GENDER TEOSOFIA spa

regime massonico usurocratico satanico occidentale Spa Banca Mondiale ] OBAMA TU SEI UNA FACCIA DI CULO GENDER: TU SEI UN ANTICRISTO DI TRADITORE! OBAMA DI CRISTIANI COME TE? è PIENO L'INFERNO! OBAMA E MERKEL SONO L'ANTICRISTO!  OK! SOSTENIAMO LA ELEGIBBILITà DI Donald Trump
QUALE orientamento sessuale? libertinaggio? adulterio? pornografia? AVETE CAPITo BENE: NOI ABBIAMO IL  DOVERE DI EDUCARE OGNI ELEMENTO ANTROPICO PERCHé IL PECCATO HA CORROTTO OgNI COSA: ed ogni cosa deve essere sottomessa ad un retto progetto culturale ebraico cristiano! ma nessuno di voi avrebbe dovuto fare il crimine della ideologia del GENDER DARWIN! meglio per voi sarebbe stato, che voi non foste mai nati!
NEW YORK, 19 SETtembre - "Barack Obama è un americano FALSO, eD è un ISLAMICO MANGIATORE DI CRISTIANI MARTIRI" TRA IRAQ E SIRIA LUI HA STERMINATO TUTTI I CRISTIANI 3,2 MILIONI DI PERSONE! "Barack Obama è un americano e un cristiano". Così Jeb Bush risponde alla decisione di Donald Trump di non correggere un sostenitore il quale ha detto che il presidente è un musulmano e "non è nemmeno un americano".  "Il suo problema è che è un liberale progressista che demolisce chi non è d'accordo con lui" OK, ALLORA, LUI VENISSE IN YOUTUBE A DEMOLIRE UNIUS REI!

LA DEPRAVAZIONE DI TUTTI I POPOLI: PORNOGRAFIA è OGGI, UNA IDEOLOGIA DI STATO LENONE BISGAZZIERE massonico DARWIN GENDER: GLI USURAI BANCHE CENTRALI!
perché oggi si è persa la volontà di divenire eretici! CHI OGGI VUOLE FARE L'ERETICO gender darwin DI: ORANGO EVOLUTO, LUI confluisce nel sincretismo della NEW AGE o naturalismo, paranornale esoterico.. ma, tutti coloro che sono CONTRO IL NUOVO ORDINE MONDIALE della usura mondiale delle BANCHE CENTRALI: teosofia satanica, loro ricercheranno la vera ispirazione religiosa: rifiutando le contaminazioni abominevoli presenti nel talmud e nel corano!

IO LO SAPEVO CHE ROTHSCHILD AVREBBE MESSO QUESTO PASSO IN FALLO! FINALMENTE, ECCO CHE LE BANCHE SI ESPONGONO SENZA LA MASSONERIA OCCULTA, NEL FARE POLITICA: IN MODO DIRETTO E NEL MINACCIARE I POPOLI SOVRANI: ORMAI SCHIAVIZZATI DAL DEBITO TRUFFA, DEL SISTEMA MERKEL, I CREDITORI BILDENBERG SPA! IO LO SAPEVO CHE ROTHSCHILD AVREBBE MESSO QUESTO PASSO IN FALLO! Banche Spagna, lasceremo Catalogna se diventerà indipendente.

PERCHé, IL MIO AMICO IL RE DEI FARABUTTI SHARIA ERDOGAN SALMAN SAUDITA, LUI METTE IL BURQA, E niqab nero ALLE DONNE, SE POI, LUI SI SENTE COMUNQUE LIBERO DI PALPEGGIARLE TUTTE? A Sirte imposto velo integrale a donne. Jihadisti controllano se viene rispettato ordine, pena la morte. IL CAIRO, 18 SET - Il niqab nero, il velo integrale che copre il volto ed il corpo delle donne e lascia intravedere solo gli occhi, è stato imposto dall'Isis a Sirte. Lo riferiscono testimoni. Secondo le stesse fonti i "jihadisti hanno installato checkpoint nella città libica per controllare se le donne rispettano o meno l'ordine". Rischiano di essere "punite secondo le leggi della Sharia con pene fino alla morte".

CHE C'è SHARIA CULTO KERRY 322 VECCHIO SACERDOTE DI SATANA ALLAH AKBAR, TU VUOI ESSERE SICURO CHE QUALCHE CRISTIANO NASCOSTO E SOPRAVVISSUTO, perché, lui FINGE DI ESSERE UN MUSULMANO IN SIRIA, LUI VENGA UCCISO ANCHE? ] [ LONDRA, 18 SET - Gli Usa vogliono condurre colloqui diretti con la Russia sul suo coinvolgimento militare in Siria. Lo ha detto il segretario di Stato americano, John Kerry, che si trova a Londra. Si tratta, ha aggiunto Kerry, di un passo importante per cercare di risolvere la crisi nel Paese del Medio Oriente. Kerry ha detto che il presidente Obama spera che i colloqui possano tenersi "molto presto". eih vecchio tappo di fogna dell'inferno segretario di Stato americano, John Kerry, era un bel po, che, non ci si vedeva tra di noi, dove sei stato? cosa hai fatto? che istruzioni ti hanno dato: Rothschild e laVey Antony?
====================
QUESTE DECISIONI NON VENGONO PRESE A TOKYO, NO! MA, NEL BOSCHETTO DI BUSH 322 BAAL MADRE GUFO GEZABELE ELISABETTA AL BOHEMIAN GROVE! ORMAI, DELLA DEMOCRAZIA I FARISEI E LE LORO BANCHE CENTRALI SPA HANNO FATTO SCEMPIO! E SE QUALCUNO AVEVA DEI DUBBI CIRCA LA TERZA GUERRA MONDIALE IMMINENTE? ORA NE HA AVUTO LA CERTEZZA! 18 SET - La Camera Alta approva le contestate norme sulla sicurezza superando nella notte l'ostruzionismo delle opposizioni: il via libera segue quello della Camera Bassa di luglio e trasforma in legge il progetto voluto dal premier Shinzo Abe. Il Giappone, tra le proteste, accantona il pacifismo degli ultimi 70 anni per il ruolo proattivo delle forze armate.
================
quel traditore di Tsipras, non si chiederà mai: "dove è finita la nostra costituzionale sovranità monetaria?" Tsipras a piazza Syntagma, recita il mantra del popolo greco trasformato in grasso per i cannoni! tutto il teatrino della politica rothschild delle menzogne al popolo pecora indebitato e venduto e tradito: "cambiamo la Grecia del futuro". L'ultimo comizio prima del voto di domenica: "Tracciamo una linea che metta fine alla corruzione del passato. Il governo della sinistra non è stata una piccola parentesi"
==============
 ok Prime Minister Benjamin Netanyahu se anche tu sei convinto che satanismo islamico nazista genocidio sharia LEGA ARABA ONU Ummah, è una AGENDA del Nwo? ALLORA, TU HAI CAPITO CHE: TU, RUSSIA UE, VOI SIETE GIà MORTI!
18 settembre 2015. Prime Minister Benjamin Netanyahu, io non permetto a nessuno, neanche a te, di fare violare la mia sovranità territoriale! ADESSO, TU DEVI DEPORTARE IN SIRIA TUTTI I PALESTINESI! Un razzo lanciato da Gaza è caduto a Sderot nel sud di Israele vicino la Striscia. Lo dicono i media secondo cui il razzo è caduto in un'area aperta di una zona residenziale. Secondo le prime informazioni della polizia non ci sono vittime ma sarebbe stato danneggiato un bus.
SALMAN SAUDI ARABIA SHARIA NAZISTA ONU ]  e cosa ti fa credere di essere un assassino migliore di tutti i maomettani che sono vissuti in questi 1400 anni del tuo falso satanico profeta? IL TUO TEMPO ED IL TEMPO DELL'ISLAM MALEDETTO CRIMINALE NAZISTA, SOLTANTO PER COLPA TUA? è UN TEMPO CHE STA PER SCADERE!
===================
QUESTA AFFERMAZIONE è LA DIMOSTRAZIONE POLITICA DEL TRADIMENTO SAUDITA, CONTRO ISRAELE! [ farisei e salafiti hanno la stessa struttura mentale criminale e dogmatica, ambigua occulta ed ipocrita! ] QUESTA STORIA CHE [Saudi King Who Blamed Israel for 9/11] è EPPURE UNA STORIA VERA, eppure, è ugualmente TROPPO tragica! Perché soltanto la ARABIA SAUDITA potrebbe essere l'erede politico e spirituale di tutti i genocidi e di tutte le acquisizioni territoriali della GALASSIA JIHADISTA, ma, al tempo stesso, con la vecchia storia dello 11/09, vuole rendere Israele colpevole di genocidio, a motivo di tutti i crimini fatti dai salafiti a causa dello 11-09: sarà ISRAELE che meriterà il voto di sterminio: perché contro ISRAELE viene fatto ricadere il sangue innocente! QUESTA AFFERMAZIONE è LA DIMOSTRAZIONE POLITICA DEL TRADIMENTO SAUDITA, CONTRO ISRAELE!

SALMAN SAUDI ARABIA ] tu non sei degno di essere chiamato KING, perché tu sei un farabutto! [ di tutte le "governance" puttane del mondo, tu e Rothschild siete le due più grandi troie! cazzo! VOI DUE STATE PER FARE SPARIRE IL GENERE UMANO DALLA FACCIA DI TUTTO IL PIANETA! .. e voi siete così troie, che vi si può dire di tutto, purché, voi possiate, continuare, a tenere stretto in mano il prezzo della vostra prostituzione

MA, IL FATTO CHE UN POLITICO POSSA DIRE DI "NO" AL REGIME MASSONICO BILDENBERG AUTOCRATICO DEMO PLUTO GIUDAICO MASSONE? QUESTO è IMPENSABILE PER UN POLITICO CHE è GIUNTO STRISCIANDO COME LA TROIKA MERKEL: HA FATTO, TUTTI I TRADITORI, I CREDITORI BANCHE LADRI AUTORIZZATI CENTRALI: QUì COMANDANO LE BANCHE E LA SUA MAGISTRATURA MASSONICA!! Corbyn dice "no" all'uscita della Gran Bretagna dall'Ue

MA OGNI REGIME NAZISTA, PENSA CHE LE OPPOSIZIONI SONO UN REGIME PARALLELO! ISTANBUL, 34 anni di carcere SONO GLI ANNI CHE IO FARò FARE AD ERDOGAN! 18 SET - Un procuratore di Istanbul ha chiesto una condanna a 34 anni di carcere per "cospirazione, falsificazione di documenti ufficiali e diffamazione" nei confronti del magnate e imam Fethullah Gulen, ex sodale e ora nemico numero uno del presidente turco Recep Tayyip Erdogan, accusato di aver creato uno "stato parallelo" in Turchia per rovesciare il governo. Lo riferisce il quotidiano Hurriyet. Dal 1999 Gulen vive in auto-esilio in Pennsylvania, negli Stati Uniti.
NON CREDO CHE USA E UE, SI POSSANO PRESENTARE DA QUALCHE PARTE DOPO TUTTE LE PORCATE CHE HANNO FATTO FARE A  [ Erdogan difende gli arresti di oppositori ] E AD ARABIA SAUDITA, PER DIRE NOI SIAMO LA "DEMONO - CRAZY" DELLA MERDA BILDENBERG SPA BANCHE CENTRALI, FORCA E USURA PER TUTTI I POPOLI SCHIAVI!
COME IO AMO GESù CHE HA DETTO: "I PRIMI SARANNO GLI ULTIMI!" ma, io non credo che MERKEL 666 TROIKA potrà essere ultima in Paradiso! ] [ Germania: "Auguri Frau Merkel!" Oggi 10 anni cancelliera, Gysi IL SUO PIù GRANDE OPOSITORE POLITICO la elogia su Bild
=============
Petition http://www.nobelpeaceprizeforcharleston.com/ [ my JHWH quando inizierò ad uccidere io? IO NON MI FERMERò PIù! voi siete pazzi! voi fermAte questo sistema: nazista sharia ONU DARWIN BILDENBERG islamico massonico Gender PER FARISEI SALAFITI CANNIBALI USURAI DI TALMUD CORANO, di NUOVO ORDINE MONDIALE: per uccidere la civiltà ebraico cristiana e sterminare israeliani e cristiani: fermatevi IMMEDIATAMENTE! perché vi meravigliate, Se, io mi trasformerò nel predatore di tutti i predatori? tutti lo sanno: NON è STATO SATANA ALLAH AKBAR CHE  HA CREATO IL MONDO, E LUI NON HA CREATO NEANCHE SE STESSO è SOLTANTO UNA CREATURA FALLITA! ] Thornton Township’s / Charleston , SC Peace Prize Initiative. On a quiet evening in June, inside a church in Charleston, SC, nine people were murdered – shockingly shot to death while attending bible study. In some other city, an incident of such hatred and racist horror might have sparked an outpouring of anger, violence and divisiveness – driving crowds into the streets in clashes with each other and police.
Instead, something unexpected happened – an outpouring of unity and forgiveness. The entire community of Charleston – church, ordinary citizens, political leaders, business leaders and law enforcement, came together to support those families who lost loved ones. They came together in a spirit of forgiveness, love and peace – not anger or hatred. That expression of unity flowed beyond Charleston and throughout our nation. We believe that peace among people – not just in Charleston, SC but across our global community – has been advanced by the example set by the residents of that community. Their heartfelt expression of loss, forgiveness and hope for a better future, free from hatred and violence, is a tangible offering that might help move our planet in the direction of peace.
Therefore we the undersigned, encourage the Nobel Peace Prize Committee to give the good people of Charleston, South Carolina serious consideration as they move through their selection process this year.
Petizione http://www.nobelpeaceprizeforcharleston.com/
Di Thornton Township / Charleston, SC pace premio iniziativa. Una serata tranquilla nel mese di giugno, all'interno di una chiesa a Charleston, SC, nove persone sono state uccise – incredibilmente colpito a morte mentre frequentava lo studio della Bibbia. In qualche altra città, un incidente di tale odio e orrore razzista potrebbe hanno scatenato uno sfogo di rabbia, violenza e divisioni – guida folle nelle strade in scontri con la polizia e l'altro. Invece, accadde qualcosa di inaspettato – un'effusione di unità e di perdono. L'intera comunità di Charleston – Chiesa, comuni cittadini, politici, imprenditori e forze dell'ordine, si è riuniti per sostenere quelle famiglie che hanno perso persone care. Sono venuto insieme in uno spirito di perdono, di amore e di pace – non rabbia o odio. Che espressione di unità scorreva di là di Charleston e in tutta la nostra nazione. Noi crediamo che la pace tra le persone – non solo a Charleston, SC, ma in tutta la nostra comunità globale – è stata avanzata dall'esempio imposta dai residenti di quella comunità. Loro espressione sincera di perdita, di perdono e di speranza per un futuro migliore, libero dall'odio e dalla violenza, è un tangibile offerta che potrebbe contribuire a spostare il nostro pianeta in direzione della pace. Pertanto noi sottoscritti, incoraggiare il Comitato del premio Nobel pace a dare la buona gente di Charleston, South Carolina seria considerazione come si muovono attraverso il loro processo di selezione quest'anno. http://www.nobelpeaceprizeforcharleston.com/
questo scott12ify? lui è un bravo ragazzo!  ha commentato un canale su YouTube. Condiviso pubblicamente  -  13:48  I encourage everyone to go to http://www.nobelpeaceprizeforcharleston.com and sign the petition! May God bless you!
=================
Rothschild 322 Bush S.p.A. ci rubano la sovranità monetaria, e poi ci fanno ammazzare dagli islamici sharia il nazismo, mentre OBAMA e GENDER, loro corrompono moralmente i costumi della nostra società e sgretolano la nostra famiglia!
 se ISRAELE con il prossimo lancio di razzi non deporterà tutti i Palestinesi? POI, LA SUA POSIZIONE DIFENSIVA E OFFENSIVA INIZIERà A SGRETOLARSI! Israele: batteria Iron Dome ad Ashdod. Misura prudenziale per tensione con i palestinesi.

dimostrare che ISLAM è satanismo? per la mia METAFISICA è un procedimento razionale scientifico! ] 1. tutte le religioni monoteiste ed abramitiche hanno una concezione lineare del tempo! 2. Quindi, secondo la teologia islamica della sostituzione (genocidio ideologico e pratico, nazismo sharia ONU), Dio dovrebbe essere un cannibale di se stesso! MA DIO NON PUò DIVORARE LE SUE RADICI: "perché i doni di Dio sono eterni e senza pentimento!"

dimostrare che ISLAM è satanismo? per la mia METAFISICA è un procedimento razionale scientifico! ] ecco perché la teologia del Concilio di Trento contro: "i perfidi giudei" era satanismo! 1. sia Perché sono soltanto i banchieri ebrei e le loro massonerie ad essere "perfidi"! 2. sia perché nessuna alleanza, nessuna religione, potrebbe essere valida, se, essa non si costruisse sul fondamento di Abramo e di Mosé! 3. ECCO PERCHé SE SI NEGA VALIDITà AL "VECCHIO PATTO" SI DISINTEGRA ANCHE IL "NUOVO PATTO".. ISLAMICI SONO ERETICI PERICOLOSI ED OMICIDI SERIALI! QUESTO MASSACRO DI MUSULMANI IN TUTTO IL MONDO PER COLPA DI ERDOGAN E DELLA ARABIA SAUDITA, RISULTERà DI GIORNO IN GIORNO, ESSERE SEMPRE PIù INDISPENSABILE!
AD ERDOGAN E ALLA ARABIA SAUDITA è sembrato, molto buono che, I ROTTI DI CULO: GENDER OBAMA CULTO, i sacerdoti di satana, FARISEI ILLUMINATI della CIA USA 322 NATO 666, SISTEMA MASSONICO, MERKEL, I CREDITORI PARASSITI, DELLA USURA MONDIALE, abbiano dato a loro la possibilità di sviluppare la galassia jihadista per il mondo! E ACCECATI ED INEBRIATI DAL SANGUE DEGLI INNOCENTI martiri cristiani, NON SI SONO ACCORTI CHE ERA UNA TRAPPOLA, nemmeno a me, loro hanno creduto! ORA TUTTI I MUSULMANI SARANNO MASSACRATI PER COLPA LORO!

dimostrare che ISLAM è satanismo? per la mia METAFISICA è un procedimento razionale scientifico! ] è come se Dio dicesse: "scusate, io sono stato un coglione, io mi sono sbagliato è le fiche delle bambine di 9 anni che adesso, voi dovete sbattere!" oppure dicesse: "Arcangelo GABRIELE io mi sono rotto il cazzo con gli uomini, adesso vediamo cosa sai fare tu! " quando sanno TUTTI CHE, LA MENTE DI DIO NON è SOGGETTA A PROGRESSIVA EVOLUZIONE, COME è LA MENTE UMANA, ANCHE PERCHé: 1. IL SUO è UN PENSIERO ETERNO ONNIPOTENTE IMMUTABILE, 2. LUI JHWH è FUORI DELLO SPAZIO E DEL TEMPO, CHE SONO, sempre due delle sue CREATURE!
dimostrare che ISLAM è satanismo? per la mia METAFISICA è un procedimento razionale scientifico! ] SALMAN ERDOGAN SHARIA [ voi uccidere cristiani ed ebrei, perché siete: menzogneri, eretici, blasfemi, pervertiti sessuali, predoni, ed ignoranti! voi non avete una cultura universalistica! Ecco perché, voi affidate la vostra religione all'espansionaismo nazista dei vostri crimini di genocidio sharia ONU!
bisogna dichiarare guerra alla TURCHIA hanno già mandato una nave carica di armi in EGITTO, per fare la guerra civile in favore dei "fratelli musulmani" ] [ Guns and Ammo Found in "Humanitarian Aid" Containers Marked for Syrian Refugees. Police in Greece Discover Arms in Humanitarian Aid for Immigrants. Container with aid for "refugees" was full of weapons and ammunition. Greek media has reported the discovery of a weaponry shipment in containers among furniture, at a Greek port. Reportedly, the police found at least two containers with stashed rifles and ammunition, among twelve containers with furniture. So far, the Greek custom police found 5000 rifles and at least half a million bullets in 2 containers allegedly labeled as the “humanitarian aid” intended to the migrants from Syria who arrived in Greek migrant’s camp. Media speculation is that there are other similar “humanitarian” aid shipments for other camps in Europe. The police investigators are trying to identify the senders. Pubblicato il 09 set 2015. Container full of help for Muslim "refugees" arrived in Greece and guess what was in there? It was full of weapon. Why isn't media reporting about this? https://www.youtube.com/watch?v=xn-UCR5p0y0

TUTTI GLI ISLAMICI E TUTTI I MUSSULMANI HANNO UNA SOLA SHARIA ASSASSINA razzista e NAZISTA in COMUNE ] tutti coloro che hanno parlato con: Abu Mazen, HAMAS, ecc.. dopo l'ultimo lancio di 3000 missili balistici contro i civili israeliani, tutti loro hanno il sangue dei martiri cristiani nelle mani (dato che per loro: Rothschild 322 Bush OBAMA e GENDER GAY: il sangue degli ebrei è merda)! CERTO, NESSUNO DI LORO POTRà ENTRARE NEL REGNO DI DIO!

