vive una situazione a dir poco drammatica è la Nigeria dove tra il novembre 2011 e l'ottobre 2012 si sono avuti ben 791 dei 1.201 assassinii di cristiani registrati in tutto il mondo. Accanto alla prigionia si sono registrate nel mondo altre gravi forme di violenze per motivi religiosi come ad esempio il divieto di cambiare religione che è tuttora in vigore in 39 Paesi. In questo tipo di violazione della libertà primeggia l'India al cui interno ci sono vari Stati federali in cui è espressamente vietato abbandonare l'induismo. Delicato anche il cambio di religione in vari Paesi islamici come la Giordania ma soprattutto l'Egitto. Quest'ultimo Paese è segnalato nel rapporto anche per il quasi costante rifiuto di concedere l'autorizzazione alla costruzione di nuove chiese ai cristiani copti mentre in Iran dal 2010 si contano ben 300 arresti tra musulmani convertitisi al cristianesimo. Un caso estremo per le persecuzioni religiose è l'Arabia Saudita che presenta delle pesanti discriminazione per i cittadini o i residenti non-musulmani. Sulla scorta di queste informazioni il Gruppo di lavoro ha fortemente raccomandato all'Unione europea di dare alla questione della libertà religiosa un ruolo cruciale nel stabilire rapporti e nello stringere negoziati con i Paesi terzi. Giovanni Maria Del Re ©riproduzione riservata

CRISTIANI PERSEGUITATI. 8 gennaio 2014. Fede alla prova. Cristiani persecuzioni in aumento nel 2013. Il numero dei cristiani perseguitati per la loro fede è in aumento. Anche nel 2013 le violenze e le discriminazioni nei loro confronti sono cresciute. Il dato emerge anche dall'"Indice mondiale delle persecuzioni 2014" uno studio che classifica i 50 Paesi più colpiti dall'intolleranza realizzato dall'associazione Portes ouvertes France una ong di sostegno ai cristiani perseguitati. Associazione apolitica fondata nel 1976 Portes Ouvertes France realizza questo rapporto dal 1997. Nel 2013 scrive l'ong c'è stato un aumento generalizzato delle persecuzioni: L'Africa in particolare la cintura del Sahel "è diventata un campo di battaglia per la Chiesa" e c'è stato una sorta di "inverno cristiano proprio nei Paesi che hanno vissuto la primavera araba". La Corea del Nord si conferma per la dodicesima volta consecutiva il Paese in cui per i cristiani vivere è più pericoloso e precario; al secondo posto la Somalia dove tribù e clan musulmani assicurano la morte "a quasi tutti i cristiani che incontrano". La situazione non migliora nei Paesi arabi. Siria ed Egitto innanzitutto: la Siria passata dal 11esimo al terzo posto detiene il triste primato dei numero di cristiani assassinati (più della Nigeria secondo notizie desunte dalla stampa); l'Egitto è il Paese dove i cristiani hanno subito più violenze. L'estremismo islamico si conferma il fattore più insidioso. L'aumento delle persecuzioni si nota particolarmente negli Stati falliti quelli cioè in cui il potere centrale stenta ad assumere pienamente il suo ruolo: oltre alla Somalia e alla Siria l'Iraq l'Afghanistan il Pakistan lo Yemen e ora anche la Repubblica Centrafricana.
Tra gli altri Paesi in cui i cristiani sono sotto pressione troviamo le Maldive l'Arabia Saudita l'Iran la Libia l'Uzbekistan il Qatar. ©riproduzione riservata

27 dicembre 2013. Libertà religiosa. Martirio via dei cristiani. EUROPA Nel nome del "laicismo" si contrasta ogni radice. «Accade» che i cristiani siano apertamente avversati «anche in Paesi e ambienti che sulla carta tutelano la libertà e i diritti umani ma dove di fatto i credenti e specialmente i cristiani incontrano limitazioni e discriminazioni». La nota del Papa ieri all'Angelus fa risuonare anche i numerosi episodi in Europa dove la negazione del cristianesimo come dimensione pubblica va dai Paesi nei quali sono banditi gli auguri di Natale come la Gran Bretagna a quelli dove la semplice esibizione durante un tg di una piccola croce attaccata a una catenina può costare il posto a una giornalista com'è accaduto poco più di un mese fa in Norvegia. I cristiani sono oggi osteggiati in Francia: qui la Chiesa sta ricordando al governo Hollande impegnato a legalizzare l'eutanasia dopo le nozze gay che «né la Repubblica né lo Stato né i medici sono proprietari della vita umana» come ha ammonito la vigilia di Natale l'arcivescovo di Lione cardinale Barbarin. Ma sono tempi difficili anche per i cristiani in Belgio dove sono gruppi di credenti ad animare l'opposizione al progetto di legge per estendere l'eutanasia ai bambini. Aperto dileggio affrontano i credenti spagnoli che sostengono il ripristino della legge sull'aborto ripulita dalle liberalizzazioni di Zapatero. Situazione analoga in Croazia dove la Chiesa ha guidato la grande – e contestata – iniziativa per la difesa della famiglia con la riforma referendaria della Costituzione. Francesco Ognibene

NIGERIA Il fondamentalismo del Nord innesca la caccia ai fedeli. Nell'Africa sub-sahariana la Nigeria centro-settentrionale rappresenta da tempo una delle regioni più pericolose per la comunità cristiana. Le violenze sono aumentate radicalmente con gli attacchi degli jihadisti di Boko Haram una setta formatasi nella città nord-orientale di Maiduguri che ha l'obiettivo di portare nel Paese una versione molto più estrema della sharia (la legge coranica). Negli ultimi quattro anni quelli che a volte sono definiti i «taleban nigeriani» hanno preso di mira soprattutto leader civili e luoghi di culto cristiani. I dati ufficiali parlano di almeno 3.600 morti dal 2009 in gran parte cristiani.
La maggior parte degli attentati di Boko Haram sono avvenuti nel nord della Nigeria a maggioranza islamica costringendo migliaia di cristiani a dirigersi verso sud. Lo Stato centrale del Plateau è però spesso teatro di scontri tra le comunità musulmana contro quella cristiana o tra i militanti e le autorità. I qaedisti hanno anche colpito più volte le chiese a Natale. Quest'anno dopo una serie di attacchi dell'esercito ai militanti il 24 dicembre nel nord-est del Paese e grazie all'innalzamento del livello di sicurezza in tutto il territorio non ci sono stati attentati. Matteo Fraschini Kofi

MEDIO ORIENTE La Terra Santa è l'epicentro di un lungo esodo forzato. Sono solo 154mila i cristiani che abitano oggi la Terra Santa dentro i confini di Israele. L'80% della minoranza cristiana sono arabi altri sono congiunti di ebrei a cui vanno aggiunti circa 30mila lavoratori stranieri e i cristiani palestinesi di Gerusalemme Est. Davvero un "piccolo gregge" nello Stato di Israele che conta circa 8milioni di abitanti (6milioni di ebrei e oltre un milione e mezzo di arabi). Nazaret è la città con più alto numero di cristiani seguita da Haifa e Gerusalemme: piccolissime comunità come agonizzanti e che da decenni ormai lottano contro il male endemico della fuga all'estero e della diaspora a causa di violenze e di un ambiente culturalmente ostile in tutto il Medio Oriente. Considerando i flussi migratori i cristiani in Israele aumentano ogni anno dello 09%. Un dato inferiore sia rispetto agli ebrei (+ 17%) che rispetto ai musulmani (+ 27%) e che in prospettiva rende ancora più esigua la presenza cristiana. La minoranza presenta un alto tasso di istruzione e percentuali di accesso all'università superiori a quelli nazionali. Un'istruzione che paradossalmente potrebbe incentivare l'emigrazione qualificata: il rischio infatti è che i luoghi santi si trasformino in futuro dei musei perfettamente conservati ma senza comunità vive. Una tentazione quella della fuga condivisa da decenni pure in Egitto dove risiede la minoranza copta come in Siria e Libano. Luca Geronico

IRAQ Ancora sangue a Baghdad la comunità cerca "nornalità". A Baghdad la violenza non ha risparmiato nemmeno il giorno di Natale. Nel pomeriggio due bombe sono esplose nella zona di Dura uccidendo 25 persone e ferendone 56. Una strage – l'ennesima –non rivendicata da alcun gruppo. Eppure data la vicinanza della chiesa di San Giovanni le autorità avevano pensato che si trattasse di un attacco settario contro la minoranza. Un'ipotesi smentita subito dopo da monsignor Shlemon Warduni vescovo ausiliare della capitale. L'agguato – ha precisato il pastore in un'intervista a "Radio Vaticana" – «non era diretto ai cristiani. Non dobbiamo mescolare le cose – ha aggiunto il pastore –: l'attentato è avvenuto nel giorno di Natale ma non perché è Natale. Secondo il ministero dell'Interno l'obiettivo dei terroristi era il mercato di Athorien particolarmente affollato a quell'ora del mattino. È stato un anno difficile per l'Iraq che ha assistito a una devastante ondata di violenza settaria. Le ultime stime delle Nazioni Unite parlano di oltre 8mila morti da gennaio una "cifra da 2006" quando dopo la caduta di Saddam Hussein la violenza confessionale esplose in tutta la sua ferocia. Ad acuire le violenze – un conflitto civile non dichiarato – le proteste contro il governo dello sciita Maliki accusato di favorire la sua comunità a discapito dei sunniti.

PAKISTAN Asia Bibi icona della blasfemia. E l'India colpisce anche i pastori. Un altro anno nero per i cristiani e le minoranze religiose del Pakistan. A partire da Asia Bibi che resta in carcere in attesa del giudizio d'appello a tre anni dalla condanna a morte per blasfemia. Su tutti il peso dei conflitti e della violenza endemica di un Paese di 180 milioni di abitanti che va affondando nei suoi contrasti etnici settari e di interessi contrapposti con un crescente impatto del terrorismo sia quello alimentato dai movimenti jihadisti come al-Qaeda sia quello taleban di matrice locale. Pesa però anche una legge (cosiddetta "anti-blasfemia") usata come un ariete per minare i diritti delle minoranza religiose o dell'islam non integralista. Una situazione che da tempo esporta violenza di pretesto religioso oltreconfine nell'immensa India dove a sua volta il radicalismo di matrice induista rivendica anche in politica un ruolo che confermi radicati privilegi. Proprio per la difesa degli ultimi nel tradizionale sistema di caste e gruppi emarginati (dalit) la Chiesa indiana subisce pressioni e ingiustizie. Come l'11 dicembre quando l'arcivescovo di Delhi monsignor Anil Couto è stato fermato con decine di sacerdoti suore e attivisti durante una marcia per chiedere al governo che confermi anche per i battezzati i benefici riconosciuti ai dalit di fede induista.
Stafano Vecchia