Scontri tra profughi e polizia in Croazia. Europa. Bashar al-Assad Presidente della Siria, lui ha perfettamente ragione EUROPA MASSONICA, spinta dagli USA dei Sacerdoti di Satana GENDER, ha sostenuto in Siria il terrorismo islamico saudita e turco, ed ora, ne sta pagandone il prezzo! TUTTO QUELLO che LUI AVEVA PREVISTO PIù DI DUE ANNI FA! ed io sono testimone di tutto questo! ] IL VERO OBIETTIVO DELLA NATO CIA OCI ONU è STERMINARE I CRISTIANI IN TUTTO IL MONDO! [ Secondo il Guardian on line, i migranti hanno sfondato i cordoni della polizia. Tusk: vertice straordinario il 23 settembre. Si ingrossa via via il flusso verso la Croazia dopo che l'Ungheria ha chiuso il confine con la Serbia

DOPOTUTTO SOLTANTO LUI PUò ESSERE L'EREDE POLITICO DELLA GALASSIA JIHADISTA! ] SALMAN SAUDI ARABIA è FELICE! Questo è il suo schema mentale di ragionamento:"quelli che sono morti a noi, sono di meno di quelli che sono morti a loro!" ED è IN QUESTO MODO CHE LUI PROCEDE IN SIRIA IRAQ, NIGERIA LIBIA, CENTRO AFRICA, ECC.. IN TUTTO IL MONDO! DOPOTUTTO SOLTANTO LUI PUò ESSERE L'EREDE POLITICO DELLA GALASSIA JIHADISTA! ] [ Kamikaze a Baghdad, almeno 24 morti, Attentati contro posti di blocco in aree commerciali. BAGHDAD, 17 SETTEMBRE. Due attentati kamikaze hanno colpito posti di blocco in aeree commerciali nel centro di Baghdad uccidendo almeno 24 persone. I feriti sono 120. Lo riferiscono responsabili iracheni. Fonti di polizia hanno precisato che 11 persone sono morte e 56 sono rimaste ferite nell'esplosione avvenuta sulla Piazza Wathba. Altre 13 persone sono rimaste uccise e 64 ferite in quella che ha colpito un mercato delle pulci nella zona di Bab al Sharqy.

youtube ] che, io 4 mesi fa, io non abbia attivato la monetizzazione di questi video? è possibile, ma, può essere una statistica dell 1% [ chi ha disattivato la monetizzazione di questo canale è la domanda più plausibile, tu puoi verificare? GRAZIE! http://www.youtube.com/profile_redirector/106642424001436774569
Jesus also defines the word for us in Luke 6:22 using four verbs. He says, “Blessed are you when men hate you, when they exclude you and insult you and reject your name as evil, because of the Son of Man.” Note that it is Jesus in you who is the reason for and the target of persecution. In Romans 8:17, the Apostle Paul tells us, “Now if we are children, then we are heirs – heirs of God and co-heirs with Christ, if indeed we share in His sufferings in order that we may also share in His glory.” So when we share in Jesus’ sufferings (hatred, exclusion, insults and rejection) we become heirs who will also share in His glory. The four verbs above can be experienced in varying degrees of intensity.
Unfortunately many Christians today, operate under the assumption that persecution is a part of the Church’s past. The truth is that there are members of the Body of Christ that currently face severe persecution and restrictions as a result of their faith in Jesus Christ. Every day of every year and on every continent men and women face persecution because of their belief in Jesus Christ.
Here are a few examples of the kinds of persecution Christians face today: Physical and verbal abuse;
  Imprisonment; Kidnappings; Bribes; Deportation; Destruction of property; Fines; Torture; Murder.
The Open Doors World Watch List is compiled each year and ranks the Top 50 countries in the world where Christians are persecuted for their faith in Jesus. This list is based on detailed information from Open Doors co-workers, in over 65 countries, as well as independent experts.
Click here for the Top 50 countries where faith cost the most.
Click here for Frequently Asked Questions about countries on the World Watch List.
Click here for Quick Facts about the World Watch List.
Click here for information regarding the Compilation of the World Watch List.
https://www.opendoors.org.za/eng/persecuted_christians/persecution_today_02_detail/
il Fatto che i Cossovari musulmani hanno fatto un genocidio perfetto di tutti i serbi del Kosovo, distruggendo, cancellano 3000 tra Chiese monasteri e cimiteri, tutto sotto protezione di USA ONU NATO LEGA ARABA, internazionale islamica e sua galassia jihadista? [ Questo fatto non può essere dimenticato! ] [ Scontri al muro di confine tra Serbia e Ungheria. Horgos, lacrimogeni e cannoni ad acqua.
ALL Syrian people HAVE experience beheadings, crucifixions, beatings, murders, FOR GUILTY USA ONU SAUDI ARABIA.
satanisti FARISEI SALAFITI e massoni, hanno usato la loro fede per plasmare le nostre istituzioni bancarie e massoniche! MA, la TUA FEDE IN DIO? è STATA SCONFITTA DALLA LORO FEDE IN SATANA!
I FARISEI NON PERDONO LA MEMORIA CRIMINALE DELLE LORO MENZOGNE E CALUNNIE SCRITTE NEL TALMUD, MA, LA CHIESA CATTOLICA HA PERSO LA MEMORIA DI TUTTE LE SUE SCOMUNICHE FATTE CONTRO IL SISTEMA MASSONICO E BANCARIO! per la memoria pervertita degli uni, e per la smemoratezza degli altri? NOI STIAMO TUTTI PER MORIRE!
MERKEL TROIKA ] satanismo e massoneria [ TUTTI COLORO CHE COME SCELLERATI HANNO PENSATO DI CONDIVIDERE IL POTERE CON IL SISTEMA MASSONICO E BANCARIO, DOVRANNO SALIRE SUL PATIBOLO DELLA STORIA, E DOVRANNO AFFRONTARE L'IRA DI DIO E DEI POPOLI TRUFFATI SCHIAVIZZATI E TRADITI.
criminali ILLUMINATI AGENZIA come D'Alema Massimo? Dovrebbero subito essere deferiti ad un Tribunale militare! DATO CHE, IL SISTEMA MASSONICO E BANCARIO BILDENBERG HANNO LOTTIZZATO LA MAGISTRATURA ORDINARIA!
ISIS SHARIA ha continuato a fare soltanto il lavoro che i terroristi MODERATI islAmici ONU OCI USA TURCHIA avevano iniziato già A fare, IN IRAQ E SIRIA, la profanazione e demolizione delle Chiese, il genocidio di tutti i cristiani! SE IL PAPA STRINGE LA MANO A OBAMA? PER ME POTREBBE ANDARE ALL'INFERNO SOLO PER QUESTO, E TUTTA LA SUA SANTITà POTREBBE VENIRE ANNULLATA, DIMENTICATA!
Giannini ai presidi, nessuna teoria gender nelle scuole [[ OBAMA TU SEI L'ABOMINIO DI UNA TRUFFA GENDER ]] 'Se non basta, pronti a strumenti legali contro truffa culturale' Il Ministero della Pubblica Istruzione "in queste ore sta inviando a tutti i dirigenti scolastici una circolare" in cui si ribadisce che la "Buona scuola" non introduce la teoria del gender. Così il ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, a Radio 24. Se "ciò non bastasse" c'è "una responsabilità irrinunciabile a passare a strumenti legali" contro questa "truffa culturale". "Mi auguro ci sia un ravvedimento immediato" in quella parte della Chiesa cattolica che ritiene essere presente nella Buona Scuola la teoria del gender, ha sottolineato il ministro, ricordando che anche il vescovo di Padova ha fatto una circolare proprio criticando quella corrente cattolica che ritiene legato il gender alla "Buona scuola" e "dicendo 'no signori, siete sulla strada sbagliata, state prendendo una colossale cantonata', se vogliamo essere buoni e non vedere malafede e una strumentalizzazione ad arte".
OBAMA TU SEI L'ABOMINIO DI UNA pseudo TRUFFA GENDER ] ragazzo mio: "tu sei tutto una truffa, infatti il vero Presidente è sempre Bush 322!"
Obama Hussein Imam sharia abominio GENDER ] la differenza tra te e Kerry, e che mentre Kerry 322 ha vinto le elezioni ma, gli ha ceduto la presidenza a quel sacerdote di satana Bush 322, mentre, tu invece, tu gli fai soltanto da prestanome!
Obama Hussein Imam sharia abominio GENDER ] come potrebbe essere libero l'adepto di cannibale, intorno all'altare di satana della CIA? allo stesso modo tu sei un uomo libero: anche!
====================
Presidente cinese Xi Jinping alla Casa Bianca ] [ ecco perché, io non ho il problema di fare l'ipocrita, e di cercare di sembrare simpatico! 1. non odio nessuno, 2. non voglio fare il male a nessuno! 3. amo tutti. MA SOPRATTUTTO IO SONO UNICO: UNIUS REI! dopo di me hanno il baratro dell'Inferno, io rappresento l'unica speranza, l'unica alternativa possibile!
Presidente cinese Xi Jinping alla Casa Bianca ] [ perché sacerdoti di satana: OBAMA, GENDER E ROTHSCHILD loro subiscono passivamente i miei tormenti? 1°. non è proprio passivamente, e che loro sono i perdenti! 2°. hanno fatto gli alieni DEMONI GMOS ABDUCTIONS, sono pieni di connessioni neuronali aliene, ed ora hanno paura, perché , loro non sanno più come uscire da questo guaio, QUINDI LORO SANNO CHE IO SONO LA SOLUZIONE!

 Presidente cinese Xi Jinping alla Casa Bianca ] [ come? sacerdoti di satana: OBAMA, GENDER E ROTHSCHILD? LORO VOGLIONO I SOLDI DI TUTTI? ma per fare i soldi loro hanno due modi: 1. andare a lavorare; 2. salire sul marciapiede: che loro il lavoro delle puttane lo conoscono bene!
Presidente cinese Xi Jinping alla Casa Bianca ] [ smetti di regalare i tuoi soldi ai sacerdoti di satana: Darwin GENDER con le emorroidi sanguinanti ] questo non salverà la tua vita! PREPARATI A COMBATTERE!
Salman SAUDI ARABIA ] DEPRAVATI OBAMA GENDER Darwin scimmie, criminali assassini predoni, pervertiti di ogni razza e genere? loro potranno, anche, dire che io non so ragionare e che mi manca il buon Senso! MA, PERSONE DALLA ONESTA COSCIENZA NON PENSERANNO MAI COSì! SE poi, nel mondo i depravati e i criminali come te, loro sono diventati la maggioranza, poi, neanche Unius REI potrà impedire al GENERE UMANO di diventare cenere!
Salman SAUDI ARABIA ] perché le regole del gioco siano valide, ci sarà una sola piattaforma legislativa Unius REI, e sarà valida per tutto il genere umano, UNIUS REI è un Regno ed è una LEGGE uguale per tutti! TU NON PUOI FARE 40 FIGLI, E GLI ALTRI SOLO 2 FIGLI, PER ESEMPIO!
Salman SAUDI ARABIA ] tutte le ricchezze e le risorse degli Stati, del pianeta, e dei singoli, in qualche modo devono andare in compensazione! [ quando finirà il tuo petrolio, gli altri compenseranno le tue necessità! ] non posso creare squilibri economici, politici e tecnologici in tutto il pianeta! DOBBIAMO PRENDERE COSCIENZA CHE NOI SIAMO UNA SOLA FAMIGLIA! [ IO SONO UNIUS REI, IO NON POSSO CREARE PRIVILEGIATI E SVANTAGGIATI! ] ma come dice il proverbio: "l'avido finisce per perdere tutto, perché perde anche la sua vita!"
le mie 12 Tribù di Israele, il mio Tempio Ebraico ] io sono l'unica possibilità politica e spirituale di poter mantenere gli uomini ancora liberi [ certo, vi potete fare questa guerra mondiale, ma coloro che potranno rimanere dei vostri figli, ancora in vita, loro si porranno sempre il problema delle mie 12 Tribù di Israele, e del mio Tempio Ebraico: la fratellanza universale ] i poteri occulti satanici e massoni esoterici alieni soprannaturali che i Farisei hanno creato, non lasciano alcuna altra soluzione di sopravvivenza politica a tutto il genere umano! e questa mia creazione politica è l'unica che può permettere ancora la sopravvivenza delle religioni e delle identità nazionali nel mondo, perché la mia METAFISICA, umanistica, è un progetto culturale e politico per la integrazione e l'arricchimento reciproci!
AS "be children of Abraham" ] oppure voi siete i pazzi! [ quello che tutti coloro che hanno scelto nel loro cuore, di andare in Paradiso, devono capire, che, c'è una sola strada da poter percorrere, ed anche GESù di Betlemme, ha percorso quella strada: "be children of Abraham"! ] TUTTO IL RESTO, COME, PUò ESSERE UN ATTEGGIAMENTO OSTILE E CONTRARIO? è CADERE ALL'INFERNO! Certo, NOI possiamo pensare ad una salvezza per misericordia da applicare a donne e uomini giusti: IN TEORIA.. MA QUALE GIUSTIZIA POTREBBE ESISTERE IN IDEOLOGIA GENDER DARWIN, ISLAMICO IMPERIALISMO, REGIME MASSONICO, BILDENBERG MERKEL TROIKA USURA? IN VIOLENZA O COERCIZIONE ISLAMICA SULLA VIA DELLA RELIGIONE? voi siete i pazzi!
questo è un vero UFO e loro sono la agenzia ENTITà Farisei Kabbalah con il NWO dei sacerdoti cannibali di satana della CIA ] tuttavia, tutto questo orrore, non rappresenta una minaccia per il mio Regno politico delle 12 Tribù di Israele, perché Gesù di Betlemme ha detto: "non temete io ho vinto il mondo!" https://www.youtube.com/watch?v=ozJJAayIFKI&list=PL1PscZGMm1zSrtmNrbzjC0h-WZ1GFpCYh&index=6
https://www.youtube.com/user/187AUDIOHOSTEM/discussion ADAM - DON'T ERASE MY NAME ] ok! ma dovrai bruciare per 1000 anni prima!
ex- more Big youtube Master 666 ] 187AUDIOHOSTEM [Still Lying Around?] [Seriously?] ma [ io ti ho tolto tutto, ed è soltanto per pietà, che io non ti ho fatto ancora trasformare il tuo cranio in cenere
google chrome la spia ] no scusa, avvicinati a me un attimo! [ smetti di avere paura, di quei coglioni pieni di acqua, di falliti del S.p.A. Fmi NWO della loro 322 "il teschio con le ossa", perché è più intelligente avere paura di me!
google chrome la spia ] no scusa, avvicinati a me un attimo! [ veramente, mi sembrava che tra i demoni dell'inferno che erano entrati al mio servizio? mi sembrava che ci fossi anche tu! 
google chrome la spia ] no scusa, avvicinati a me un attimo! [ SMETTI DI FARMI I DISPETTI, E LASCIAMI ANDARE, A BUON FINE, LE FUNZIONALITà del TASTO DESTRO DEL MOUSE! 
google chrome la spia ] no scusa, avvicinati a me un attimo! [ e perché, tu ti ostini a non mettere nel tuo dizionario la parola Bildenberg?
lui è un vero "prigioniero politico" CERTAMENTE, ma è anche un vero coglione, ed è anche un vero traditore di nazista merkel TROIKA, perché ha calpestato la volontà sovrana dei popoli sovrani e democratici! Lui è un agente del nemico Bildenberg: congiura sistema massonico ] PIù CHE METTERLO IN CARCERE? IO LO AVREI ESPULSO! [ MOSCA, 16 SET - Un tribunale russo ha condannato a tre anni di reclusione per incitamento al separatismo e all'odio interetnico il presidente dell'ong Centro pubblico tataro, Rafis Kashapov, reo di aver criticato su Vkontakte (il Facebook russo) l'annessione della Crimea da parte di Mosca e il presunto sostegno del Cremlino ai separatisti del Donbass. Kashapov è stato definito "prigioniero politico" dall'ong per la difesa dei diritti umani Memorial.
la NATO deve essere distrutta subito! gli americani devono essere cacciati! ] questa guerra mondiale è un massacro fratricida di popoli cristiani, dopo esisterà soltanto un califfato europeo!
QUESTO è UN SORTILEGIO DIABOLICO: "impedire che i popoli cristiani, possano sopravvivere, o possano uscire dal massacro di una guerra mondiale contro la Russia e la CINA" MADRID, 16 SET - La stampa spagnola ha accolto come una presa di posizione contraria all'indipendenza della Catalogna, favorevole al premier Mariano Rajoy le parole del presidente Usa Barack Obama, che ieri dopo un colloquio con re Felipe VI ha auspicato che la Spagna rimanga "forte e unita". Le dichiarazioni di Obama intervengono a meno di due settimane dalle cruciali regionali catalane del 27 settembre, trasformate dal presidente uscente l'indipendentista Artur Mas in un plebiscito sulla secessione.
Violent Riots breaks out on Temple Mount for third straight day. Muslims Desecrate Their Own Mosque Again.
Rioting broke out Tuesday for a third straight day at the Temple Mount as police came to secure the contested Jerusalem holy site for Jewish visitors on the second day of Rosh Hashana. When Israeli security forces entered the plaza of the site dozens of masked Palestinian youth met them with a barrage of stones, blocks, and firecrackers, police said. The youth tried to block off the door to the al-Aksa Mosque but the security forces managed to push them inside the building, Israel Radio reported. The police said it had secured the site to receive visitors after an unspecified number of suspects were arrested and five police officers were lightly injured. Twenty-six Palestinians were injured on Tuesday, none of them seriously, the director of the Palestinian Red Crescent emergency unit, Amin Abu Ghazaleh, said. The rioting over the last days garnered expressions of concern from both the United States and Jordan. "The United States is deeply concerned by the increase in violence and escalating tensions surrounding the (al-)Haram al-Sharif/Temple Mount," US State Department spokesman John Kirby said Monday, referring to the contested holy site. "We strongly condemn all acts of violence. It is absolutely critical that all sides exercise restraint, refrain from provocative actions and rhetoric and preserve unchanged the historic status quo on the Haram al-Sharif/Temple Mount." Jordan's King Abdullah warned Israel on Monday that any further "provocation" in Jerusalem would damage ties between the two countries, AFP reported. "Any more provocation in Jerusalem will affect the relationship between Jordan and Israel," Abdullah said. Jordan and Israel signed a peace treaty in 1994. "Jordan will not have a choice but to take actions, unfortunately," he said at a press conference in Amman with visiting British Prime Minister David Cameron. Prime Minister Benjamin Netanyahu on Monday called to convene an emergency ministerial meeting after the end of the Rosh Hashana holiday on Tuesday evening in light of the violence in Jerusalem. A statement from the Prime Minister's Office said the premier, "sees the severity of the throwing of rocks and Molotov cocktails at Israeli citizens, and plans to fight the phenomenon by all means, including making punishments more severe and enforcement." In an incident in the capital on Sunday night, a man in his sixties died from his wounds in what police said may have been a rock-throwing terrorist attack on his car. Two other people who were driving with the man in his car were injured when they were pelted with stones, causing the driver to lose control and hit an electricity pole, police said. The incident took place near Asher Weiner Street in the capital's Arnona neighborhood. Police were also checking the possibility that the fatal accident was caused by the driver's medical condition.
Iran sharia nazismo, SONO DEI MANIACI RELIGIOSI ESTREMAMENTE PERICOLOSI, avere salvato la loro vita già una volta? questo è stato il mio più grave errore! TUTTA LA LEGA ARABA DEVE PASSARE DALLE FORCHE GAUDINE! ] [ https://www.youtube.com/watch?v=rJdH-PgmeK8 America, Waiting Until When? Israel Prime Minister Benjamin Netanyahu addressing the Iranian threat and the need for strong American action.
 Netanyahu Has a Message For the American People that Obama has Been Completely Ignoring. To the West, Islamic State is currently the biggest threat to stability. The real threat, however, is Iran, with or without nuclear weapons. Iran is threatened by IS but they still threaten Israel and US interests. It is only a matter of how much of a threat Iran poses and with a nuclear Iran it exponentially increases. Many say that Iran has not initiated a war in over 200 years but they are constantly sabre-rattling. Why, then, is Obama and the rest of the world’s leaders negotiating on Iran’s nuclear program? The Iranian claim that they want nuclear ability for peaceful means and many accept this. Israel does not. The Iranians have several secret nuclear sites that they will not allow to be inspected. If they want nuclear power then why all the secrecy? Again, if all they want is nuclear power, contract a foreign power to build and maintain the power stations. Afterall, this is a lot quicker, cheaper, and safer than running your own experiments.
Under Ahmadinejad Iranian rhetoric against Israel and the West was at an all time high but there has been no reversal of any statement issued by Mr Ahmadinejad, afterall, Ayatollah Khameini is the real power and he authorised all the speeches. During the Ahmadinejad period, Bibi, several times, issued warnings to both Iran and the US that Iran must not get nuclear power and, in the UN, he drew a red line. Fortunately, it does not appear thay Iran got there.
So why appease Iran and not strangle her harder? President Obama, unlike George W Bush, is a much more liberal politician and believes, naively, that Iran is telling the truth. They probably do want nuclear power, but only as a step to gaining nuclear weapons. Once you enrich uranium for power, it is not that hard to enrich further for weapons. This is all a bit of deja vu as another country did the same thing with land in Europe. “Only a this little bit, I promise” is what Hitler said to Chamberlain at the Munich conference. Less than a year later, Europe was engulfed in a war that saw the continent destroyed, and the Jewish people decimated in Europe.
Bibi needs to show Obama what to do. He needs to be more forceful on Iran and get Chancellor Merkel of Germany to support him. Afterall, she claims that Israel is Germany’s closest ally. The relationship needs to pushed ahead of the November deadline in the P5+1 negotiations with Iran. IS may be a threat now, but long term, Iran is the real threat and the real danger to Israel and the West.
Published: September 13, 2015. America, Waiting Until When?
Scrittore musulmano invita il Papa, a convertirsi all’islam dalla pagina ufficiale della CNN. MA A TUTTI GLI ALTRI L'INVITO è OFFERTO CON LA PENA DI MORTE IN CASO DI RIFIUTO! E io sono d'accordo con l'idea di fondo: ai musulmani piacerebbe avere qualcuno come lui. ACTUALIDAD Y ANÀLISIS 15 SETTEMBRE 2015. web-facebook-haroon-moghul. Non è frequente imbattersi in articoli amichevoli nei confronti del cattolicesimo sulla web della CNN. Un’eccezione, tuttavia, è giunta nientemeno che da un musulmano. Si chiama Haroon Moghul ed è membro dell’Institute for Social Policy and Understanding, oltre che scrittore e conferenziere.
In un articolo d’opinione pubblicato l’8 settembre, Moghul rivolge un appello particolare al papa: “Mi piacerebbe invitare Sua Santità papa Francesco a convertirsi all’islam”. Moghul chiede ai cattolici di non essere frainteso perché questa richiesta nasce da una mancanza di leadership nel mondo musulmano.
Fa poi un paragone con la figura approssimativamente più vicina al papa nell’islam per mostrare come chi dovrebbe promuovere una leadership analoga a quella del Santo Padre (soprattutto su temi come i rifugiati siriani) va invece in una direzione del tutto diversa.
Il testo dell’articolo, con la cui idea di fondo sono d’accordo (non ci si soffermi solo sull’invito a convertirsi all’islam, che è un aspetto secondario), è il seguente:
** Caro papa Francesco, mi piacerebbe invitarla a convertirsi all’islam, Haroon Moghul
10/09/2015 VATICANO. Papa: “Se tu non sai perdonare, tu non sei cristiano”, “non puoi ricevere il perdono del Signore” e allora, DOVE è IL PUNTO? NESSUNO MI HA CHIESTO DI ESSERE PERDONATO!

io voglio vedere tutti i leader occidentali, e tutti i Governi della LEGA ARABA, davanti a un plotone: perché sia eseguita la loro condanna a morte! ] [ 16 settembre 2015. MOSCA, 16 SET - L'afflusso massiccio di profughi e' "responsabilità" dell'Europa visto che "ha sostenuto e continua a sostenere e a coprire il terrorismo". Lo ha detto il presidente siriano Bashar al-Assad in un'intervista ai media russi. "L'Europa chiama i terroristi 'moderati' - ha proseguito Assad - e li divide in gruppi", ma "tutti loro sono estremisti". BEIRUT, 14 GEN - Il presidente siriano, Bashar al Assad, ha detto di "simpatizzare" con le famiglie delle vittime degli attacchi a Parigi, ma ha anche accusato l'Occidente di avere sostenuto quello stesso terrorismo che ora si ritorce contro l'Europa. "Siamo contrari all'uccisione di gente innocente, in qualsiasi parte del mondo, questo è il nostro principio", ha affermato Assad secondo l'anticipazione di una intervista al quotidiano ceco Literarni Noviny.
 =====================
TUTTI I VALORI CHE L'OCCIDENTE MASSONICO E SATANICO GENDER DARWIN HA RINNEGATO! come ONU possa accettare e legalizzare il Nazismo islamico, per essere considerato una civiltà del delitto, questo è uno dei più grandi crimini di satanismo della storia del genere umano! come dice il filosofo ateo Benedetto Croce ha detto: "il cristianesimo è stata la più grande rivoluzione umanistica del genere umano, ha cambiato geneticamente le popolazioni occidentali. per Charlie Hebdo: vescovo Trieste, soltanto da radici cristiane, può venire autentica civiltà. Friuli Venezia Giulia AL DI FUORI DELLA CIVILTà EBRAICO CRISTIANA NON ESISTONO VALORI DEMOCRATICI, TUTTI I VALORI CHE L'OCCIDENTE MASSONICO E SATANICO GENDER DARWIN HA RINNEGATO!
LorenzoJHWH Unius REI
Benjamin Netanyahu ] non sono il tipo che si vanta prima del tempo! [ infatti, io non mi sono ancora vantato, di avere messo lo scalpo, di quello usuraio satanista fariseo strozzino Merkel troika il creditore: SpA 322 Fmi, SpA 666 Banca Mondiale, di Rothschild 666 Talmud agenda nella mia cintura! ] ovviamente, è solo una questione di tempo!
================
COME PARLEREBBE UNO DEGLI ILLUMINATI, UN TRADITORE DEL POPOLO? CON PAROLE CARICHE DI IPOCRISIA OVVIAMENTE! "l'Unione non cada nella trappola dello scontro di Civiltà" ] ogni parola pronunciata da D'Alema è un crimine contro la sopravvivenza del genere umano, CONTRO LA DEMOCRAZIA, LE SUE MANI SONO SPORCHE DI TUTTO IL SANGUE INNOCENTE DEI MARTIRI CRISTIANI CHE LUI HA FATTO VERSARE. Lui non può cercare la integrazione ed il dialogo con Hitler, quando l'ISLAM razzista, misogeno ed omofobo, e nazista salatita della LEGA ARABA è 1000 volte più pericoloso del nazismo di Hitler. [ BARI, 15 SET - "Spero che l'Europa sappia affrontare" l'emergenza-migranti "con intelligenza e umanità, e non venga meno ai propri valori. Perché non dobbiamo cadere nella trappola dello scontro di civiltà, ma costruire una collaborazione con il mondo islamico le cui varie articolazioni possono fare argine a fondamentalismi". Lo ha detto Massimo D'Alema in un convegno in Fiera del Levante. "Anche noi - ha aggiunto - dobbiamo combattere i fondamentalismi in casa nostra, come il razzismo europeo".
lorenzoJHWH UniusREI
my JHWH ] il problema dell'uomo psichico carnale naturale. di tutti questi vescovi in carriera. è quello che lui è costretto a diventare una preda! IN POCHI, TROPPO POCHI, NOI SIAMO DIVENTATI UOMINI SPIRITUALI COSì COME TU AVRESTI VOLUTO!
Rothschild hell
ribadisco che il mio articolo [ DITTATURA GENDER NAZISTI GAY CULTO ] LGBT (o GLBT) Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender ] è stato così ricoperto di filtri da quel gay di youtube, che [ anche sul canale http://www.youtube.com/profile_redirector/107323432397961218691 è invibile a tutti, ed anche a me stesso, se io accedo da altro account! IO NON SONO UN VEGGENTE CHE INTERPRETA LA METAFISICA, perché, la metafisica è pura razionalità, della oggettività del valore naturale e universale, ed è una scienza accessibile alla virtù dell'agnostico, quindi è una virtù politica e non religiosa. SE POI, I GAY CULTO, SONO COSì POTENTI NEL NWO, che PER LA RABBIA HANNO FATTO SALTARE tutti i SERVIZI FASTWEB SU TUTTA LA PROVINCIA DI BARI, poi, questo è qualcosa che peserà soltanto, sullo loro coscienza, 09-09-2015 ore 20,27
INDIA dei demoni indù, che Gandhi non avrebbe mai approvato! ] i farisei salafiti hanno fatto precipitare il genere umano in un Medio Evo di terrore! [ India: Dio non mi ha mai lasciata sola. Sintesi: Sarita (nome cambiato per ragioni di sicurezza) è una donna cristiana che a causa della sua fede è stata abusata fisicamente e psicologicamente per 13 anni prima di essere abbandonata, insieme ai suoi due figli, da suo marito. Purtroppo però, non è un caso isolato, perché, sono numerosi i casi di persecuzione in India centrale. A causa del crescente numero di conversioni al cristianesimo in India centrale, gli indù locali sono molto ostili verso i cristiani. Essi pensano che le nazioni e i missionari occidentali offrano soldi a chi si converte. Di conseguenza, odiano chiunque accetti il cristianesimo. Sarita è una delle tante donne cristiane di questa regione che pagano un prezzo molto alto per aver accolto Cristo nella loro vita. "Per oltre 13 anni mio marito mi ha tormentata fisicamente e psicologicamente a causa della mia fede cristiana. Alla fine ha abbandonato me e i miei figli a dicembre dell'anno scorso", condivide la donna ad una collaboratrice di Porte Aperte in India.
"Tutto andò bene per i sei mesi successivi al matrimonio. In seguito mio marito iniziò ad abusare fisicamente di me. Tornava a casa ubriaco, diceva che la mia fede era una vergogna per la sua famiglia. Mi chiedeva di abbandonare la mia fede e di adorare gli idoli indù. Quando rifiutai mi picchiò sempre di più".
Nonostante le sfide, Sarita ha rifiutato di arrendersi e ha continuato a vivere con il marito. "Pregavo giorno e notte; era difficile, ma Dio mi dava la forza", ci ha condiviso. Dopo ripetuti abusi fisici e mentali, l'uomo l'ha lasciata andando a vivere con un'altra donna. Nello stesso periodo la figlia di Sarita si è ammalata gravemente. "Non avevo i soldi per pagare le parcelle mediche. Mio marito non mi avrebbe aiutato. Porte Aperte è venuta in mio soccorso e mi ha aiutata a pagare i conti", racconta Sarita. Ora la ragazza sta meglio, ma richiede cure costanti.
Anche se pressata da tutti i lati, Sarita non perde di vista la mano di Dio che la sostiene. "Dio non mi ha mai lasciata sola, nemmeno una volta". Il numero di incidenti che coinvolgono aggressione fisica, boicottaggio sociale, o addirittura l'omicidio è molto alto in questa parte dell'India. Negli ultimi 3 mesi abbiamo notizia di almeno 5 cristiani uccisi a causa della fede, di 15 arresti causati da false accuse, di più di 15 aggressioni contro cristiani (tra cui una decina di responsabili di chiesa), di 2 violenze sessuali, di una chiesa distrutta, di proprietà di cristiani danneggiate e di alcune espulsioni di cristiani dai villaggi.
Dio non li lascerà soli, ma non facciamolo neanche noi!
Holy my JHWH santo KADOSH, KADOSH, KADOSH, ADONAI TSEBAIOT
my JHWH tu lo vedi, loro mi stanno portando ad un punto di non ritorno
è inutile prendersi in giro: finché la sharia non viene condannata, in tutta la LEGA ARABA? per fare lo stato laico? ogni musulmano nel mondo può trasformarsi in un potenziale terrorista! "bisogna radere al suolo, tutto il potenziale militare di tutta la LEGA ARABA, prima che il loro nazismo sharia: metta a repentaglio la esistenza di tutto il genere umano! " non fermeranno, la loro ipocrisia religiosa, e neanche il loro delirio schizofrenico paranoico: di maniaci religiosi, dogmatici, finché non abbiano sgozzato tutto il genere umano! ] [ NEW YORK, 5 AGO - "Cerchiamo di non usare mezzi termini, la scelta è tra la diplomazia o qualche forma di guerra": lo dice Barack Obama parlando dell'accordo sul nucleare iraniano. Un "rifiuto del Congresso dell'accordo lascia una sola opzione: un'altra guerra in Medio Oriente". "Coloro che dicono che possiamo mollare l'accordo e continuare le sanzioni vendono solo una fantasia".
fottuto islamico ERDOGAN tu devi morire all'inferno!
lorenzoAllah Mahdì Palestina
nel loro odio eterno contro Gesù Cristo: Obama GENDER Bildenberg, FMI, Spa Banca Mondiale 322 Bush NWO ] in Occidente voi avete deciso di fare travolgere il Cristianesimo dalla balordaggine. sistema ideologico della evoluzione edonistica della merda.. quindi, per essere credibili bisogna affermare di essere atei! ... di conseguenza i popoli dell'Occidente sono caduti nella depravazione morale!
la morale GENDER di OBAMA: voi avete fatto dei popoli Occidentali, un solo grande branco di porci depravati! Infatti, questo porco di un sacerdote di satana del NWO, sposato con una 23enne e con due figli, disse a me: [[ IHateNEWLAYOUT I off line have s. E. X girls" ]] e lui ha dimostrato di sapere cose mie segrete, che soltanto con: 1. la magia nera, 2. in modo soprannaturale, oppure, con: 3. una tecnologia segreta, lui avrebbe mai potuto sapere di poter conoscere di me!
lorenzojhwh DominusUniusREI
ECONOMIA CONDIVISA ha detto ] "ECONOMIA CRISTIANA CONDIVISA" Sono in cantiere 3 convegni, Torino, Napoli e Bari. Il convegno avrà come titolo "l'economia cristiana condivisa" ; l'economia praticata dalla comunità primitiva descritta nei primi capitoli degli Atti degli Apostoli. Loro hanno potuto affermare "fra di loro non vi era alcun bisognoso", noi pensiamo che a questo stadio si può arrivare lavorando in armonia fra i credenti. I pilastri su cui si fonda l'iniziativa sono l'amore verso Dio ed i fratelli "ama il prossimo tuo come te stesso" La povertà economica fra i credenti si può essere attenuare solo se si pensa al fratello come nostro prossimo Paolo dice che l'uomo deve vivere del proprio lavoro e chi non lavora non deve neanche mangiare. Il convegno di basa su questi punti e la ricerca dell'applicazione nelle diverse realtà locali. Il gruppo di economia condivisa si collega alle ore 21:00 su skype il martedì, giovedì e sabato. Il mio nome skype è: sebastiano.giambrone1 Tutti possono partecipare. Chiesa Porta Di Roma Ieri, nella Sabina, a nord di Roma. Da diverso tempo ormai stiamo facendo “Vita comune”. Non tutti i giorni, ma soltanto alcuni giorni durante il mese. Ciascuno di noi è inserito nel tessuto sociale della nostra città, ma questo non ci impedisce di andare oltre lo stile di vita del dare per ricevere (“Do ut des”). Le nostre giornate di “Vita comune” iniziano con la lettura della Bibbia e la preghiera. Poi si lavora fino a pranzo. Segue un tempo per stare tutti assieme attorno alla “mensa” e parlare. Poi nuovamente il lavoro. La giornata si conclude ancora con la lettura della Bibbia, la preghiera e i canti di lode. Al tramonto, tra le “due sere”, fino all’apparire delle prime stelle e della luna, un tempo per ammirare il creato e per riflettere sull’opera di Dio nella nostra vita. “Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date”: in questi giorni di “Vita comune”, nessuno di noi lavora per una paga; non si pratica l’economia di mercato, ma la condivisione; si cerca il bene del prossimo che è nel bisogno. Preferiamo il lavoro dei campi, perché la campagna rimanda più facilmente al mondo della Bibbia. Sotto il cielo, con il sole che ci scalda e ci illumina, ci sentiamo liberi, con la Parola di Dio e la preghiera che scandiscono la nostra giornata, ci sentiamo forti. C’è gioia e potenza nel vivere assieme, nel praticare uno stile di vita come quello dei discepoli di Gesù, raccontato nei vangeli e negli Atti degli Apostoli. Roma, 10 marzo 2015 ] ANSWER [ il tuo racconto Chiesa Porta Di Roma" mi sembra più qualcosa di monastico.. che non per i laici, forse è questo il difetto della tua teoria, NESSUNO DEVE LAVORARE: "coattivamente" per PIù 8 ORE AL GIORNO, IN TUTTO IL PIANETA! anche nei monasteri Benedettini del basso medio evo: "ora et labora", non si poteva lavorare più di 7 ore al giorno.. e poiché, in una cooperativa sono gli utili che vengono ridistribuiti, ad un "gettone ad ora: uguale per tutti" deve corrispondere un premio alla produzione, perché, il comunismo ha fallito proprio in questo aspetto, mettendo una gallina, sullo stesso piano di un aquila.. se, tu non incentivi il "genio delle persone" presto ti troverai con un popolo di cretini
Nessuno Unius REI
c'è qualcuno, proprio il sacerdote di satana Ihatenewlayout, dipendente youtube CIA, che cancella questa frase: "hallelujah burn satan, scit u sang da ngan, drink your poison made by yourself, in Jesus's name, amen alleluia"
ordine esecutivo 11110 Unius REI
c'è qualcuno, proprio il sacerdote di satana Ihatenewlayout, dipendente youtube CIA, che cancella questa frase: "hallelujah burn satan, scit u sang da ngan, drink your poison made by yourself, in Jesus's name, amen alleluia"

tutto il buon lavoro di: S.p.A. Bildenberg, USA, UE, TURCHIA e la democrazia di: suo Al-Nursa, Al-Qaeda ISIS, tutto sempre sharia Lega ARABA il nazismo in Siria e Iraq. MA SATANA BUSH DISSE CHE AVREBBE PORTATO LA DEMOCRAZIA IN SIRIA, ED INVECE I SACERDOTI CANNIBALI DELLA CIA HANNO PORTATO L'INFERNO! ] [ ROMA, 16 SET - Almeno 38 persone sono morte ed altre 150 sono rimaste ferite dopo il lancio di razzi sulla città siriana nordoccidentale di Aleppo, secondo quanto riferisce l'Osservatorio siriano per i diritti umani. Secondo le fonti dell'organizzazione, i razzi sarebbero caduti in tre quartieri controllati dalle forze governative e tra le vittime ci sarebbero 14 bambini e tre donne. L'agenzia statale siriana Sana parla di 20 civili morti e 100 feriti, in attacchi portati con razzi da parte di "terroristi".
======
come fa ANSA a fare una RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA ] su una notizia politicamente rilevante, senza un contributo critico, che su un pensiero di autore si potrebbe mettere un Copyright ma, non su una notizia! TUTTO QUESTO è UN CRIMINE COSTITUZIONALE MASSONICO.
======
Enlightened disengagement, I respect your power, I do not respect your authority. False witness a claim of debt whereby a RedSHeild private owned Central Bank Corp, Fed Reserve Bank creates sovereign national debt digitized out of thin air from noting of value a compounding false debt upon every human in the boarders of america collected with income tax. Debt is slavery. Slavery through false debt is bearing false witness against humanity.
===========
cominciano ad avere paura gli USA che i Russi E TUTTO IL MONDO, scoprino che L'ISIS è una creatura dei massoni USA ed europei. ] questa è LA DIMOSTRAZIONE, CHE, 1. OBAMA MENTE SAPENDO DI MENTIRE OPPURE CHE, 2. I GENERALI DELLA NATO PRENDONO OBAMA PER IL CULO COME VOGLIONO! questa seconda ipotesi è la più probabile! http://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2014/03/27/ucraina-fmi-piano-aiuti-14-18-mld-dlr_92333ac8-d4c0-44fc-937e-419c7f3f4e0b.html [ "Mosca deve ritirare le truppe" dal confine, aveva intimato da Riad Obama, accreditando così le voci che si accavallano da giorni sul dispiegamento di soldati russi pronti a invadere il sud-est dell'Ucraina. Voci rilanciate oggi dal Wall Street Journal, secondo cui il Cremlino è "pronto per una offensiva su vasta scala" con "quasi 50 mila" militari lungo la frontiera. La Russia aveva da parte sua negato sdegnata, accusando l'Occidente di essere disinformato o in malafede, perché dalle recenti ispezioni internazionali, condotte in cielo come in terra da osservatori non certo filo-russi (ucraini, estoni, lettoni, lituani, tedeschi, svizzeri, belgi e francesi), non erano emerse irregolarità. "A che servono queste verifiche se i loro risultati non influenzano la politica,
===================
IL DISASTRO DELLA POLITICA DELLA NATO IN MEDIO ORIENTE è SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI! ORA, VOGLIO VEDERE CHI VERRà FUCILATO PER ALTO TRADIMENTO! ] [ I GENERALI DELLA NATO mentono spudoratamente e PRENDONO OBAMA PER IL CULO COME VOGLIONO! NEW YORK, 16 SETTEMBRE. La Russia ha proposto di avviare una discussione a livello militare con gli Stati Uniti sulla situazione in Siria: lo ha detto il segretario di stato americano, John Kerry spiegando come la proposta di Mosca sia arrivata nel corso di una telefonata col ministro degli Esteri russo, Serghiei Lavrov, e come la Casa Bianca, il Dipartimento di stato e il Pentagono la stiano ora valutando. [ IL DISASTRO DELLA POLITICA DELLA NATO IN MEDIO ORIENTE è SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI! ORA, VOGLIO VEDERE CHI VERRà FUCILATO PER ALTO TRADIMENTO!
==================
SACERDOTE DI SATANA John Kerry 322 "teschio e ossa "] se, io usavo la violenza contro i peccatori? certo, TU SARESTI GIà MORTO! no! io portare al conflitto, al corto circuito, le coscienze dei criminali internazionali come te! E NON HA NESSUNA IMPORTANZA QUANTO SANGUE UMANO TU PUOI BERE, E DI QUANTI CUORI UMANI PALPITANTI TU TI PUOI NUTRIRE! perché, DIO RISUSCITA LA TUA COSCIENZA MOLTO PIù VELOCEMENTE, DI COME TU LA PUOI UCCIDERE CON IL PECCATO MORTALE!
come gli islamici assassini e nazisti, SENZA DIRITTI UMANI, SENZA LIBERTà DI RELIGIONE, loro stanno comprando la nostra coscienza e stanno macchiano anche le nostre mani del sangue dei martiri cristiani innocenti? TUTTE LE PROPRIETà DEGLI ISLAMICI ACQUISTATE IN OCCIDENTE, DEVONO TUTTE ESSERE CONFISCATE, PER ISTIGAZIONE DEL nazismo e TERRORISMO INTERNAZIONALE SHARIA! Excelsior Roma ceduto a gruppo Qatar. Katara rileva storico hotel per 222 mln, gestione a Starwood
=====================
WATCH: Do American Supporters of the Iran Deal Actually Know What’s in It? ] è nella natura dei FARISEI SATANISTI MASSONI quello di rovinare il genere umano: ecco perché OBAMA ha una natura: "alla pecorina GENDER" poi; non è tutta colpa sua! [ Take a stroll on the streets of Manhattan to find out what supporters of the Iran nuclear deal actually know about it. The results are comical and beyond shocking! In the upper-west side of Manhattan, a haven for left-wing intellectuals, there is a great deal of support for the Iran nuclear deal. Ami Horowitz questioned a number of people to see what they know about the deal. The result are unfortunately both funny and shocking, as it shows how little people really know about the deal. You’re not going to believe what people say in this video. A must watch!
============
noi non viviamo più una vita reale, perché il SISTEMA MASSONICO BILDENBERG BANCARIO ha manipolato tutto! Adesso hanno deciso che l'ITALIA non può più essere munta a sangue, e quindi nel SpA FMI hanno deciso che l'ITALIA deve crescere, costantemente, con il segno più (+) MA, QUESTA è SEMPRE UNA TRUFFA DI ALTO TRADIMENTO!
============
LE TECNOLOGIE PER ELIMINARE QUASI COMPLETAMENTE IL PETROLIO ED IL CARBONE, ESISTONO TUTTE DA OLTRE 50 ANNI! MA FARISEI SATANISTI MASSONI HANNO DECISO DI USARLE, soltanto, DOPO LA TERZA GUERRA MONDIALE NUCLEARE, CIOè DOPO cinque MILIARDI DI MORTI AMMAZZATI! Clima: Conferenza di Parigi ultima chance. La presa di consapevolezza è stata lenta e la risposta politica inadeguata, ma qualche mese fa il presidente degli Stati Uniti Obama è stato chiaro: “Forse siamo l’ultima generazione in grado di invertire la rotta”. I cambiamenti climatici corrono più velocemente di quanto gli stessi scienziati si aspettassero e l’aumento della temperatura minaccia di cambiare
===================
 Shalom from Jerusalem, Do you want to see where beloved Biblical stories actually happened? eTeacherBiblical is giving a lucky student 2 roundtrip flight tickets to the Holy Land. You will have the unique opportunity to visit Jerusalem, the Galilee and many other famous historical sites found in the Bible! Sign up to learn Biblical Hebrew today and learn from the best Biblical scholars in the Holy Land from the comfort of your own home and you might be our big winner!
EVERY JOURNEY STARTS WITH A SINGLE STEP. Studying the Holy Bible is a lifetime endeavor. But too often, we miss the mark by getting stuck in translation. The first step you must take to truly understand the holy texts is to read and interpret them in their original language. With eTeacherBiblical you will discover ancient meanings of words you thought you knew, that have been covered over by centuries of translation. This way, you will gain a deeper understanding of the original holy text. Learn from the best Biblical scholars in the Holy Land via live video lessons from the comfort of your own home and shine a new light on the Holy Bible. And now, a limited time special offer: sign up for a Biblical Hebrew course this September, for a chance to win 2 ROUNDTRIP TICKETS TO ISRAEL. Visit the Holy Land and see the sacred places found in the Bible with your own eyes! http://lp.eteacherbiblical.com/lp_biblical_flight-en.html?cid=24154&adgroupid=-1&utm_source=unitedwithisrael&utm_medium=web%20campaign&utm_campaign=bib_en_web_uwi_blast_flight-begin_2015-09-10_%2324154
==============
Yeshiva Student Nearly Lynched in Jerusalem’s Old City תיעוד: כמעט לינץ' בעיר העתיקה
https://www.youtube.com/watch?v=KeCTgaf7w7E
A video uploaded to Facebook by Temple Mount activist Yehuda Glick Sunday shows a young Jewish man being abused and taunted by Arabs in Jerusalem's Old City. The man can be seen running frantically with his tefillin and tallit on. He is tripped by Arabs who taunt him and throw things at him. According to Glick, the video is from earlier Sunday and is a scene reminiscent of “Nazi Germany.” "These people are not worthy of being called human beings,” wrote Glick. Photos by Flash 90 appear to show the same man, with some blood on his clothes, after he made it to safety and was being escorted by police to receive medical help.
Source: Arutz Sheva Attacked by Arab mob in Jerusalem
https://www.youtube.com/watch?v=cCkeeDJcQw8
Germany is Already Feeling the Effects of its Open Door Policy http://www.israelvideonetwork.com/germany-is-already-feeling-the-effects-of-its-open-door-policy
The Persecuted Church
The Book of Acts relates tales of Christian persecution. Unfortunately Christians today often operate under the assumption that persecution is a part of the Church’s past. The truth is that there are members of the Body of Christ that face severe persecution and restrictions as a result of their faith in Jesus Christ, every day.
Read More https://www.opendoors.org.za/eng/persecuted_christians/
Meet Persecuted Christians
Read the true accounts of individual Christians, persecuted for their faith, from various parts of the world and find out how you may support them.
Where Faith Costs the Most
The World Watch List provides information regarding those countries in the world today where Christians experience persecution.
=============
We wish you a happy and healthy Jewish New Year - Shana Tova! As the New Year is now upon us, the Sabbatical Year (Shmita) has ended.
That means that TODAY - the day after Rosh Hashana - Jewish farmers can start planting the First Fruits of Israel...
Due to the biblical Sabbatical laws, observant Israeli farmers did not plant trees - or anything else - during the entire Shmita year.
In the Bible, God promises to bless those who help in the observance of Shmita: “I will ordain My blessing for you…” (Leviticus 25:21)
Starting today, with YOUR help, farmers can begin to plant DOUBLE this year... Double the Planting means Double the Blessing! Click Here to Plant Israel's First Fruit Trees of the New Year, Planting Israel's First Fruits occurs just once every 7 years. The Bible teaches us to:
“…honor G-d with your wealth and the first fruits of your produce” (Proverbs 3:9)
This New Year, be among the first to plant Israel's first fruits. TODAY IS THE DAY!
Your next chance will be in 2022 - after the next Sabbatical... so don’t delay...
Click Here to Plant the First Fruits of Israel When you plant fruit trees in Israel, you will:
? Help beautify the Land of Israel and make it even more fruitful... ? Dedicate your very own tree, block, section or even orchard in Israel...
? Honor a loved one with a meaningful, timeless dedication... ? Allow Israeli farmers who observed the Sabbatical to plant DOUBLE...
Show your love for the Land and People of Israel by planting Israel’s first fruits... ...and get DOUBLE the blessing! Click Here to Plant Your Fruit Trees Today! http://unitedwithisrael.org/plant-the-first-fruits-of-israel/?a=ebt_0916
The Sabbatical Year is now over. Farmers will start planting TODAY: September 16, 2015.
Therefore, the best time to order your fruit trees is.. RIGHT NOW! Have your share in the beautiful blessings of the Land of Israel... With Blessings from Israel,United with Israel.
REMINDER: You can dedicate fruit trees in honor or memory of loved ones. Everyone who plants will get authentic Fruit Tree Certificates from Israel. Click Here to Plant the First Fruits of Israel! http://unitedwithisrael.org/plant-the-first-fruits-of-israel/?a=ebt_0916
==================
World Obsessed with Israel Even as North Korea Threatens to Use Nuclear Weapons /Sep 16, 2015/ Comunità Mondiale è Ossessionato con Israele Anche se la Corea del Nord minaccia di usare armi nucleari. North Korean military forces attend a rally at Kim Il Sung Square in Pyongyang, North Korea, in February. (AP/Jon Chol Jin)
While North Korea increasingly threatens the West, world leaders urge Israel to exercise “restraint” in the face of rising Palestinian terror in Jerusalem, seemingly failing to differentiate between acts of violence and the self-defense measures taken by Israeli security forces.
North Korea said Tuesday it has restarted its atomic bomb fuel production plants, a move that pushes Pyongyang closer to a standoff with Washington and its allies.
The secretive state said it is fully ready to use nuclear weapons against the United States “and other hostile forces” at any time if they “persistently seek their reckless hostile policy towards the (North) and behave mischievously.”
The North said in state media that its plutonium and highly enriched uranium facilities at the main Nyongbyon nuclear complex had been “rearranged, changed or readjusted and they started normal operation.” The announcement follows a warning Monday by Pyongyang that it is ready to launch “satellites” — which the West considers banned long-range missiles — aboard long-range rockets to mark the ruling communist party’s anniversary next month. The 70th anniversary of the founding of the Workers’ Party is Oct. 10. The director of North Korea’s National Aerospace Development Administration told Pyongyang’s official Korean Central News Agency that scientists were pushing forward on a final development phase for a new earth observation satellite for weather forecasts. On Tuesday, South Korea’s Defense Ministry said a rocket launch will be a “serious provocation,” a military threat and a violation of United Nations resolutions, Yonhap reported.
“South Korea and the United States are jointly watching for all possibilities with regard to North Korea’s (potential) long-range missile launch,” said the ministry’s spokesman, Kim Min-seok, according to the news agency. “So far, no particular signs have been seen.” Josh Earnest, White House Press Secretary.
White House Press Secretary Josh Earnest. In Washington, White House spokesman Josh Earnest said, “North Korea should refrain from irresponsible provocation that aggravate regional tensions.” He said the US and other nations will not accept North Korea as a nuclear state. “We urge North Korea to refrain from actions and rhetoric that threaten regional peace and security. And focus instead on fulfilling it’s international obligations and commitments,” he said.
There have been no statements thus far by the EU or the UN regarding North Korea’s threatening statements this week in which it confirmed that the nuclear reactor, which is considered the country’s main source of weapons-grade plutonium, had resumed normal operations. Meanwhile, reacting to the current upsurge in Arab violence throughout Jerusalem, particularly on the Temple Mount – Judaism’s holiest site – the US State Department on Monday said it was “deeply concerned.” The statement failed to decipher between Palestinian aggression and Israeli measures of self-defense.
“It is absolutely critical that all sides exercise restraint, refrain from provocative actions and rhetoric and preserve unchanged the historic status quo on the Haram al-Sharif Temple Mount, in word and in practice,” State Department spokesman John Kirby said.
A 64-year-old Israeli civilian, a victim of rock-throwing terror, succumbed to his wounds on Monday morning. Palestinian violence and terror has been increasing steadily in recent months. Jerusalem terror
Pipe bombs found by Israeli police in Arab apartment in Jerusalem. (Israeli Police spokesperson) Palestinians rioted for three consecutive days on the Temple Mount, clashing with security forces and then retreating to their mosques, from where they threw rocks, debris, firecrackers and other weapons they had stockpiled, indicating that the incidents were not an instantaneous outburst of fervor, but a well-planned acts of violence. “For the third straight day Arabs rioted and attempted to attack police and visitors when visiting hours for non-Muslims began in the morning,” said Police spokesman Mickey Rosenfeld stated on Tuesday. “Police used non-lethal stun grenades to disperse the rioters, who fled into Al-Aksa Mosque, which police did not enter.” Last week, Defense Minister Moshe Ya’alon signed an order outlawing Hamas-affiliated Muslim organizations that plan anti-Jewish provocations on the Temple Mount, acting upon the recommendation of the Shin Bet (Israel’s Security Agency) and Israel Police, having been convinced that the step was necessary in order to defend the security of the state and public order. The Palestinian Authority on Tuesday strongly condemned Israel for allowing Jewish “extremists” to “storm” the Temple Mount and for imposing restrictions on Muslim worshipers. The European Union (EU) called on “all parties” to “demonstrate calm and restraint and full respect for the status quo of the holy sites.” Saeb Erekat, a senior Palestinian official, blamed Israel for the unrest, claiming that Netanyahu “is trying to push us to the cycle of violence, extremism, bloodshed and chaos.” King Abdullah of Jordan, who is officially responsible for the Temple Mount, condemned Israel for what he described as acts of aggression. He issued a statement ahead of a meeting with British Prime Minister David Cameron, saying that “any more provocations in Jerusalem will affect the relationship between Jordan and Israel, and Jordan will have no choice but to take action, unfortunately.”
Turkish President Recep Erdogan called on UN Secretary General Ban Ki-moon to reprimand Israel for “violating the mosque’s sanctity,” while Ban himself expressed “concern” over the incidents.
Israeli Foreign Ministry spokesman Emmanuel Nahshon rejected the allegations against the Jewish state, adding that the recent skirmishes are “an attempt by Palestinians to change the status quo in a violent way.”
At an emergency meeting convened Tuesday evening, Prime Minister Benjamin Netanyahu stated that Israel “will use all necessary measures to fight against those who throw stones, firebombs, pipe bombs and fireworks in order to attack civilians and police…. “On the eve of the [Rosh Hashana] holiday it was again proven that throwing stones can kill,” he said.”Such actions will be met with very sharp punitive and preventive responses. We will lead systemic changes and will set a new standard of deterrence and prevention.” By: AP and United with Israel
==============================
è vero ASSAD e Israele sono i due avamposti per fermare l'imperialismo saudita turco contro il GENeRE UMANO! il fatto che non sono come dovrebbero essere, non è un motivo valido per noi, per fare loro del male! [ Sep 16, 2015 ] noi non riusciremo mai, ad essere sufficientemente maniacali nel tutelare la sicurezza degli israeliani e la sicurezza di ASSAD, che ormai possono affogare, in un oceano di terroristi islamici tutti i mostri maomettani, maniaci religiosi, fanatici, tutti i nazisti sharia della LEGA ARABA, che ONU USA UE hanno creato, in modo deliberato, perché loro sono l'anticristo Bildenberg Massoni Banche SpA Centrali, Merkel Troika i creditori ladri! che, sono loro i mandanti, e Maometto è soltanto l'esecutore materiale, la bestia di un assassino Erdogan, che, hanno spazzato via, 2000 anni di cristianesimo in Medio Oriente! ] [ Netanyahu to Meet Putin in Moscow over Fear Russian Military Aid to Syria Will Endanger Israel. The Israeli leader plans to fly to Moscow next week to relay concerns that a Russian military presence in Syria would hinder operations against the Hezbollah terror organization and also threatens the security of the State of Israel. Prime Minister Benjamin Netanyahu will travel to Moscow next week to discuss with Russian President Vladimir Putin the deployment of Russian military forces in Syria and the potential threat this could create for Israel, the Prime Minister’s Office announced on Wednesday. “The prime minister will present the threats against Israel that arise as a result of the increased flow of advanced weapons into the Syrian arena and the trickle of deadly weapons to Hezbollah and other terrorist organizations,” the statement read. Russia has reportedly deployed ground troops on Syrian soil in support of President Basher al-Assad’s regime. Russia has been a long-time ally of Assad and has propped up his regime by sending finances, weapons and advisors to assist him in contending with the various rebel groups in Syria. In recent days, Moscow has sent about half a dozen battle tanks and other weaponry — along with military advisers, technicians, security guards and portable housing units — to Syria with the apparent goal of setting up an air base near the coastal town of Latakia, an Assad stronghold. Israel fears that Russian ground forces in Syria could hinder Israel’s efforts to prevent Iran, through Assad and Syria, to arm the Hezbollah terror organization in Lebanon. Jerusalem and Moscow have already had a disagreement on Russia’s maneuvers in the region this year. Netanyahu called Putin in April to protest the Kremlin’s announcement that it would sell Russian-made S-300 advanced anti-aircraft batteries to Iran. He expressed Israel’s “grave concerns” regarding the decision to sell the surface-to-air missiles to the Islamic Republic. Netanyahu has just returned from a visit to the United Kingdom and is slated to address the UN General Assembly in New York at the end of the month. By: Max Gelber, United with Israel
========
Saudi King Who Blamed Israel for 9/11 Now Cooperating with Israel on Iran. ] [ Aug 5, 2015. Re saudita che ha accusato Israele di 9/11, MA, Ora Cooperare con Israele contro l'Iran. ] soltando, ABOLENDO LA SHARIA, E portando la dichiarazione di guerra contro IRAN, la ARABIA SAUDITA potrà dimostrare di non essere un traditore! tutti gli islamici sono assassini ipocriti e traditori! IL LORO VERO OBIETTIVO è DOGMATICO: "SOFFOCARE IL GENERE UMANO!" questa è "TEOLOGIA DELLA SOSTITUZIONE!" LA AGGRESSIONE CHE HANNO FATTO IN PASSATO CONTRO ISRAELE? POTRà ESSERE reiterata, e PORTATA A COMPIMENTO, ancora IN FUTURO, CON SUCCESSO, PERCHé LA PIRAMIDE ISLAMICA, POSTA IN ESSERE CONTRO TUTTO IL RESTO DEL MONDO, è UN ATTO POLITICAMENTE MATURO! soltanto la abolizione della sharia e una piena libertà di religione, per lo stato laico potranno salvare il genere umano dall'IRREPARABILE DESTINO! [ After 9/11, Saudi Arabia’s Prince Salman accused the Israeli secret service of being behind the terror attacks. Now that he is King, the two countries are building ties and cooperating in face of the Iranian threat. Saudi Arabia’s King Salman had accused Israel’s Mossad of carrying out 9/11, according to former US Ambassador Robert Jordan. Three-quarters of the 9/11 hijackers were Saudi citizens, as was then-al-Qaeda leader Osama bin Laden. Jordan began acting as US ambassador to Saudi Arabia a few weeks after 9/11. “One of my first calls was with then governor of Riyadh Prince Salman, who is now the king. His response was very emphatic, [that] this could not have been Saudis. We couldn’t possibly have done this. This had to have been an Israeli plot. The Mossad must have done this. I got the same thing from the minister of interior, Prince Naif. I finally had to bring a CIA briefer out and show some of these princes some compelling evidence that it, indeed, was Saudis who were the hijackers,” Jordan told CNN’s Fareed Zakaria. Saudi Arabia continued to be in denial until al-Qaeda began attacks inside the Kingdom, he continued. “The greatest leap forward was after the bombings on May 12th of 2003, when three Western housing compounds were – got blown up by Al Qaeda operatives. At that point, Crown Prince Abdullah said to me that he understood that they had a problem, that they would take immediate action to capture or kill the attackers and to treat just as harshly anyone who gave them comfort or aid or even tried to justify what they did.” WTC 9/11. The World Trade Center on 9/11. Israel and Saudi Arabia have only recently gone public regarding their diplomatic ties, which have grown due to common threats, especially Iranian interference and support for terrorism in the region. At an event at the Council on Foreign Relations, former Israeli Ambassador to the UN Dore Gold and Saudi Maj. Gen. (ret.) Anwar Eshki announced that the two countries have held a series of secret meetings, although they do not officially have diplomatic ties. Regarding Saudi Arabia’s relationship with Iran, “It does appear that they have – their strategy is to be against Iran at every turn and to presume that Iran’s hand is behind every negative act, certainly in their eastern province, in Bahrain, and now in Yemen,” Jordan explained. Bin Laden managed to transform al-Qaeda from an Islamist cell into a global terrorist organization in response to Saudi policy during the Gulf War. The late King Fahd had rejected bin Laden’s offer to provide fighters to defend the country from the Iraqi military, instead allowing non-Muslim American troops to be stationed there. Of the 19 hijackers on 9/11, 15 were from Saudi Arabia. By: Sara Abramowicz, United with Israel
======================
I vescovi africani dicono “no” al neocolonialismo e alla schiavitù ideologica DEL NUOVO ORDINE MONDIALE DEI MASSONI BILDENBERG. GHEDDAFI è STATO UCCISO PERCHé VOLEVA FARE, REALIZZARE, UNA BANCA AFRICANA AUTONOMA ED INDIPENDENTE! Documento congiunto di denuncia rivolto al vertice ONU sul progetto di sviluppo mondiale. In particolare, i rappresentanti della Chiesa mettono in discussione il Protocollo alla Carta Africana dei Diritti dell’Uomo e dei Popoli, più noto come Protocollo di Maputo, redatto nel 1995 e applicato nel 2005.
Il documento spinge i Governi a legalizzare l’aborto e a promuovere tra la popolazione un ampio e indiscriminato accesso agli anticoncezionali. I vescovi ritengono che questi progetti, “pilotati da agenti esterni all’Africa”, siano promossi anche da altri documenti internazionali, come la Dichiarazione di Addis Abeba sulla Popolazione e lo Sviluppo in Africa dopo il 2014. I vescovi di Africa e Madagascar riconoscono di sentirsi “unanimemente feriti, nel più intimo del nostro cuore di pastori”, dalla “terribile recrudescenza dello spirito colonialista”.
Gli africani, affermano, non sono soci servili di agenti della governance mondiale. Hanno invece un contributo umano e spirituale profetico da offrire all’umanità in questo momento in cui la famiglia e la fede sono gravemente minacciate. La dichiarazione è già stata inviata personalmente, tra gli altri, ai Capi di Stato e di Governo dell’Africa, al Segretario Generale dell’ONU e ai responsabili delle istituzioni africane.
http://it.aleteia.org/2015/09/16/i-vescovi-africani-dicono-no-al-neocolonialismo-e-alla-schiavitu-ideologica/
==============
IN CHE MODO SATANA ROTHSCHILD IL FARISEO USURAIO STA ATTACCANDO LA SOPRAVVIVENZA DI ISRAELE? GLI STA TAGLIANDO INTORNO TUTTE LE SUE RADICI CRISTIANE! I vademecum anti-gender nelle scuole che tutti i genitori dovrebbero avere. CONTRO IL CRIMINE IDEOLOGICO DI OBAMA GENDER LA ABOMINAZIONE. Li promuovono l'Associazione Italiana Genitori e Pro Vita. Sono documenti da allegare al foglio di iscrizione a scuola del proprio figli [ GELSOMINO DEL GUERCIO AND ALETEIA 15 SETTEMBRE 2015. Tutelare l’educazione dei propri figli a scuola, evitando che partecipino a lezioni orientate al gender. L’Associazione Italiana Genitori ha elaborato «un’istanza da allegare all’atto dell’iscrizione del figlio alla scuola, o anche successivamente». I 5 PUNTI DEL DOCUMENTO
In questo documento si chiede il rispetto di alcuni principi che spettano di diritto al genitore. E cioè:
– che il proprio figlio non partecipi ad attività di lettura e di approfondimento di messaggi di libri con contenuti inerenti la teoria del gender, – che le attività extracurriculari siano prevalentemente comunicate alla famiglia con indicazioni esplicite sui contenuti e sui professionisti coinvolti nelle attività;
– che sia richiesto esplicito consenso informato-preventivo e sottoscritto dal genitore alla partecipazione, o non, del proprio figlio all’attività;
– che qualora l’attività si svolga in orario di lezione curriculare, venga offerta la possibilità al figlio di frequentare attività alternative di sviluppo o di recupero di discipline curriculari;
– tale richiesta viene formalmente inoltrata poiché il sottoscritto genitore intende esercitare in pieno il diritto di scelta educativa, per il proprio figlio, per le attività extracurriculari (non obbligatorie) (circolare ministeriale MIUR 6 luglio 2015).
SISTEMI PSEUDO-SCIENTIFICI
«Non si può consentire che sistemi culturali pseudo-scientifici – scrive l’A.Ge. – vengano imposti nelle scuole, qualora ciò dovesse verificarsi, con la giustificazione di voler sconfiggere bullismo e discriminazione, in verità mirano a modificare il concetto di famiglia, di genitorialità, a favore dell’indifferentismo di genere e della diffusione della teoria del Gender».
L’AZIONE EDUCATIVA E LA FAMIGLIA
L’.A.Ge., allo stesso tempo, precisa che «non intende promuovere battaglie contro identità diverse e la libera scelta di stili di vita, ma affermare che l’azione educativa nella scuola si realizza mediante la collaborazione con la famiglia, la prima e fondamentale agenzia educativa, con diritto di decidere ed orientare i propri figli».
GENITORI PROTAGONISTI
L’Associazione dei Genitori ha avviato una campagna di informazione e sensibilizzazione rivolta ai genitori «per essere attenti protagonisti del progetto educativo dei propri figli. Ritenuto indifferibile il ruolo del genitori e di esercitare il proprio diritto/dovere che l’articolo 30 della Costituzione gli riconosce: “E’ dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire, ed educare i figlia, anche se nati fuori dal matrimonio”».
I CONSIGLI DELL’ASSOCIAZIONE
Tra i consigli che vengono forniti a tutti i genitori, quelli di «prestare attenzione al POF, Piano dell’Offerta Formativa»; «valutare attentamente gli insegnamenti curriculari (obbligatori=) ed extracurriculari (non obbligatori) per i quali si può chiedere l’esonero»; rivolgersi per chiarimenti sulle attività extracurriculari al Consiglio di Istituto e al Dirigente Scolastico; denunciare alla stessa A.Ge. qualsiasi atteggiamento ostativo da parte dell’autorità scolastico nel fornire chiarimenti sulle attività extracurriculari.
LA LETTERA DI “CONSENSO INFORMATO”. Anche l’Associazione Pro Vita è scesa in campo per arginare l’avanzata del gender nelle scuole promuovendo un documento da allegare all’atto di iscrizione del figlio a scuola, o comunque presentare, anche successivamente. La lettera di “consenso informato” poggia su due principi.
FOCUS SU BULLISMO E DISCRIMINAZIONE
Il primo è che la scuola notifichi ai genitori degli alunni, con congruo anticipo e per iscritto, la programmazione di ogni lezione, progetto, attività didattica che si tiene dentro e fuori l’Istituto, anche mediante lezioni tenute da persone esterne, riguardante:
a) questioni fisiche e morali connesse con la sfera affettiva e sessuale dei discenti;
b) campagne contro il bullismo, la decostruzione degli stereotipi di genere, le discriminazioni, il razzismo o la parità di genere.
INFORMARE CORRETTAMENTE I GENITORI
Il secondo principio è di essere «espressamente informati per iscritto e in modo completo e dettagliato del contenuto delle eventuali attività didattiche in questione, dei relativi materiali e i sussidi utilizzati, della data, dell’ora e della durata di tale attività, e di ogni informazione necessaria a identificare le persone e gli enti coinvolti nella organizzazione dell’attività in questione, al fine di valutare anche i relativi titoli».
INDIVIDUARE I PROGETTI “CRITICI”
Questa lettera, spiega Notizie ProVita, è necessaria perché «mentre un progetto di educazione sessuale è immediatamente individuabile come “critico” e può essere vagliato preventivamente dai genitori, un progetto contro il bullismo, per esempio, potrebbe essere un progetto utile e sacrosanto».
RIFLETTORI SULLE LEZIONI PRO LGBT
Solo in corso d’opera, «ci si accorge, magari, che il corso è tenuto da attivisti LGBT che, con la scusa di condannare le ingiuste discriminazioni che subiscono i ragazzini timidi, per esempio, vanno a insegnare che i bambini sono timidi perché sono gay e che ciò è perfettamente naturale e soddisfacente… Ecco: una “lezione” del genere a chi ha mandato la lettera dovrebbe essere risparmiata. Il condizionale è d’obbligo: ma, nella malaugurata ipotesi, la scuola risulterà inadempiente rispetto al dovere di informazione della famiglia». https://www.youtube.com/watch?t=316&v=DGQ2VnAzVMc
Pubblicato il 05 set 2015. #?GenderRevolution - Il video inchiesta sull' ideologia #?Gender a cura di Notizie Provita. Aiutaci a diffondere il video e a sostenere la battaglia, https://goo.gl/dl5P2k
===============
A TUTTI I MUSULMANI DEVE ESSERE PRECLUSO SBARRATO L'ACCESSO IN EUROPA, VANNO TUTTI PORTATI IN TURCHIA! ] [ Renzi, Alfano, il prefetto, il questore e il sindaco sono personalmente responsabili dell’assassinio della coppia a Palagonia per mano di un clandestino
===========
IL CROLLO DELLA CIVILTà EBRAICO CRISTIANA è anche L'INIZIO DEL CALIFFATO EUROPEO! tutti gli islamici devono essere immediatamente espulsi in IRAQ! io credo che il papa SAPPIA FARE BENE IL SUO MESTIERE, QUELLI CHE HANNO TRADITO SONO I POLITICI PAPPONI MASSONI! La Germania invasa dai clandestini musulmani: finirà così il Quarto Reich della Merkel? Come il cristianesimo (affezione endogena) unito all’aggressione dei barbari da nord = germani (infezione esogena), furono le principali cause della caduta della antica Civiltà romana, Così il catto-comunismo (affezione endogena) unito all’aggressione dei barbari da sud = islamici (infezione esogena), saranno le principali cause della caduta della moderna (MASSONICA USUROCRATICA) Civiltà europea. A quel tempo, un dotto e fervente pàleo-cristiano (Origene) scrisse un libello per confutare le sagge e motivate critiche rivolte ai cristiani da uno strenuo difensore (Celso) della “societas” romana. Non si rese conto di aver col suo scritto così affidato, trasmesso alla Storia il pensiero di un serio e leale cittadino di quella Civiltà che sarebbe stata poi stravolta dalla nascente religione. Il testo di Origene era intitolato “Contra-Celsi”. Il “cattivo” criticava il “buono”. Dal mio punto di vista, ovviamente. Mi permetto allora il paragone illustre. Invertendo tuttavia, con la mia non infrequente perfidia, la collocazione concettuale dei protagonisti e i termini della questione. Atteso come il capo della Chiesa cattolica rappresenta purtroppo, a torto o a ragione, la incipiente “demenza senile” suicida dell’Occidente, a fianco dei “progressisti” nostrani comunque si vogliano chiamare. Osservò uno storico : “Le civiltà muoiono per suicidio, non già per omicidio”.
Noi etici-controjihadisti ci diamo da fare scrivendo per risvegliare le coscienze sulla minaccia islamista che affronta la nostra civiltà, denunciandone le insidie e le incompatibilità, e anche per additare al dovuto, meritato disprezzo i rinnegati nostrani, i quali favoreggiano l’aggressore islamico per paura o per mal calcolati interessi di bassa-corte politica (o sincretìstica…) e / o economica. E dunque con testi affidati alla Rete Informatica (quasi come messaggi chiusi in bottiglia e lanciati alla corrente di un fiume, con tenace speranza ma esito ignoto), vado scrivendo imperterrito il mio “Contra-Papam”, posto che giammai servirà a qualcosa. [E poi, che strano: un dramma nel dramma? Secondo alcuni pubblicisti (esempio M. Della Luna, A. Bagnai, P. Barnard, I. Magli, P. Melis) i germanici della fine XX / inizio XXI secolo sono i premeditati aggressori, per la terza volta (tralasciamo i secoli antecedenti…), della circostante Europa, stavolta in veste di spregiudicati combattenti una spietata guerra economica. Nelle due volte precedenti, dopo iniziali successi, furono pesantemente sconfitti. Si diceva che “chi tiene la Germania tiene l’Europa”, e in effetti, fino alla tenuta del “Muro di Berlino” con la Germania divisa grosso modo in due parti, possiamo ben dire che mezza Europa era degli americani e mezza Europa era dei russi. Sbaglio? Caduto il “Muro” la Germania “da sola” ha preso in pugno l’Europa, non si sa per quanto… . Sbaglio? Prendendo a prestito Platone: tutto e tutti devono avere un Padrone. Il Saggio lo ha (idealmente) dentro di sé; lo stolto lo ha (fisicamente) sopra di sé. Questo vale anche per gli Stati. Gli Stati virtuosi si governano da soli; gli Stati incapaci sono dominati da altri Stati. Ha senso domandarsi per quanto tempo, buone o cattive che siano, tali condizioni durino. Vi rifilo un’altra tartina stòica : volete conoscere il valore di una cosa? Affidatela al Tempo.
Le passate conquiste germaniche, con tutto il rispetto, non mi pare siano durate molto a lungo. A questo punto, il detto “non c’è due senza tre”, noto anche in Germania, dovrebbe evocare prospettive molto sinistre nella mente del tedesco medio. Dovrebbe… . Adesso, dopo iniziali successi economici ai danni degli altri “partner” europei, tuttavia, e di certo loro malgrado, vengono di nuovo occupati, o meglio invasi (da orde di clandestini prevalentemente islamici o islamizzati = arriveremo in Germania! anche a piedi! Urlano gli invasati appena sbarcati in Grecia diretti a Nord).
E i tedeschi, volenti o dolenti, se la dovranno vedere -anche- con loro. Buon divertimento. Ma se i padroni della Germania diventeranno gli islamici…quale orrenda prospettiva per l’Europa! Chi di economia ferisce di economia perisce. E’ anche questa la Nemesi? di Giancarlo Matta 10/09/2015 7 Commenti http://www.ioamolitalia.it/blogs/il-polemista-polemologo/la-germania-invasa-dai-clandestini-musulmani-finira-cosi-il-quarto-reich-della-merkel.html
==============
[ come si può dire che i farisei satanisti massoni salafiti non siano alleati di ISIS? ] Buongiorno amici. I terroristi dello “Stato islamico” dell’Isis sono a 8 chilometri dal centro di Damasco e a 45 minuti a piedi dal Palazzo Presidenziale. Se dovesse cadere il regime autoritario, ma laico, di Bashar Al Assad, tutta la Siria finerebbe sotto la dittatura dei terroristi islamici ISIS sharia [ come si può dire che i farisei satanisti massoni salafiti non siano alleati di ISIS? ] Solo la Russia di Putin sta intervenendo militarmente per impedire la caduta di Damasco, salvare un regime laico, impedire che il terrorismo islamico prenda il sopravvento. E la nostra Italietta che fa? Ammonisce Putin dall’intervenire militarmente. Facciamo la voce grossa con chi combatte il terrorismo islamico e ci sottomettiamo al terrorismo islamico quando ci ha condannato e minacciato come “il nemico crociato”. E che dire di quest’Europa? Da un lato ora, soltanto ora, spalanca le porte a chi è stato costretto a fuggire dalla guerra scatenata dai terroristi islamici in Siria, con il sostegno degli Stati Uniti, dell’Unione Europea, della Turchia, dell’Arabia Saudita, del Qatar e del Kuwait, ma al tempo stesso continua a sostenere i terroristi islamici e a perseguire la caduta del regime laico di Assad. È un’autentica follia. È un suicidio di chi ha messo in soffitta la ragione e odia se stesso. Svegliamoci! di 10/09/2015 http://www.ioamolitalia.it/buongiorno-amici/l-italietta-che-fa-la-voce-grossa-con-putin-e-si-piega-ai-terroristi-islamici.html
=======
QUESTA AFFERMAZIONE è LA DIMOSTRAZIONE POLITICA DEL TRADIMENTO SAUDITA, CONTRO ISRAELE! [ farisei e salafiti hanno la stessa struttura mentale criminale e dogmatica, ambigua occulta ed ipocrita! ] QUESTA STORIA CHE [Saudi King Who Blamed Israel for 9/11] è EPPURE UNA STORIA VERA, eppure, è ugualmente TROPPO tragica! Perché soltanto la ARABIA SAUDITA potrebbe essere l'erede politico e spirituale di tutti i genocidi e di tutte le acquisizioni territoriali della GALASSIA JIHADISTA, ma, al tempo stesso, con la vecchia storia dello 11/09, vuole rendere Israele colpevole di genocidio, a motivo di tutti i crimini fatti dai salafiti a causa dello 11-09: sarà ISRAELE che meriterà il voto di sterminio: perché contro ISRAELE viene fatto ricadere il sangue innocente! QUESTA AFFERMAZIONE è LA DIMOSTRAZIONE POLITICA DEL TRADIMENTO SAUDITA, CONTRO ISRAELE!

SALMAN SAUDI ARABIA ] tu non sei degno di essere chiamato KING, perché tu sei un farabutto! [ di tutte le "governance" puttane del mondo, tu e Rothschild siete le due più grandi troie! cazzo! VOI DUE STATE PER FARE SPARIRE IL GENERE UMANO DALLA FACCIA DI TUTTO IL PIANETA! .. e voi siete così troie, che vi si può dire di tutto, purché, voi possiate, continuare, a tenere stretto in mano il prezzo della vostra prostituzione
Romani 11,26 ] chi sarà così folle da fare del male ai SANTI MARTIRI CRISTIANI DI DIO? proprio a loro che loro non vogliono fare del male a nessuno? SOLTANTO, DEMONI CULTO, POSSONO VOLER FARE DEL MALE A CRISTIANI INNOCENTI, O A QUALSIASI ALTRA PERSONA PACIFICA E ONESTA! [ 26 e così tutto Israele sarà salvato, secondo che è scritto: Il liberatore verrà da Sion;
27 Egli allontanerà da Giacobbe l’empietà; e questo sarà il mio patto con loro, quand’io eliminerò via i loro peccati.
28 Per quanto concerne l’Evangelo, essi sono nemici per via di voi; ma per quanto concerne l’elezione, sono amati per via dei loro padri;
29 perché i doni e la vocazione di Dio sono senza pentimento.
30 Poiché, siccome voi siete stati in passato disubbidienti a Dio, ma ora avete ottenuto misericordia per la loro disubbidienza,
31 così anch’essi sono stati ora disubbidienti, onde, per la misericordia a voi usata, ottengano essi pure misericordia.
32 Poiché Dio ha rinchiuso tutti nella disubbidienza, per far misericordia a tutti.
33 O profondità della ricchezza e della sapienza e della conoscenza di Dio! Quanto inscrutabili sono i suoi giudizi, e incomprensibili le sue vie!
34 Poiché: Chi ha conosciuto il pensiero del Signore? O chi è stato il suo consigliere?
35 O chi gli ha dato per primo, e gli sarà contraccambiato?
36 Poiché da lui, per mezzo di lui e per lui son tutte le cose. A lui sia la gloria in eterno. Amen.
==============
satanismo islamico nazista genocidio sharia LEGA ARABA? è una AGENDA del Nwo!
SALMAN SAUDI ARABIA ] il pluralismo che è nel mondo ci salverà! [ non si può fare violenza fisica al NUOVO ORDINE MONDIALE, ma come Gandhi ci ha insegnato, si può fare resistenza passiva! Forse qualcuno verrà danneggiato nella carriera o economicamente, ma, impediremo la guerra mondiale nucleare, nella quale tutti perderanno tutto! e soprattutto impediremo al satanismo DARWIN GENDER di diventare l'unica religione mondiale! LA STRATEGIA SARà VINCENTE, PERCHé NEANCHE IL NUOVO ORDINE MONDIALE POTREBBE MANIPOLARE IL CONSENSO PARTENDO DAL NULLA! il pluralismo che è nel mondo ci salverà!
SALMAN SAUDI ARABIA ] perché, io ti parlo amichevolmente, anche se io sono uno schiavo dhimmi che tu devi fare morire? [ ma, io non posso odiare, e non posso desiderare il male di qualcuno, perché questi sentimenti Dio non li ha messi nella mia natura!
==================
questa sentenza è una perversione giuridica! Mentire in amore per soldi non è truffa. Le motivazioni con cui il tribunale di Milano ha assolto un uomo.. solo un DARWIN GENDER POTREBBE GIUSTIFICARE UN CRIMINE DEL GENERE ARRAMPICANDOSI SUGLI SPECCHI! MILANO, 17 SET - Il "semplice mentire sui propri sentimenti", ossia la "nuda menzogna", non "integra una condotta tipica di truffa" nel caso in cui una persona si sia fatta prestare dei soldi dal proprio partner senza restituirli prima di troncare la relazione. Con queste motivazioni il Tribunale di Milano ha assolto un uomo che era accusato di truffa e appropriazione indebita per aver sfruttato, secondo l'accusa, l'amore provato per lui da una donna, intascando circa 16 mila euro. La sentenza è stata emessa lo scorso luglio dal giudice Ilio Mannucci Pacini e le motivazioni, depositate qualche giorno fa, sono state pubblicate sul sito specializzato www.penalecontemporaneo.it.
L'uomo era imputato per aver "indotto in errore" la donna nel 2009, sfruttando il suo "sentimento affettivo" assicurando, in particolare, "a quest'ultima che l'avrebbe portata in Perù ove avrebbe iniziato un'attività commerciale". E si "sarebbe fatto corrispondere svariate somme di denaro per un importo complessivo di 16.500 euro", mai restituite "nonostante le ripetute richieste". IN QUESTO MODO IL GIUDICE CONDANNA LE VITTIME DEL GIOCO DI AZZARDO, E TUTTI SANNO CHE CI SONO VITTIME DEL SESSO E VITTIME DI QUALSIASI TIPO CHE OGNI ORDINAMENTO POSITIVO DEVE TUTELARE.. E, inoltre, spiega il giudice, anche nel caso di un "ricco erede" ingannato da una "giovane e bellissima donna" ricoperta di "doni" e "ingenti capitali" non c'è reato, se esiste il "ragionevole dubbio" che la "presunta vittima" non si sarebbe comportata in modo diverso pur "sapendo della reale intenzione" della donna.
http://www.ansa.it/lombardia/notizie/2015/09/17/mentire-in-amore-per-soldi-non-e-truffa_b9779b4b-fedf-4063-9153-dc92459e60a8.html
=============
Sindaco Lega paga crocifissi per scuole. Erano stati tolti da precedente amministrazione nel Lecchese. RIMUOVERE IL CROCIFISSO è UN CRIMINE SOCIALE (NALLA LEGA ARABA SI RISCHIA DI ESSERE UCCISI SE SI INDOSSA UN CROCIFISSO), ED è ANCHE UN REATO GIURIDICO, IO ORDINO AL MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE DI PROCEDERE SEVERAMENTE CONTRO TUTTI I DIRIGENTI SOLASTICI COLPEVOLI DI QUESTO CRIMINE! LECCO, 17 SET - Tolti dalla precedente amministrazione, ripristinati dall'attuale. Nelle aule di Ballabio (Lecco) sono tornati i crocifissi. E a pagarli di tasca propria è stato il sindaco leghista Alessandra Consonni. Due anni fa, dopo i lavori di sistemazione delle scuole, l'amministrazione ai tempi guidata da Luigi Pontiggia (lista civica e Pd) non aveva posto i crocifissi nelle aule scolastiche. Adesso la nuova amministrazione ha deciso di riportare il crocifisso nelle aule delle scuole dell'obbligo.
666 regno NWO Unito Gezabele
BIM BUM BAN tutti usano gli animali e piante nel linguaggio simbolico, MA PER LA FORMALIZZAZIONE DI QUESTA QUERELA, QUALCUNO EVIVENTEMENTE, LUI PENSA CI PUò ESSERE UN LEGAME REALE TRA L'ORANGO E Cecile Kyenge: e questo è TUTTO IL MALE MALEFICO CHE SOLTANTO LA IDEOLOGIA DEL GENDER DARWIN HA POTUTO FARE! è FISIOLOGICO CHE I POLITICI SI INSULTINO TRA DI LORO, QUESTA QUERELA è PRIVA DI REALE FONDAMENTO GIURIDICO! BOLOGNA, 17 SET [ E POI NESSUNO DOVREBBE DIMENTICARE CHE LA Cecile Kyenge: HA CHIESTO LA CONFISCA DELLA SECONDA CASA DI VILLEGGIATURA PER REGALARLA AGLI IMMIGRATI! lol. ed in reltà visto l'argomento forse tutte le bestemmie circa la giungla? non sarebbero sufficienti nemmeno! ] "Solleciteremo il tribunale con una memoria ad approfondire la questione anche attraverso la Corte Costituzionale". Lo dice l'avv.Gian Andrea Ronchi, che assiste l'ex ministro Cecile Kyenge: ieri il Senato ha dato il via libera all'autorizzazione a procedere contro Roberto Calderoli per diffamazione nei confronti dell'europarlamentare definita nel 2013 dal sen.leghista "un orango" - ma ha respinto la richiesta del tribunale di Bergamo di procedere per istigazione all'odio razziale.
=============
SALVINI HA RAGIONE! NOI ABBIAMO IN ITALIA UNA DISPERAZIONE INFINITA CHE MERKEL TROIKA OBAMA, BILDENBERG, I CREDITORI TRUFFA LADRI SPA, GENDER ROTHSCHILD HANNO CREATO! PRIMA CHI TI è VICINO, cioè, il PROSSIMO PIù PROSSIMO IPOCRITA DI UN CRIMINALE! BOLOGNA, 17 SET - "La curia di Bologna apra il cuore, non dico il portafoglio, e aiuti queste 50 famiglie: visto che di questi tempi le porte delle parrocchie sono aperte per tutti, per chi sbarca domani mattina in primis, mi sembra che queste cinquanta famiglie meritino questa attenzione". Lo ha detto Matteo Salvini, segretario della Lega Nord, davanti alla curia di Bologna, che ricevette in eredità la Faac, invitando la Chiesa ad intervenire per gli operai della fabbrica bergamasca di Grassobio.
666 regno NWO Unito Gezabele
Preside vieta presepe a scuola a Bergamo. All'istituto gli alunni non italiani sono il 30%.[ come la sinistra BILDENBERG ha taciuto circa l'argomento? ] la distruzione della nostra laicità, può favorire soltanto le forze disgregatrici della universale sacralità della vita. Dove crocifisso e presepe (tutelati dalla legge) nella scuola di Stato non rappresentano una qualche religione specifica ma, la nostra eredità cultuale! ] "Impedire la realizzazione di un presepe in una scuola è un atto che reputo privo di ragioni e di laicismo esasperato, che si nasconde dietro la presenza di alunni stranieri o di altre religioni, ma che nulla ha a che vedere con una sana laicità. Quella del preside dell'istituto bergamasco mi sembra una posizione irragionevole che spero sia dettata solo da un malinteso senso di laicità". Lo afferma il sottosegretario all'Istruzione, Gabriele Toccafondi, commentando la decisione del preside dell'istituto 'De Amicis' di Bergamo, che ha vietato la realizzazione del presepe per non discriminare chi è fedele di religione diversa da quella cattolica. "Come stabilito anche dalla sentenza della Corte Europea dei diritti dell'uomo del 2011 - ricorda Toccafondi - neppure il crocifisso esposto nelle aule scolastiche viola il principio della laicità degli istituti educativi. Il Natale è la memoria di un fatto storico e non solo un avvenimento di fede per molti credenti. Che male può fare un simbolo come il presepe? E non sarà un caso infatti che appartenenti di altre religioni reputino opportuno che i loro figli conoscano usanze e tradizioni del Paese in cui sono venuti a vivere. Mi auguro che il preside possa riconsiderare la sua decisione, perché un vero dialogo con chi appartiene a tradizioni culturali diverse si può impostare solo valorizzando e facendo conoscere le radici più profonde della nostra identità", conclude il sottosegretario. http://www.ansa.it/lombardia/notizie/2014/12/05/preside-vieta-presepe-a-scuola-a-bergamo_8788f07a-03aa-4abd-96ff-162a0e46806a.html
666 regno NWO Unito Gezabele
no lui non è Barack Obama, lui è IMAM sharia nazista Barack Hussein Obama ] [ Papa: Obama auspica visita lasci il segno. Impatto duri nel tempo ] e cosa può dire, un PAPA imbavagliato dalle sue stesse 640 scomuniche contro: la MASSONERIA E CONTRO le SPA BANCHE CENTRALI ROTHSCHILD. che è stato costretto a togliere l'aureola a tutti i bambini che sono stati dissanguati dai rabbini farisei? L'UNICO VERO IMPATTO è QUELLO CHE TI PUò SPUTARE IN UN OCCHIO, E TI PUò DARE UN PUGNO NELL'ALTRO OCCHIO.. E QUESTO CERTO lasceREBBE UN IMPATTO DURATURO!
===============
ma la colpa è soltanto della Sharia terrorista di tutta la LEGA ARABA, la i cristiani se li mangiano senza avere bisogno di futili motivi ] [ NEW YORK, 17 SET - Ahmed Mohamed, il 14enne musulmano arrestato a scuola per un orologio fai da te scambiato per una bomba, ha deciso che cambierà istituto. In una intervista ha raccontato come e' stato cacciato dall'aula dal preside e da 5 poliziotti dopo che un professore che aveva denunciato la presenza di una possibile bomba. "Ho chiesto se potevo chiamare i miei genitori ma mi hanno risposto di no". A scuola lo canzonavano, chiamandolo "bombmaker" o "terrorist", solo per il suo nome e la sua religione.
666 regno NWO Unito Gezabele
PER COLPA DI SALMAN SHARIA, DI LEGA ARABA SHARIA, DI ONU SHARIA, E DI ERDOGAN SHARIA, ADESSO TUTTI, IN TUTTO IL MONDO SI DEVONO ABITUARE A CONVIVERE CON IL COLPO IN CANNA! ] Terrorista ucciso dalla polizia a Berlino. Aveva attaccato agente con coltello. Sarebbe membro di al Qaeda.
================
MA, SE AVESSERO ACCETTATO I SOLDI DI SALMAN NELLA MOSCHEA PIù IMPORTANTE DELLA CAPITALE? QUELLA GENTE, DI MARTIRI CRIsTIANI? OGGI SAREBBE ANCORA VIVA! Esplode autocisterna nel Sud Sudan, 170 morti.
L'autocisterna trasportava petrolio. Lo riferiscono fonti ufficiali, citate dalla Bbc online, secondo le quali i feriti sono 50.
==========
TUTTE BRUTTE NOTIZIE, LA AGENDA DEL NUOVO ORDINE MONDIALE SPA 666 BANCHE CENTRALI, PROSEGUE IMPERTERRITA LA SUA CORSA VERSO LA TERZA GUERRA MONDIALE, E DICE AD UNIUS REI: "FOTTITI!" ma, io so, che, questi escrementi dell'inferno farisei MASSONI BILDENBERG e salafiti, tutti complici in questa rovina catastrofica, si pentiranno di essere stati concepiti. ] Dopo 24 ore di durissimo scontro tra maggioranza e opposizione, la Commissione speciale della Camera Alta giapponese ha dato il via libera alle norme sulla sicurezza che ora passano all'esame dell'aula per l'approvazione finale.   Le misure, sostenute dal premier Abe e dalla coalizione di governo Liberaldemocratici-Komeito, ampliano il ruolo all'estero delle forze armate nipponiche chiudendo 70 anni di pacifismo. Le norme permettono a Tokyo l'esercizio dell'autodifesa collettiva.
666 regno NWO Unito Gezabele
UNA DONNA, SEMPRE IN FUGA DAL MARITO MI HA DETTO: " con questa macchina tu non puoi rimorchiare nessuna" MA, LEI NON SA CHE IO SONO SEMPRE STATO CONSACRATO A DIO, PRIMA DI ESSERE STATO CONCEPITO NEL SENO MATERNO, CHE IO SONO PRIMOGENITO, E CHE IO SONO STATO BATTEZZATO ENTRO 24 ORE DALLA NASCITA! E NESSUNO, NEANCHE IO, PUò SAPERE, TRANNE DIO, QUANTE POSSONO ESSERE STATE LE CONSACRAZIONI CHE IO HO DOVUTO RICEVERE!
666 regno NWO Unito Gezabele
ISLAM PUò SOLTANTO MINACCIARE DI MORTE! ISLAM è UN NAZISMO CHE DEVE ESSERE SRADICATO! Cinema: Much Loved, arriva film censurato in Marocco. Protagoniste 4 prostitute, il regista Ayouch minacciato di morte. EPPURE IO HO BISOGNO DI ISLAM, PER SCONFIGGERE IL NWO, MA SALMAN ARABIA SAUDITA ED ERDOGAN HANNO FATTO DI ISLAM SHARIA QUALCOSA A CUI NESSUNO SI PUò AVVICINARE!
===============
Corbyn IL TRADITORE COMUNISTA ISLAMICO SHARIA NAZISTA, CULTO ILLUMINATI, dice "no" all'uscita della Gran Bretagna dall'Ue Europa. MENTRE, L'UNICA POSSIBILITà DI SALVEZZA è USCIRE DA QUESTA EUROPA DI EX COMUNISTI E DARWIN GENDER SCIMMIE CHE CALPESTANO LA CIVILTà EBRAICO CRISTIANA CONTINUAMENTE! noi NON POSSIAMO VINCERE NESSUNA SFIDA DELLA GLOBALIZZAZIONE SENZA IDENTITà, SENZA SOVRANITà POLITICA E SENZA SOVRANITà MONETARIA!
666 regno NWO Unito Gezabele
TUTTI COLORO CHE HANNO CONTRIBUITO ALLA RIMOZIONE DEI DITTATORI ISLAMICI SI DEVONO SUICIDARE.. infatti, LA LEGA ARABA SHARIA: IL NAZISMO ONU: è TUTTO IL TERRORISMO, IDEOLOGICO E PRATICO GALASSIA JIHADISTA IMPERO SAUDITA TURCO: PERCHé ISLAM è INCOMPATIBILE CON IL MONOTEISMO DI ABRAMO, ISLAM è SATANISMO! ] [ Croazia chiude ultimo valico con Serbia. Un centinaio di migranti bloccati a Bezdan condotti in centro
===============
è possibile, per degli equivoci, o per dei cavilli, fraintendere e calunniare UNIUS REI ... MA QUANDO TU CORRERAI CON L'ANGOSCIA, DA UNA STANZA ALL'ALTRA, SAPENDO DI NON POTER PIù SALVARE LA TUA VITA MALEDETTA? poi, ricordati delle mie parole!
===========
i nazisti Merkel Troika Pravy sector: pogrom di Odessa, CIA cecchini Golpe, NATO: abbattimento voli di linea, hanno un delirio di onnipotenza paranoica, e quale è la differenza con la Corea del Nord? Certo, in Corea del Nord hanno lo stesso concetto della sovranità popolare del regime Rothschild Bildenberg S.p.A. truffa Banche centrali! In Crimea e nel Donbass il popolo ha votato, ma, per loro il popolo non conta niente! In Crimea con Putin, l'Ucraina mette al bando Berlusconi. Vietato l'ingresso nel Paese per tre anni all'ex premier.
666 regno NWO Unito Gezabele
SALMAN SAUDI ARABIA ] perché, io ti parlo amichevolmente, anche se io sono uno schiavo dhimmi che tu devi fare morire? [ ma, io non posso odiare, e non posso desiderare il male di qualcuno, perché questi sentimenti Dio non li ha messi nella mia natura!
666 regno NWO Unito Gezabele
SALMAN SAUDI ARABIA ] il pluralismo che è nel mondo ci salverà! [ non si può fare violenza fisica al NUOVO ORDINE MONDIALE, ma come Gandhi ci ha insegnato, si può fare resistenza passiva! Forse qualcuno verrà danneggiato nella carriera o economicamente, ma, impediremo la guerra mondiale nucleare, nella quale tutti perderanno tutto! e soprattutto impediremo al satanismo DARWIN GENDER di diventare l'unica religione mondiale! LA STRATEGIA SARà VINCENTE, PERCHé NEANCHE IL NUOVO ORDINE MONDIALE POTREBBE MANIPOLARE IL CONSENSO PARTENDO DAL NULLA! il pluralismo che è nel mondo ci salverà!
666 regno NWO Unito Gezabele
ok Prime Minister Benjamin Netanyahu se anche tu sei convinto che satanismo islamico nazista genocidio sharia LEGA ARABA ONU Ummah, è una AGENDA del Nwo? ALLORA, TU HAI CAPITO CHE: TU, RUSSIA UE, VOI SIETE GIà MORTI!
KING SALMAN SAUDI ARABIA ] quando satana mi vede? lui si morde la lingua, ammutolisce, e smette anche di respirare.. non c'è nulla che tu puoi fare per farlo parlare, se ci sono io!
KING SALMAN SAUDI ARABIA ] la mia regalità mi impedisce di vilipendere: CONTINUAMENTE, quel farabutto che tu sei, PERCHé SOTTO IL TUO BESTIONE? io vedo sempre quel bravo ragazzo che tu eri, prima di essere stato stuprato dall'ISLAM!
KING SALMAN SAUDI ARABIA ] io ho causato milioni di dollari, di danni, a questo youtube, che, un tempo era un vero socialnetwork, ma ora non più, perché, Bush 322 NWO, truffa SpA Rothschild 666 FED BCE FMI, hanno fatto molte operazioni distruttive in youtube, pur di poter nascondere il mio ministero di Unius REI! e non si può dire che questi sacerdoti cannibali di Satana, non stiano per diventare tutti: santi e martiri, per sopportarmi ancora! Infatti, in tutto il mondo, io sono stato cacciato da tutti, anche i siti degli israeliani, mi hanno bloccato, ma, questi satanisti di youtube? loro hanno dimostrato di essere dei bravi ragazzi!
KING SALMAN SAUDI ARABIA ] alcuni dei miei commenti appartengono alla storia di YOUTUBE tu pensa che una ragazza satanista in USA, distesa tutta nuda, su di una tomba del cimitero, mi apostrofò come un "ipocrita": allora io dissi: "quando io ho fatto sesso con tua madre? io non ho profanato la sua femminilità sulla tomba di un cimitero e nemmeno l'ho messa come una cagna in mezzo al gruppo!" e "io ho fatto sesso con tua madre, soltanto perché era grande il mio amore per lei!" QUESTO COMMENTO HA AVUTO UN ENORME SUCCESSO, PERCHé PRIMA YOUTUBE ERA come UNA PIAZZA, UN VERO SOCIALNETWORK, MENTRE ADESSO è soltanto UN VICOLO CIECO! Se io prendo il responsabile dell'antispam? ....

KING SALMAN SAUDI ARABIA ] ovviamente, il Nuovo Direttore di youtube, quella brava ragazza che somiglia a mia cognata, lei non sa nulla dei sacrifici umani sul'altare di satana, che, si vedevano in youtube, e di come i sacerdoti di Satana avevano il controllo di youtube! tuttavia, LEI NON RIESCE A CAPIRE COME MAI, PUR esaltando I SUI GAY LGBT GENDER IN TRIONFO DARWIN, tuttavia, youtube non riesce più ad avere lo stesso consenso, gradimento, che ha facebook presso il NUOVO ORDINE MONDIALE! e certo, lei non potrebbe mai pensare che: Illuminati Farisei strozzini FMI SPA Bildenberg, tutti loro hanno trasformato youtube in un ridicolo patetico, carcere per rinchiudere Unius REI! Dico, se fosse possibile rinchiudere il VENTO! ma, io credo che almeno: in risarcimento: almeno, 400 miliardi di dollari in danni il SPA BANCA MONDIALE, dovrebbe versare a youtube, per avere snaturato e castrato il suo socialnetwork!
===============
    When Do You Leave a Church? It is the conversation with church members every pastor dreads but inevitably comes to every man who has shepherded a local flock: “Pastor, we need to meet with you and discuss our future at the church. We have been praying about transferring our membership to another church.” Naturally, you ask the inevitable question, “Why?” The answers are as varied as the variety found in wayfaring members, ranging from “The church up the street has more to offer my youth/children” to “We just don’t find things exciting here anymore,” or most troubling, “We love you and your preaching, pastor, but we don’t really like this church.”
There are certainly legitimate reasons to leave a church and sadly, it sometimes become necessary or even a duty to find a more biblically faithful body. Sometimes churches become theologically or morally bankrupt, leaving a sound believer no choice. But it seems in our self-intoxicated, consumer-driven evangelical culture, what is often referred to as “church hopping” seems to have reached a virtual epidemic. There are a number of reasons for this reality with biblical illiteracy, a loss of a robust ecclesiology, a distaste for authority, the disappearance of church discipline and the decay of meaningful church membership ranking high among them.
When should you leave a church? I think it is helpful to first think through a number of reasons why not to leave a church. Here are a few illegitimate reasons for leaving a church, reasons I have heard over the years:
Because our children want to go to another church. The most spiritually immature (presumably) members of the family should not single-handedly make the most important decision facing a family. This is perhaps the most common reason I have heard for people leaving a church, and I find it deeply troubling.
Because there aren’t many people here my age. The body of Christ is supposed to reflect the culture which is made up of a diversity of ages and backgrounds. The church is not a social club, but the gathering of sinners saved by grace. The world should be at odds to explain the church. It should wonder, “What is it that brings together such a diverse collection of people in such a tight bond of love?”
Because I don’t like the music. The contemporary/traditional question is usually wrongheaded, in my opinion. Of greater importance is the question: What is the content of the songs being sung? Is the church singing good theology? Tune and text must fit one another, but I find that this debate usually falls out along generational lines.
Because the pastor’s sermons are too long. Preaching is the central act of Christian worship and should receive the lion’s share of the time. Because there are many sinners in the church. As Luther put it, followers of Christ are simul iustis et peccator, simultaneously a saint and a sinner. The local church is a hospital for the sick. Obviously, there is a serious sickness where open, wanton, unconfessed sin is tolerated, but that is not what I have in view here.
Because the pastor doesn’t do things the way we did back in 19__ (add your favorite year). Tradition can be helpful, but traditionalism is where churches go to die a thousand deaths.
Because they don’t have a good youth/children’s program here. Parents are the spiritual caretakers for the children. The church should merely reinforce the biblical truths taught in the home. No church program will adequately shepherd our children; that is the calling of parents, particularly fathers.
Because the worship/preaching is boring. The aim of worship is God’s glory, not our amusement.
Because they have/don’t have Sunday school. I realize many adherents of family integration will disagree with me here, but I want to argue respectfully that the Gospel and theological truth—not secondary convictions—are the proper unifying point for a local church. Those are invalid reasons for leaving a church and there are dozens more besides. But there does come a time when seeking a new church home is a legitimate consideration. So, when should one leave a church? John MacArthur is helpful on this point. He advises (and provides biblical rationale) that you should consider leaving a church if:
Heresy on some fundamental truth is being taught from the pulpit (Gal. 1:7–9).
The leaders of the church tolerate seriously errant doctrine from any who are given teaching authority in the fellowship (Rom. 16:17). The church is characterized by a wanton disregard for Scripture, such as a refusal to discipline members who are sinning blatantly (1 Cor. 5:1–7). Unholy living is tolerated in the church (1 Cor. 5:9–11).
The church is seriously out of step with the biblical pattern for the church (2 Thess. 3:6, 14).
The church is marked by gross hypocrisy, giving lip service to biblical Christianity but refusing to acknowledge its true power (2 Tim. 3:5). When members or friends have discussed leaving a church with me through the years, I have typically advised them to stick around and be a gracious, reforming presence and avoid exacerbating the problems in their local body. Both joining a church and leaving a church are serious business, business for which those involved will give an account before God. Even if it does become clear that leaving is best for us or our family, our attitude must be chastened and humble on the way out. In part II, I hope to look at what our attitude should be when we decide to change churches.
http://www.biblestudytools.com/blogs/founders-ministries-blog/when-do-you-leave-a-church.html
Farmers Market... or Garbage Dump? by Philip Nation. What is the difference between a farmers market & a garbage dump? Both have fruit and vegetables. But one has fresh fruits & veggies, whereas the other has rotten, discarded produce. One has good fruit, the other has bad fruit. Which are you? READ FULL ARTICLE
Does God Like Making You Suffer? by Stephen Altrogge.  I know in my head that God works all things for good, and that I am supposed to rejoice always. But deep down, I suspect God somehow enjoys seeing me suffer.     READ FULL ARTICLE
Abuse and the Fear of Man by Association of Biblical Counselors. I wonder how different the evening might have turned out for both the two convicted young men as well as the victim if just one of their friends would have had the courage to speak up and say, “Stop?” READ FULL ARTICLE
Should a Pastor Use an iPad to Minister the Word? by Brian Croft. As this question has forced its way on the scene as a result of our growing technological advances—so have strong opinions on this matter. Here is a basic template for every pastor to consider in determining the kind of means we should use as we seek to minister God’s word to God’s people.
 http://www.biblestudytools.com/
perché vi meravigliate, Se, io mi trasformerò nel predatore di tutti i predatori? tutti lo sanno: NON è STATO SATANA ALLAH AKBAR CHE  HA CREATO IL MONDO, E LUI NON HA CREATO NEANCHE SE STESSO è SOLTANTO UNA CREATURA FALLITA!
===================
“pillola del giorno dopo” NELL'88% DEI CASI FUNZIONA COME UNA PILLOLA ABORTIVA ] [ Quali altre informazioni dovrebbe avere la donna prima di prendere la “pillola del giorno dopo”? ] Oltre alla possibilità di porre fine alla vita del proprio figlio se si è verificata una gravidanza, la contraccezione post-coitale è meno efficace di quella ormonale classica, non deve essere utilizzata in modo ripetuto, secondo alcuni studi aumenta il rischio di soffrire di gravidanze ectopiche e non è esente da altri effetti secondari.
La possibilità di ottenerla liberamente nelle farmacie senza prescrizione né controllo medico rende inoltre impossibile prevenire le controindicazioni che ha il farmaco per alcune donne, l’abuso nel suo utilizzo o le interazioni con altri farmaci. Lungi dall’essere un trattamento innocuo, com’è stato presentato tante volte, siamo di fronte a un potente trattamento ormonale che dev’essere preso sul serio.
================
Papa Francesco: porto la croce di un sacerdote sgozzato IN Iraq, dalla sharia, per non aver rinnegato Cristo. Nell'incontro con circa 5.000 giovani consacrati riuniti a Roma. cristiani perseguitati, cristiani perseguitati in iraq, martiri.
https://www.youtube.com/watch?v=FID1oBmHBXM Papa Francesco: in Siria e Iraq, i martiri di oggi. Pubblicato il 17 set 2015. Profezia, vicinanza, memoria. Sono le tre parole chiave che Papa Francesco ha lasciato ai 5000 giovani consacrati che stanno partecipando ad un convegno internazionale, nell’Anno della vita consacrata. In Aula Paolo VI, il Pontefice, prima di rispondere a tre domande incentrate sulle tre parole, ha rivolto un pensiero ai nostri martiri di oggi, i martiri dell’Iraq e della Siria.
(Papa Francesco) Alcuni giorni fa in Piazza un sacerdote iracheno si è avvicinato e mi ha dato una croce piccola: era la croce che aveva in mano il sacerdote che è stato sgozzato per non rinnegare Gesù. Questa croce la porto qui… Alla luce di queste testimonianze dei nostri martiri di oggi, che sono più dei martiri dei pri ...
==================
“Godi più che puoi, la vita è breve”… no grazie, io preferisco il Paradiso [ io non sono scemo! ] Fermati un secondo e fatti la domanda: quanto tempo mi resta da vivere? Scommetto che non lo sai… E’ vero, nessuno lo sa in anticipo. Ora fattene un’altra. Quando la fine arriverà (ed arriva sempre e per tutti) cosa accadrà dopo? Niente? Spariremo nel nulla? Allora ascoltami bene. http://it.aleteia.org/2015/09/18/godi-piu-che-puoi-la-vita-e-breve-no-grazie-preferisco-il-paradiso/?utm_campaign=NL_it&utm_source=topnews_newsletter&utm_medium=mail&utm_content=NL_it-09/18/2015 "GODI PIU' CHE PUOI CHE LA VITA E' BREVE"? NO GRAZIE, PREFERISCO IL PARADISO
https://www.youtube.com/watch?v=_cGHzz5Hwks Pubblicato il 02 lug 2015
Fermati un secondo e fatti la domanda: quanto tempo mi resta da vivere? Scommetto che non lo sai... E' vero, nessuno lo sa in anticipo. Ora fattene un'altra. Quando la fine arriverà (ed arriva sempre e per tutti) cosa accadrà dopo?
Niente? Spariremo nel nulla? Allora ascoltami bene. Se è così, tra te, me, Madre Teresa di Calcutta, Gandhi, Mussolini o Hitler, non c'è alcuna differenza. Tra 1000 anni non resterà alcuna traccia di noi, e forse della razza umana. Quindi i tuoi sforzi non hanno senso. Niente eri, e niente tornerai ad essere.
BENE, IO NON CREDO CHE SIA COSI'. Credo che abbiamo un anima immortale, che Dio esista, che questi anni qui, tanti o pochi, siano un investimento capace di fruttificare per un'eternità in Paradiso.
O all'Inferno. Se anche tu la pensi così, allora non sprechiamo il nostro tempo in cose vane, ma investiamolo in ciò che porta frutti per la VITA ETERNA! "Ho combattuto la buona battaglia, ho terminato la mia corsa, ho conservato la fede. Ora mi resta solo la corona di giustizia che il Signore, giusto giudice, mi consegnerà in quel giorno; e non solo a me, ma anche a tutti coloro che attendono con amore la sua manifestazione." (2 Timoteo 4,7-8)
Adattamento in italiano del video originale di Francis Chan:
http://whygod.co
http://crazylove.org
http://www.yesheis.com/en/
=====================
WATCH: The Iran Nuclear Spoof – A Hollywood Comedy with Deadly Consequences. Hollywood producer, director and screenwriter David Zucker, famous for his smash hit film “Airplane” has made a video in response to the Iran nuclear deal.
Zucker is a funny man, having produced excellent comedies including “Airplane,” “The Naked Gun” Trilogy and many others. He has lent his incredible talent to analyzing the nuclear deal in this spoof video.
In his trademark style, Zucker skewers the deal’s primary architects – President Obama, Secretary of State John Kerry and former Secretary of State Hillary Clinton.
As funny as this video is, it’s also eerily accurate. Let us know what you think!
===================
il problema di OBAMA è soltanto quello che per evitare il collasso del FMI SPA non è sufficiente soltanto una guerra piccola contro l'IRAN! QUì è NECESSARIA UNA GUERRA MONDIALE CON ALMENO 5 MILIARDI DI MORTI! SE, MATTEO RENZI SAPESSE CHE IL SEGNO "+" ALLA ECONOMIA ITALIANA è SOLTANTO MERITO MIO? LUI VERREBBE A CASA MIA A LAVARMI LA MACCHINA! Side Effects - From David Zucker https://www.youtube.com/watch?t=1&v=qNvHAjcHAvshttps://www.youtube.com/watch?t=1&v=qNvHAjcHAvs Pubblicato il 10 set 2015. Hollywood comedy legend David Zucker (“Airplane,” “Scary Movie,” “Naked Gun” films among many others) has written and produced this hilarious spoof on the disastrous Iran Nuclear Deal. In his trademark style, Zucker skewers the deal’s primary architects – President Obama, Hillary Clinton and John Kerry warns of the possible “Side Effects” that may result from the absurd agreement.
=============
SALMAN SAUDI ARABIA diciamo King dei farabutti nazisti assassini sharia ] [ MI VIENE DA RIDERE! ] quando i super sacerdoti Bush 322 Kerry di satana: CON i super poteri voodoo del cazzo 666 Rothschild, cannibali della CIA: DATAGATE, loro vedevano fare qualcosa da me? subito la imitavano in senso contrario! MA, NON C'è NULLA IN ME DI RITUALE, esoterico, soprannaturale COME POTREBBE ESSERE IL SoPRANNATURALE Cabalistico del TALMUD SPA Banche CENTRALI dio gufo al Bohemian Grove, PERCHé, io infatti, IO SONO LA FEDE pura!
==========
SALMAN SAUDI ARABIA diciamo King dei farabutti nazisti assassini sharia ] [ adesso, MI VIENE DA piangeRE! ] qui le multinazionali SpA. hanno inventato oggetti, AUTOVETTURE, ELETRONICA, ECC.. che si rompono TUTTI, entro un certo periodo di tempo, ecco perché, dopo 6 mesi si fulminano i fari della tua macchina! POICHé, I FARISEI CI HANNO RUBATO LA SOVRANITà MONETARIA? POI, PER QUESTO, QUASI TUTTO QUELLO CHE ESISTE NEL MONDO è DIVENTATO UNA TRUFFA!
=============
SALMAN SAUDI ARABIA diciamo King dei farabutti nazisti assassini sharia ] [ adesso, MI VIENE DA RIDERE! ]  scusami se io sto, per andare ad attivare la mia cella ad idrolisi (h2o) per risparmiare un 20% sul carburante! SO CHE, ULTIMAMENTE , tu HAI SPESO TROPPI SOLDI PER SOSTENERE LA TUA GALASSIA JIHADISTA DI ASSASSINI PER IL MONDO, e che hai speso troppi soldi per comprare armi, e che, tu per questo? tu ti trovi in ristrettezze economiche! ok, mentre, tu studi il sistema di islamizzare USA ed Europa AFRICA ASIA, e conquistare il mondo, sharia califfato, ok! allah akbar io vado! ciao!
ideologia abominio sodoma a tutti! Donne indiane sono sacrificate per dare figli a coppie gay. 14 febbraio 2013 diego molinari. 13 gennaio 2013, La Nuova Bussola Quotidiana. Si è svolta a Parigi la manifestazione delle associazioni familiari contro la decisione del governo francese di riconoscere i matrimoni fra persone dello stesso sesso. C'è una spinta ideologica che attraversa tutto l'Occidente che cerca di imporre la legittimazione dei matrimoni gay. Ma una storia che arriva dall'India ci mostra uno degli effetti aberranti di questa corsa all'omosessualismo.
=========
Prime Minister Benjamin Netanyahu ] spero che tu oggi, TU non vorrai litigare con me! [ non è stata colpa mia! è tutta colpa dei tuoi massoni FARISEI CABALA TALMUD BILDENBERG SPA BANCHE CENTRALI, i più grandi specialisti di ingegneria sociale della Storia: CIOè IL TUO SISTEMA MASSONICO, se: 1. USA ed EUROPA devono essere islamizzate, e se, 2. la evoluzione DARWIN porterà tutti a diventare GENDER OBAMA il frocio, allora, prendilo anche tu, sempre dal lato satana sporco escremento cattivo, così, 3. tu farai sempre più felice: il tuo banchiere usuraio MERKEL ROTHSCHILD, e UN GIOrNO DI QUESTI? tu TI GIRERAI INTORNO, E tu ti vedrai circondato, da zombies satanisti ed islamici! QUEL GIORNO DOVRAI MORIRE! altro che il terzo tempio ebraico? è la terza guerra mondiale che i tuoi AIPAC stanno preparando!
Prime Minister Benjamin Netanyahu, ALMENO un 70% di tutta la LEGA ARABA, con questi missili balistici palestinesi, ti stanno dicendo: "chi sei tu? e chi sono io?" e per gli USA anglo americani farisei, tra perdere Israele, oppure, tra perdere la LEGA ARABA sharia i nazisti ONU, loro hanno già deciso di perdere ISRAELE!
Prime Minister Benjamin Netanyahu ma QUESTA è UNA STORIA VECCHIA, per ogni ulteriore, OGNI ennesima ATTESA PER QUESTO SCONTRO INEVITABILE? IL PEGGIO è sempre TUO! Oppure, tu pensi che per ISRAELE sarebbe meglio vivere una TERZA GUERRA MONDIALE NUCLEARE, piuttosto, che scontrarsi militarmente con mezza LEGA ARABA?
Prime Minister Benjamin Netanyahu io dico che, tu dovresti salvare la vita alla RUSSIA, così come la RUSSIA, evitando tutte le provocazioni per una GUERRA MONDIALE ha già salvato più volte la tua vita! I NAZISTI ISLAMICI SOLTANTO TU LI PUOI AMMAZZARE BENE! SOLTANTO TU PUOI SALVARE IL GENERE UMANO ED IMPEDIRE A TUTTI LA GUERRA MONDIALE!
Prime Minister Benjamin Netanyahu, SE, TU RICEVI IL SOSTEGNO DI CINA E RUSSIA, TU NON MI DELUDERE: NON FARE IL PAVIDO: 1. INVADI LA SIRIA E IRAQ; 2. IMPEDISCI ALLA TURCHIA OGNI BOMBARDAMENTO CONTRO I CURDI! 3. DEPORTA TUTTI I PALESTINESI!
Prime Minister Benjamin Netanyahu, SE, TI MANCA IL FEGATO? IO HO IL DIRITTO LEGALE DI MASSACRARLI, PERCHé I SALAFITI ISLAMICI FARISEI MASSONI BILDENBERG HANNO FATTO FARE UNA MATTANZA DI CRISTIANI IN SIRIA E IRAQ.

Prime Minister Benjamin Netanyahu [ è alto tradimento! ] e cosa noi diremo? che: 1. ONU ha dato alla LEGA ARABA il diritto di essere: maniaci religiosi, assassini seriali, nazisti e razzisti, ovvero tutti sharia! 2. e che, in particolare, a Turchia ed ARABIA SAUDITA ha dato il diritto internazionale, di invadere le nazioni con i terroristi che, hanno fatto le autobombe! 3. e che i palestinesi hanno il diritto internazionale di lanciare missili balistici in ISRAELE! IN QUESTO MODO SI LEGITTIMA LO ISLAM A FARE IL TERRORISMO LEGALMENTE CONTRO TUTTE LE NAZIONI DEL MONDO! non reagire a questo complotto internazionale massonico Bildenberg, SpA FMI, NWO USA UE GENDER, di: BANCHE CENTRALI, che Autorizza islamici a fare il genocidio: è alto tradimento!
Prime Minister Benjamin Netanyahu [ è per questi motivi di alto tradimento! ] che tu risponderai, davanti al mio tribunale, per la vita di tutti gli israeliani che sono periti a causa del terrorismo! PERCHé, TU AVEVI IL DOVERE DI SRADICARE IL TERRORISMO NELLE SUE RADICI: IRANIANE, SAUDITE E TURCHE E NON LO HAI FATTO!

Lorenzo Scarola: Unius REI: è l'unica autorità politica: che: rappresenta: i martiri cristiani nel mondo! Lorenzo Scarola: Unius REI: è l'unica autorità politica: che: PUò FARE EVITARE LA GUERRA MONDIALE! e poiché, il vero obiettivo dei salafiti farisei massoni, è soffocare le benedizioni di Abramo nel mondo, ecco che, il vero obiettivo: di Illuminati: è l'annientamento di Israele, oppure, qualcuno può pensare ingenuamente, che, i farisei rothschild lasceranno il loro potere di Fmi Banca Mondiale Spa, dominio di satana sul mondo, per andare a vivere nel deserto saudita? ECCO PERCHé, LORENZO SCAROLA è ANCHE: LORENZOJHWH, cioè, il progetto politico del Re di Israele! Ovviamente, tutto questo impegno, mi ha meritato la perdita del mio ministero di Accolito, poiché, la Chiesa Cattolica ha sempre brillato in discernimento, per vedere, come può fare del suo meglio, per aiutare il satanismo internazionale, che, io ho brillantemente combattuto contrastato e vinto in questi anni: attraverso il server di youtube! PERò NON è TUTTO NEGATIVO: PERCHé, SE, UNIUS REI VIENE DA DIO? NESSUNO POTRà FERMARLO! MA, IO HO UN PROBLEMA, IO SONO SOLTANTO UN POLITICO RAZIONALE, QUINDI, ADESSO, LA CHIESA CATTOLICA DEVE RIMUOVERE, OGNI minISTERO A TUTTI I POLITICI, anche, PERCHé, COME POLITICO IO NON ACCETTO NESSUNA FORMA DI INGIUSTIZIA... ED OVVIAMENTE, PER ONESTà INTELLETTUALE, IO NON ACCETTO NESSUNA FORMA DI INGIUSTIZIA, CONTRO, NESSUN INNOceNTE, IN TUTTO QUESTO PIANETA, CHE, è MALATO DI RELIGIONI SOMMAMENTE CRIMINALI CHE FORMANO: schiavi: GOYM, DHIMMI, DALIT, ED ESCLUSIONI, LOTTIZZAZIONI MASSONICHE, DEL POTERE, usurai, VARIE INGIUSTIZIE, PRIVILEGI ASSURDI: CHE è COME UN OMICIDIO DI PERSONALITà!
http://www.avvenire.it/Mondo/PublishingImages/ImmaginiArticolo/kenyaLapresseFo_44272584_300.jpg
Nuova strage Shebaab nel nord-est del Kenya: una ventina di miliziani islamici somali hanno ucciso 36 operai in una cava a una quindicina di chilometri da Mandera, al confine con la Somalia. I miliziani hanno prima sparato alle tende in cui i lavoratori stavano dormendo, poi hanno selezionato i non musulmani, li hanno fatti distendere e li hanno uccisi con un colpo alla testa. Almeno due delle vittime sono state decapitate. [ LEGA ARABA SHARIAH ONU, E FARISEI ROTHSCHILD ILLUMINATI: PAGHERANNO CON LA LORO VITA QUESTO COMPLOTTO CONTRO: DHIMMI GOYM ISRAELIANI SENZA GENEALOGIA PATERNA, IN ISRAELE! ] [ Gli Shebaab hanno rivendicato la strage di "crociati" e hanno minacciato di proseguire in una lotta "senza quartiere, incessante e spietata".
Il presidente: guerra agli Shabaab. Il presidente del Kenya, Uhuru Kenyatta dichiara "guerra" agli Shabaab somali. In un discorso in diretta tv, ha annunciato di aver dimissionato il capo della polizia e il ministro dell'Interno. "Questa è una guerra contro il Kenya e i keniani, ed è un conflitto che ciascuno di noi deve combattere", ha detto.
Stesso copione di un mese fa. L'attacco arriva a un mese dalla strage analoga in cui gli islamisti avevano ucciso 28 non musulmani su un bus, nei pressi della frontiera tra Kenya, Somalia ed Etiopia. L'attacco era stato rivendicato dagli Shebaab come ritorsione per i raid della polizia nelle moschee di Mombasa frequentate da islamisti radicali.
Un paese diviso tra cristiani e musulmani. Nel nord-est del Kenya a maggioranza musulmano e di etnia somala affluiscono spesso lavoratori provenienti dalle regioni meridionali dove i cristiani rappresentano l'80% della popolazione. Anche nella cava di Korome lavoravano per lo più operai provenienti da altre regioni. Il Kenya ha subito una luna serie di attentati da quando ha inviato truppe in Somalia a combattere contro i miliziani Shebaab.
Il vescovo: «Interessi politici, territoriali ed economici». "Le persone prese di mira dagli Shabaab sono lavoratori specializzati (medici, infermieri, insegnanti, poliziotti, militari, impiegati pubblici ecc…) provenienti da altre parti del Kenya. Costringerli alla fuga significa destabilizzare questa parte del territorio keniano" afferma all'Agenzia Fides monsignor Joseph Alessandro, vescovo coadiutore di Garissa, nel cui territorio ricade la località di Koromei, nella Contea di Mandera (nord-est del Kenya). "In quella località c'è pure una parrocchia, al momento però priva di un sacerdote a causa dell'insicurezza" sottolinea.
Di recente la Commissione episcopale "Giustizia e Pace" si è detta favorevole al ritiro di migliaia di dipendenti pubblici e di altri lavoratori dal nord-est del Kenya, come misura temporanea per salvaguardare la loro vita. "Sono d'accordo per un ritiro temporaneo di questi lavoratori. In effetti già il sindacato degli insegnanti ha avanzato una richiesta di questo genere. Ma se coloro che sono partiti non ritorneranno, si avranno gravissimi problemi sociali, con scuole e ospedali privi di personale".
Secondo il vescovo "ci sono molteplici motivi dietro a questi attacchi. Gli Shabaab affermano che in questo modo vogliono costringere il governo di Nairobi a ritirare le proprie truppe che li combattono in Somalia. Inoltre avanzano delle rivendicazioni territoriali su questa porzione di Kenya, affermando che storicamente apparteneva alla Somalia. Infine ci sono pure motivazioni economiche, legate alla protezione dei traffici controllati dagli Shabaab. La motivazione religiosa c'è ma non è l'unica. D'altronde in Somalia la popolazione è interamente musulmana, e anche lì gli Shabaab compiono massacri" conclude monsignor Alessandro.
http://www.avvenire.it/Mondo/Pagine/kenya-nuova-strage-shabaab.aspx
=========================
LEGA ARABA SHARIAH ONU, E FARISEI ROTHSCHILD ILLUMINATI: PAGHERANNO CON LA LORO VITA QUESTO COMPLOTTO CONTRO: DHIMMI GOYM ISRAELIANI SENZA GENEALOGIA PATERNA, IN ISRAELE! ] [ Iraq. Mosul, chiese trasformate in carceri. Luca Geronico
3 dicembre 2014. Libertà religiosa, mozione al Parlamento italiano | IL DOSSIER
Non è la moglie del "califfo" la donna arrestata | L'esercito di bimbi addestrati dall'Isis. Un nuovo scempio, un'altra profanazione dei luoghi di culto cristiani a Mosul: alcune chiese sono state trasformate dai jihadisti dell'Is in prigioni. Negli ultimi giorni, riferisce "ankawa.com", dopo che è stato fatto esplodere il carcere di Badush, alcuni detenuti bendati e ammanettati sarebbero stati trasferiti presso l'antica chiesa caldea dell'Immacolata, nella parte orientale della città.

Anche il monastero di San Giorgio, dell'Ordine antoniano di sant'Ormisda dei caldei – riferisce Fides – è divenuto un carcere femminile dove si teme si consumino giornalmente delle violenze. Un orribile cambio d'uso che, secondo il procuratore dell'Ordine antoniano di sant'Ormisda dei Caldei Rebwar Audish Basa fa parte di una precisa strategia: «Un'eventuale offensiva militare per la liberazione di Mosul porterebbe fatalmente a considerare le chiese come obiettivi da colpire, visto che sono diventate basi logistiche dei jihadisti». Una distruzione «rappresenterebbe un danno e una perdita irreparabili». Lunedì 24 novembre, i miliziani dello Stato Islamico erano ricorsi a cariche esplosive per danneggiare gravemente il convento delle suore caldee del Sacro Cuore, in precedenza da loro usato come base logistica.
Intanto ieri è raggiunto un accordo fra il governo centrale iracheno e quello della regione autonoma del Kurdistan che dovrebbe risolvere le dispute in materia di esportazioni petrolifere e budget statale che dovrebbe rafforzare la loro cooperazione nella lotta allo Stato islamico. Il Kurdistan avrebbe accettato di esportare attraverso la compagnia petrolifera statale Somo il greggio estratto dai giacimenti sotto il suo controllo, mentre Baghdad avrebbe accettato di sbloccare i finanziamenti per la regione autonoma congelati da gennaio per la disputa petrolifera. Baghdad accetterebbe così di pagare almeno la metà degli stipendi dei peshmerga curdi, che combattono in prima linea contro le forze dell'Is.
http://www.avvenire.it/Mondo/Pagine/Molte-chiese-di-Mosul-trasformate-in-prigioni-.aspx
=====================
LEGA ARABA SHARIAH ONU, E FARISEI ROTHSCHILD ILLUMINATI: PAGHERANNO CON LA LORO VITA QUESTO COMPLOTTO CONTRO: DHIMMI GOYM ISRAELIANI SENZA GENEALOGIA PATERNA, IN ISRAELE! ] [ Senza STORIA in classe: così l'Italia si gioca il futuro, Giuseppe Matarazzo, 3 dicembre 2014. Prendiamo il Colosseo o il teatro greco di Siracusa. Due simboli della Grande Bellezza, del patrimonio archeologico e monumentale del nostro Paese. Il premio Oscar, Paolo Sorrentino, ha sorpreso e incantato il mondo con le immagini del suo film, ma anche con la decadenza che è in atto. Incuria nella salvaguardia, ma soprattutto l'erosione del sentimento culturale che dovrebbe essere la molla della valorizzazione. E se tutti – politici, governanti, istituzioni, associazioni – non perdono occasione e circostanza per declamare l'importanza del patrimonio culturale, richiamando persino mecenati a contribuire con risorse private a salvarlo, praticamente nessuno, se non una sparuta nicchia di intellettuali, denuncia la voragine di ignoranza e di oblio in cui rischia di affondare la nostra memoria. Chi dovrebbe valorizzare questo patrimonio senza conoscenza? Il dito è puntato sulla lenta, inesorabile e disastrosa scomparsa delle storia (e della geografia) dai programmi scolastici.
«Una serie di provvedimenti legislativi e regolamenti scolastici nell'ultimo decennio, a partire dal 2004, fanno sì che di quello straordinario patrimonio le nuove generazioni non sappiano o non capiscano praticamente nulla. Della storia antica, buona parte degli italiani ne sente parlare una sola volta nella vita. In quarta e quinta elementare. Sembra incredibile, ma nella patria dei Cesari, di Tacito, di Cicerone, Virgilio, Orazio, Archimede e Vitruvio, la storia dei Romani e dei Greci è stata totalmente espulsa dalle scuole medie. Perché secondo i programmi attuali, tutto l'arco temporale storico si studia una volta sola fra le elementari e le medie. Alle superiori, poi, tutto dipende dai percorsi di studio… », è l'amara riflessione dello stato dell'istruzione italiana fatta dal latinista Fabrizio Polacco che sull'ultimo numero del mensile Archeo, lancia un «Sos storia», aprendo il dibattito sull'opportunità di provvedimenti che sembrano mirati a cancellare materie fondamentali per mantenere viva la memoria e interpretare con competenza e interesse il nostro patrimonio, la nostra vera ricchezza. Quella di 50 siti Unesco che il mondo ci invidia e che milioni di visitatori ogni anno vengono a visitare da tutto il pianeta.
«Si può iniziare il percorso di prima media dal Medioevo – domanda Polacco – senza preoccuparsi della totale ignoranza sulle fasi storiche che l'hanno preceduto? Il mondo classico è stato relegato a un ambito esclusivamente mitologico». E questo comporta un'altra paradossale conseguenza: «Fino ai quattordici anni – aggiunge l'insegnante – nessun alunno ha più idea d'assieme dell'intero percorso storico. In pratica, arrivati in prima media questi poveri ragazzi non hanno mai sentito parlare di Rinascimento e Illuminismo, di Rivoluzione francese e di guerre napoleoniche, e fino alla terza media, addirittura non hanno la più pallida idea di che cosa siano l'Unità d'Italia, le guerre mondiali, il fascismo, il comunismo e l'Olocausto ». E non finisce qui. Perché anche alle superiori, persino nei percorsi liceali, nel biennio, la storia come disciplina autonoma dotata di un distinto spazio orario non esiste più (senza considerare la "scomparsa" della storia dell'arte o del latino).
«Con un altro dissennato provvedimento introdotto nel 2010, la storia è stata accorpata alla geografia. Alla disciplina geo-storia sono state assegnate in tutto tre ore settimanali, un'ora e mezzo ciascuna. Meno dell'educazione fisica». Con tutto il rispetto per il corpore sano,
quale rispetto potremmo pretendere del nostro patrimonio? E soprattutto, quali cittadini di domani stiamo allevando? «Di fronte all'invocata scuola di massa, di massa è rimasta l'ignoranza», accusa ancora Polacco, lanciando poi degli interrogativi che invitano
alla riflessione: «Come pensiamo di integrare davvero quel 10% di alunni stranieri che frequentano le nostre scuole, se penalizziamo proprio quelle materie che più caratterizzano la cultura di una nazione? Come si può pensare di dare uno spirito comune ai cittadini dell'Unione Europea senza informarli della vicenda storica che li unisce? Perché negare a questi giovani il diritto di sapere chi sono e da dove vengono? E magari permettere loro anche di farsi un'idea di dove, tutti insieme, potrebbero andare?».
Domande forti, in un contesto culturale evidentemente debole, dove un tweet vale più di un libro, dove la tecnica vince sul pensiero (persino una ricerca si fa ormai a colpi di copia e incolla!). Così l'Italia, cedendo sul suo passato, si gioca anche il futuro.
http://www.avvenire.it/Cultura/Pagine/STORIA-.aspx
=======================
LEGA ARABA SHARIAH ONU, E FARISEI ROTHSCHILD ILLUMINATI: PAGHERANNO CON LA LORO VITA QUESTO COMPLOTTO CONTRO: DHIMMI GOYM ISRAELIANI SENZA GENEALOGIA PATERNA, IN ISRAELE! ] [ Libertà religiosa, mozione in Parlamento, Matteo Marcelli. 2 dicembre 2014 Una mozione parlamentare sulla libertà religiosa in Pakistan e ovunque sia messo a rischio l'inalienabile diritto alla fede. È questo il senso dell'iniziativa dell'Associazione Pakistani Cristiani in Italia che oggi, nella sala stampa della Camera, ha voluto ribadire ancora una volta la necessità di un intervento concreto in difesa delle minoranze religiose nel Paese.
Un'occasione per ricordare l'ultimo, macabro, capitolo del dramma vissuto quotidianamente dai cristiani del Punjab: la vicenda di Shama e Shahzad Masih, i due coniugi gettati vivi nella fornace della fabbrica di mattoni dove lavoravano il 4 novembre scorso. Un'aberrazione dietro la quale c'è ancora una volta la legge sulla blasfemia, l'articolo 295 del Codice penale pachistano, troppo spesso usato per risolvere rivalità economiche o questioni che nulla hanno a che vedere con la religione: "Questa legge - spiega il senatore di Scelta civica Mario Mauro - avvantaggia gli accusatori che diventano proprietari dei beni lasciati dai cristiani incriminati. Farli fuori, non solo in Pakistan ma anche in Iraq e in Siria, sta diventando una strategia politica precisa". Nonostante questo, vicende come quella di Asia Bibi o di Shama e Shahzad, "evidenziano ancora una volta la grandezza non tanto della persecuzione, ma della vocazione di chi non rinuncia ad essere testimone della sua fede".
Un dramma che non sembra trovare la giusta risonanza sui media nazionali, come fa notare l'onorevole Paola Binetti, convinta che "la vita e ogni altro valore irrinunciabile si difenda a partire proprio dalla libertà di culto".
Sono più di 100mila i cristiani uccisi ogni anno: "Un numero - ricorda il direttore di Avvenire Marco Tarquinio, che rischia di far perdere i volti di queste persone che invece scelgono di non rinnegare la propria fede. Un coraggio che giornalisticamente andrebbe raccontato con maggior forza e continuità". http://www.avvenire.it/Mondo/Pagine/mozione-liberta-religiosa-pachistani-cristiani.aspx
======================
LEGA ARABA SHARIAH ONU, E FARISEI ROTHSCHILD ILLUMINATI: PAGHERANNO CON LA LORO VITA QUESTO COMPLOTTO CONTRO: DHIMMI GOYM ISRAELIANI SENZA GENEALOGIA PATERNA, IN ISRAELE! ] [ Kenya, doppio attacco dei miliziani Shebab: 48 morti. Decapitati lavoratori cristiani di una cava, Un commando armato, quasi sicuramente Shebab, ha ucciso 36 operai in una cava a una quindicina di chilometri da Mandera, al confine con la Somalia. Poche ore prima un attacco in un bar di Wajir con granate e fucili.
 Kenya, nuovo attacco di al-Shabab: uccisi 36 lavoratori nel sonno(LaPresse)
 Uccisi 36 lavoratori nel sonno
Nairobi, 2 dicembre 2014 - Nuova strage nel nord-est del Kenya: un commando armato ha ucciso 36 operai in una cava a una quindicina di chilometri da Mandera, al confine con la Somalia. Presumibilmente miliziani islamici Shebab, gli uomini armati hanno prima sparato alle tende in cui i lavoratori stavano dormendo, poi hanno selezionato i non musulmani, li hanno fatto distendere e li hanno giustiziati con un colpo alla testa. Alcune delle vittime sono state decapitate. All'appello mancano diversi operai che potrebbero essere stati rapiti, ha riferito una fonte della polizia.
L'attacco notturno non è stato rivendicato, ma il fatto che la radio degli Shebab abbia esultato per l'uccisione di "crociati" avvalora i sospetti che si tratti di un'azione dei miliziani islamici somali. La strage alla cava di Korome, a 15 chilometri dal villaggio di Mandera, arriva all'indomani di un attacco in un bar di Wajir con granate e fucili che aveva causato un morto e 12 feriti. Mandera è vicina alla zona in cui il mese scorso gli islamisti avevano giustiziato con modalità analoghe 28 non musulmani su un bus, nei pressi della frontiera tra Kenya, Somalia ed Etiopia. L'attacco era stato rivendicato dagli Shebaab come ritorsione per i raid della polizia nelle moschee di Mombasa frequentate da islamisti radicali.
Nel nord-est del Kenya a maggioranza musulmano e di etnia somala affluiscono spesso lavoratori provenienti dalle regioni meridionali dove i cristiani rappresentano l'80% della popolazione. Anche nella cava di Korome lavoravano per lo più operai provenienti da altre regioni. Il Kenya ha subito una luna serie di attentati da quando ha inviato truppe in Somalia a combattere contro i miliziani Shebaab. Domenica un giornale locale ha riferito che il ministro dell'Interno, Ole Lenku, e il capo della polizia del Paese, David Kimaiyo, del Corno d'Africa rischiano il posto, anche perché non gli é mai stato perdonato di non aver saputo impedire l'attacco al centro commerciale Westgate, a Nairobi, del settembre 2013, in cui morirono 67 persone.
IL PRESIDENTE DEL KENYA DICHIARA GUERRA AGLI SHEBAB - Il presidente del Kenya, Uhuru Kenyatta dichiara 'guerra' agli Shabaab somali dopo l'ennesima strage di oggi. Lo riferisce la Bbc. Il presidente, in un discorso in diretta tv, ha poi annunciato di aver dimissionato il capo della polizia e il ministro dell'Interno. "Questa è una guerra contro il Kenya e i keniani, ed è un conflitto che ciascuno di noi deve combattere", ha detto il presidente. http://www.quotidiano.net/kenya-shebab-attacco-1.454589
================
LEGA ARABA SHARIAH ONU, E FARISEI ROTHSCHILD ILLUMINATI: PAGHERANNO CON LA LORO VITA QUESTO COMPLOTTO CONTRO: DHIMMI GOYM ISRAELIANI SENZA GENEALOGIA PATERNA, IN ISRAELE! ] [ CENTRAFRICA. «Preghiamo per la conversione del cuore e della testa». 03/12/2014 - Dal 2012 la Repubblica Centrafricana è piegata dalla guerra. Nel dicembre 2013, in diecimila si erano rifugiati nel Carmelo di Bangui. Oggi, padre Federico e i suoi fratelli, con tutti i profughi, celebrano una messa speciale per il loro Paese. Padre Federico tra i profughi nel Carmel di Bangui. Il 5 Dicembre 2013, in seguito agli scontri scoppiati nei quartieri di Bangui, migliaia di profughi hanno trovato rifugio nel nostro convento. Molti di loro - circa 4.000 - si trovano ancora qui. Attualmente la situazione è un po' più tranquilla, anche se sempre molto precaria.
Per questo ragione venerdì 5 dicembre celebreremo alle 15.30 una S. Messa con tutti i nostri profughi.
In questa Messa vogliamo implorare da Dio il dono di una pace duratura e di una vera riconciliazione per tutta la Repubblica Centrafricana.
Chiederemo a Dio il dono della conversione del cuore e della testa. Ricorderemo le migliaia di persone che sono morte in questi ormai due anni di guerra. Pregheremo per le vittime innocenti, per i cristiani e i musulmani, gli antibalaka e i seleka.
Pregheremo per quanti tra i nostri profughi abbiamo conosciuto e amato e sono morti: anziani, ragazzi, bambini.
Pregheremo per i caduti dell'esercito francese, degli altri eserciti africani e di altre parti del mondo, dei vari organismi umanitari che stanno contribuendo con il loro lavoro e il sacrificio della loro vita al ritorno della pace in Centrafrica.
Pregheremo per quanti governano e governeranno questo paese.
Pregheremo per tutte le persone che ci hanno aiutato e ci stanno aiutando con la loro preghiera, la loro amicizia e la loro generosità.
E renderemo grazie a Dio per tutti i bambini che sono nati qui al Carmel e per averci protetto da ogni pericolo.
Siamo sicuri che vi unirete alla nostra preghiera. http://www.tracce.it/default.asp?id=371&id_n=44958
Padre Federico, i fratelli del Carmel e tutti i nostri profughi. (Bangui, Centrafrica)
=================
LEGA ARABA SHARIAH ONU, E FARISEI ROTHSCHILD ILLUMINATI: PAGHERANNO CON LA LORO VITA QUESTO COMPLOTTO CONTRO: DHIMMI GOYM ISRAELIANI SENZA GENEALOGIA PATERNA, IN ISRAELE! ] [ «RISCHIO GENOCIDIO» le parole dell'Arcivescovo di Bangui, da Aiuto alla Chiesa che Soffre
«Il rischio che si arrivi al genocidio è imminente». Così l'arcivescovo di Bangui, monsignor Dieudonnè Nzapalainga, dichiara ad Aiuto alla Chiesa che Soffre durante una conversazione avuta mercoledì 12 febbraio.
Il presule descrive l'attuale situazione in Repubblica Centrafricana ed esorta le Nazioni Unite ad inviare un contingente di pace adeguato. «Con appena 4mila o 5mila soldati è impossibile restaurare la pace nell'intero paese. Per proteggere la popolazione servono più uomini. La crisi ha ormai raggiunto proporzioni drammatiche e in Centrafrica potrebbero regnare definitivamente il caos, l'anarchia e il disordine totale».
Monsignor Nzapalainga racconta di un suo recente viaggio a Bodango, un piccolo villaggio a 190 chilometri da Bangui. Arrivato sul luogo, il presule si è reso conto che erano scomparsi circa duecento musulmani che abitavano il piccolo centro ed ha chiesto ad alcuni militanti anti-balaka cosa fosse successo. «Mi hanno risposto che erano stati cacciati e si erano trasferiti nella capitale. Ma come potevano camminare per quasi 200 chilometri con donne, anziani e bambini? È chiaro che è andata diversamente». L'arcivescovo sottolinea come, a differenza di quanto diffuso dai media internazionali, gli anti-balaka - che in lingua Sango significa anti-machete - non sono milizie cristiane. Un'estraneità più volte affermata dall'episcopato locale e ribadita ieri anche dal vescovo di Bangassou, monsignor Juan José Aguirre. «Nessuna milizia cristiana sta uccidendo i musulmani in Centrafrica - ha dichiarato ad Acs - Gli anti-balaka sono dei cittadini traumatizzati ed esaltati, che dopo aver subito per un anno violenze e soprusi da parte della Seleka, hanno deciso di vendicarsi riversando il proprio odio contro la coalizione e contro i centrafricani di fede islamica che l'hanno sostenuta».
Intanto la popolazione continua a vivere nel terrore e ad assistere a scene che, afferma monsignor Nzapalainga, «ricordano il genocidio in Ruanda». L'arcivescovo si riferisce a quanto accaduto a Bohong, il piccolo villaggio cristiano a 15 chilometri da Bouar attaccato dalla Seleka l'estate scorsa. «Persone arse vive, case bruciate, teschi e ossa abbandonati tra le ceneri - racconta - Avevo visto simili crudeltà solo nei documentari sull'olocausto ruandese. Oggi il diavolo vive nel nostro paese e se nessuno tratterrà la sua mano, il maligno riuscirà a raggiungere il suo obiettivo: uccidere e distruggere».
La presenza dei missionari è uno dei pochi aiuti rimasti ai centrafricani. «Loro hanno scelto di rimanere, non sono stati costretti. E nel coraggio di questi religiosi i centrafricani possono intravedere una luce nel buio della notte. Perché se i missionari sono ancora in Centrafrica, vuol dire che c'è ancora speranza».
Aiuto alla Chiesa che Soffre (www.acs-italia.org)
==============
LEGA ARABA SHARIAH ONU, E FARISEI ROTHSCHILD ILLUMINATI: PAGHERANNO CON LA LORO VITA QUESTO COMPLOTTO CONTRO: DHIMMI GOYM ISRAELIANI SENZA GENEALOGIA PATERNA, IN ISRAELE! ] [ Rapporto ACS 2014 sulla libertà religiosa nel mondo
Rapporto ACS 2014 sulla libertà religiosa nel mondo. Il rispetto della libertà religiosa nel mondo continua a diminuire. È quanto emerge dalla XII edizione del Rapporto sulla Libertà Religiosa nel Mondo della Fondazione pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre. Il rapporto, nato nel 1999, fotografa il grado di rispetto della libertà religiosa in 196 paesi, analizzando le violazioni subite dai fedeli di ogni credo e non solo dai cristiani. «La libertà religiosa è per sua stessa natura un diritto da garantire a chiunque – scrive nella prefazione del volume Paul Bhatti, già ministro federale pachistano per l'Armonia nazionale e gli affari delle minoranze e fratello del compianto Shahbaz Bhatti, ministro per le minoranze ucciso nel 2011 – e, considerata la situazione di moltissimi gruppi religiosi, il Rapporto ci obbliga a guardare con nuovi occhi a questo diritto fondamentale, che è condizione imprescindibile di ogni società libera e giusta».
I cristiani si confermano ancora una volta il gruppo religioso maggiormente perseguitato. Minoranza oppressa in numerosi paesi, molte delle terre in cui i cristiani abitano da secoli, se non da millenni, sono oggi sconvolte dal terrorismo.
Redatto da giornalisti, esperti e studiosi, il rapporto prende in esame il periodo compreso tra l'ottobre 2012 e il giugno 2014. Dei 196 paesi analizzati, in ben 116 si registra un preoccupante disprezzo per la libertà religiosa, ovvero quasi il 60%. Nel periodo in esame sono stati rilevati cambiamenti in 61 paesi, ed è interessante notare come soltanto in sei di questi – Cuba, Emirati Arabi Uniti, Iran, Qatar, Taiwan e Zimbabwe – tali trasformazioni hanno coinciso con un miglioramento della situazione. Peraltro, ad eccezione di Taiwan e Zimbabwe, anche in queste nazioni si riscontrano limitazioni elevate o medie alla libertà religiosa. Inoltre spesso i miglioramenti sono il frutto di iniziative locali, più che segnali di un progresso nazionale.
Schede paese e approfondimenti sono disponibili in italiano su questo sito internet, oppure scaricando la nuova app ACS per smartphone (disponibile per apple e android), e in varie lingue sul sito religion-freedom-report.org
Quest'anno il Rapporto si accompagna al Focus sulla Libertà Religiosa, una pubblicazione di 32 pagine che, oltre ad una panoramica generale sui dati emersi dall'analisi, contiene una graduatoria che suddivide i paesi in quattro categorie in base al grado di violazione della libertà religiosa: elevato, medio, preoccupante, lieve. La classifica è ovviamente indicativa, i fattori che condizionano la libertà religiosa sono altamente variabili e poco si prestano ad una valutazione oggettiva. La classifica è stata realizzata prendendo in considerazione gli episodi di violenza a sfondo religioso e indicatori diversi quali il diritto alla conversione, a praticare la fede, a costruire luoghi di culto e a ricevere un'istruzione religiosa.
In 14 dei 20 paesi dove si registra un elevato grado di violazione della libertà religiosa, la persecuzione dei credenti è legata all'estremismo islamico: Afghanistan, Arabia Saudita, Egitto, Iran, Iraq, Libia, Maldive, Nigeria, Pakistan, Repubblica Centrafricana, Somalia, Sudan, Siria e Yemen.
Negli altri sei paesi, l'elevato grado di violazione della libertà religiosa è legato all'azione di regimi autoritari quali quelli di Azerbaigian, Birmania, Cina, Corea del Nord, Eritrea e Uzbekistan.
Le violenze a sfondo religioso – che contribuiscono in modo determinante al costante aumento dei flussi migratori – sono legate al regresso della tolleranza e del pluralismo religioso. Il progressivo distacco dal pluralismo religioso è chiaramente documentato nel Rapporto. In varie nazioni del Medio e dell'Estremo Oriente inizia ad appalesarsi il cosiddetto fenomeno degli stati mono-confessionali, in cui il gruppo religioso dominante cerca di prevaricare sulle minoranze, imponendo la sharia o approvando normative quali la legge anti-blasfemia. La recente affermazione dello Stato Islamico in Iraq è un chiaro esempio di tale fenomeno.
Il volume rileva inoltre altre tendenze preoccupanti, quali l'aumento dell'intolleranza religiosa e dell' "ateismo aggressivo" in Europa Occidentale; il crescente analfabetismo religioso delle classi politiche occidentali; il numero allarmante di episodi anti-semiti nel Vecchio Continente.
Ulteriore novità dell'edizione 2014 sono le analisi continentali di studiosi ed esperti: sulla situazione della libertà religiosa in AFRICA, AMERICA DEL NORD, AMERICA LATINA, ASIA, EUROPA OCCIDENTALE, MEDIO ORIENTE, RUSSIA E ASIA CENTRALE. Tutte le analisi sono disponibili online.
L'Asia si conferma il continente dove la libertà religiosa è maggiormente violata. Nei paesi in cui vi è una religione di maggioranza si riscontra un incremento del fondamentalismo non soltanto islamico, ma anche indù e buddista. Analizzando la situazione del Medio Oriente si nota come i paesi in cui la libertà religiosa è negata offrono un terreno fertile all'estremismo e al terrorismo. Se in Russia il crescente numero di immigrati musulmani comporta il rischio di una radicalizzazione della presenza islamica, nei paesi dell'Asia Centrale, il timore di rivolte sulla falsa riga delle primavere arabe, ha provocato un inasprimento delle restrizioni imposte ai gruppi religiosi.
In Africa, la tendenza più preoccupante degli ultimi due anni è senza dubbio la crescita del fondamentalismo islamico – sotto l'impulso di gruppi come Al Qaeda nel Maghreb islamico, Boko Haram e al Shabaab – e si riscontra un aumento di casi di intolleranza religiosa in Egitto, Libia e Sudan. Non mancano tuttavia esempi di dialogo e cooperazione religiosa in Camerun, Nigeria, Centrafrica, Uganda, Zambia, Sudafrica e Kenya.
In Europa Occidentale si registrano minacce sia alla libertà religiosa che alla libertà di coscienza. In numerosi paesi vi è inoltre una tendenza laicizzante che cerca di escludere la religione dalla vita pubblica. Anche in America del Nord si riscontrano casi relativi all'obiezione di coscienza.
In America Latina gli ostacoli alla libertà religiosa sono quasi sempre causati dalle politiche di regimi apertamente laicisti o atei, come quelli di Venezuela ed Ecuador, che limitano la libertà di tutti i gruppi religiosi, senza alcuna distinzione di credo.
http://acs-italia.org/notizie-dal-mondo/rapporto-acs-2014-sulla-liberta-religiosa-nel-mondo/#.VIANC2c9WSo
=======================
Notizie dal Mondo
http://acs-italia.org/notizie-dal-mondo/
28/11/2014
Nuova app ACS per entrare in contatto con la Chiesa che soffre
Costanti aggiornamenti e notizie sulla Chiesa di tutto il mondo. Aiuto alla Chiesa che Soffre lancia la sua nuova applicazione per smartphone con contenuti esclusivi   
http://acs-italia.org/notizie-dal-mondo/
28/11/2014
Rapporto ACS 2014 sulla libertà religiosa nel mondo
Il rispetto della libertà religiosa nel mondo continua a diminuire. È quanto emerge dalla XII edizione del Rapporto sulla Libertà Religiosa nel Mondo della Fondazione pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre   
25/11/2014
Iraq siamo di fronte a un genocidio
Padre Andrzej Halemba è il responsabile internazionale di ACS per il Medio Oriente. Ad inizio ottobre è stato nel Kurdistan iracheno per visitare gli sfollati e mettere a punto il piano straordinario di aiuti assieme ai rappresentanti della Chiesa locale   
© Christian Gennari
http://acs-italia.org/notizie-dal-mondo/
25/11/2014
Quanto accade oggi in Iraq
Nella notte tra il 9 e il 10 giugno 2014 Mosul, seconda città irachena in ordine di grandezza, è caduta in mano allo Stato Islamico dell'Iraq e del Levante (Isis), oggi semplicemente Stato Islamico (Is). Il gruppo fondamentalista era tristemente noto ai cristiani iracheni per gli orribili crimini commessi in Siria: stupri, decapitazioni, esecuzioni trasformate in macabri spettacoli   
cartina libertà religiosa w
24/11/2014
Conferenza sulla libertà religiosa – 1° dicembre Regina Pacis Roma
Lunedì 1° dicembre alle ore 19 il Rapporto sarà presentato nella Parrocchia Santa Maria Regina Pacis a Monteverde – in via Maurizio Quadrio 21 – nel corso di una conferenza dal titolo «La libertà religiosa nel mondo»   
Copertina Rapporto 2014
28/10/2014
ACS presenta la nuova edizione del Rapporto sulla Libertà Religiosa
Il prossimo 4 novembre alle ore 11 a Roma, presso l'Associazione stampa estera, Aiuto alla Chiesa che Soffre presenterà la nuova edizione del Rapporto sulla libertà religiosa nel mondo   
Copertina Rapporto 2014
28/10/2014
Cristiani iracheni: incontro ACS a Milano
Mercoledì 5 novembre 2014 alle ore 18 nella Sala di Rappresentanza del Rettorato dell'Università Statale di Milano – in via Festa del Perdono 7 - si terrà un incontro dal titolo «CRISTIANI IRACHENI: LA FEDE NELLA PERSECUZIONE»   
Copertina Rapporto 2014
http://acs-italia.org/notizie-dal-mondo/
28/10/2014
Cristiani iracheni: incontro ACS a Torino
Giovedì 6 novembre 2014 alle ore 18 nell'Aula Magna della Facoltà Teologica – in via XX Settembre 83 – si terrà un incontro dal titolo «CRISTIANI IRACHENI: LA FEDE NELLA PERSECUZIONE»   
Piano aiuti ACS Iraq (2)
20/10/2014
ACS stanzia quattro milioni di euro per l'Iraq
Migliaia di rifugiati cristiani riceveranno cibo, alloggi, strutture scolastiche e doni per i bambini. Aiuto alla Chiesa che Soffre ha appena approvato un piano straordinario di aiuti per l'Iraq, per un valore di quattro milioni di euro, uno dei maggiori mai stanziati dalla fondazione pontificia in 67 anni di storia   
Convegno Famiglia Medio Oriente
09/10/2014
Convegno per le Famiglie del Medio Oriente
La Fondazione Vaticana "Centro Internazionale Famiglia di Nazareth" in collaborazione con il Pontificio Consiglio per la Famiglia, in occasione della III Assemblea Straordinaria dei Vescovi sulla Famiglia, organizza un Convegno dedicato alle Famiglie in Medio Oriente, "Uno sguardo di verità e di misericordia sulle famiglie in Medio Oriente", in programma sabato 11 ottobre 2014, alle ore 18.30, presso l'Auditorium Giovanni Paolo II della Pontificia Università Urbaniana   
http://acs-italia.org/notizie-dal-mondo/
Notizie dal Mondo
Rosario per il Medio Oriente
07/10/2014
7 ottobre: ACS invita a recitare il Rosario per il Medio Oriente
Oggi, Festa della Madonna del Rosario, Aiuto alla Chiesa che Soffre invita tutti a recitare il Rosario per la pace in Iraq, in Siria e in tutto il Medio Oriente   
logo ACS campagna Iraq
23/09/2014
Aiuto alla Chiesa che Soffre in lizza per il premio Sakharov
La fondazione pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre è tra i candidati per il premio Sakharov per la libertà di pensiero, il riconoscimento istituito dal Parlamento europeo nel 1988 e assegnato ogni anno a personalità e organizzazioni dedite alla difesa dei diritti umani e delle libertà individuali, inclusa la libertà religiosa   
©ACS/ACN
14/09/2014
I centomila volti della sofferenza cristiana in Iraq
Dal 13 al 15 agosto una delegazione internazionale della fondazione pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre ha visitato alcuni villaggi del Kurdistan iracheno. Il racconto di Maria Lozano, vicedirettore internazionale della comunicazione di ACS   
ucraina2
10/09/2014
Ucraina: il racconto dei sacerdoti rapiti
«Credo che i miei rapitori mi controllassero già da tempo, perché possedevano molte informazioni sia su di me che sui miei parrocchiani». Padre Sergej, uno dei tre sacerdoti sequestrati in Ucraina tra luglio e agosto, racconta ad Aiuto alla Chiesa che Soffre i suoi dodici giorni di prigionia. Il sacerdote greco-cattolico, appartenente all'esarcato arcivescovile di Donetsk, è stato rapito a fine luglio mentre era alla guida della sua auto   
corso formatori 1
25/08/2014
L'importanza di formare i formatori
Un'occasione per imparare ad essere formatori, ma soprattutto un momento per vivere il senso di comunione della Chiesa universale. È quanto offre il Corso Internazionale per i formatori di seminari organizzato ormai da 24 anni dall'Istituto Sacerdos dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum   
Iraq-rifugiati dohuk
20/08/2014
Aiuto alla Chiesa che Soffre visita i rifugiati nel Kurdistan iracheno
Una ferita profonda è stata inferta ai cristiani non soltanto dagli islamisti, ma dalla stessa società irachena». Così monsignor Emil Shimoun Nona, arcivescovo caldeo di Mosul, ha descritto i sentimenti dei suoi fedeli ad una delegazione internazionale di Aiuto alla Chiesa che Soffre che dal 13 al 17 agosto ha visitato alcuni villaggi del Kurdistan irache   
patriarca Toual ospedale Gaza
14/08/2014
Gaza: Aiuto alla Chiesa che Soffre stanzia 50mila euro per le vittime del conflitto
«I rifugiati hanno bisogno di tutto: cibo, acqua, vestiti», così dichiara ad Aiuto alla Chiesa che Soffre padre Mario da Silva, religioso della Famiglia del Verbo incarnato, che opera nella parrocchia della Sacra Famiglia di Gaza   
Alqosh Patriarca Sako con rifugiati
10/08/2014
Patriarca Sako: non si deve difendere solo il Kurdistan
«La decisione del presidente americano Barack Obama di intervenire militarmente soltanto per difendere Erbil è sconcertante». Così scrive il patriarca caldeo di Babilonia, Luis Raphael I Sako, in un appello urgente inviato questa mattina ad Aiuto alla Chiesa che Soffre   
Erbil
08/08/2014
Iraq: forse un primo intervento già ieri notte
«Una nuova guerra significa nuova distruzione. Bombarderanno case, strade, infrastrutture. L'Isis non si farà trovare tanto facilmente». Così dichiara ad Aiuto alla Chiesa che Soffre una fonte irachena che per motivi di sicurezza preferisce mantenere l'anonimato   
©Wathiq Khuzaie/Getty Images
31/07/2014
Giornata di preghiera per la pace in Iraq
Il prossimo 6 agosto, Festa della Trasfigurazione, Aiuto alla Chiesa che Soffre promuove una giornata di preghiera per la pace in Iraq. L'invito è rivolto da ACS assieme al Patriarca caldeo Raphael Louis Sako, che ha composto la preghiera di invocazione alla pace   
 Notizie dal Mondo
Padre Neuhaus
25/07/2014
Il conflitto di Gaza non deve portare a divisioni tra i cristiani
«La nostra più grande sfida è evitare che il conflitto in atto a Gaza porti a divisioni tra i cristiani». Così ha dichiarato ad Aiuto alla Chiesa che Soffre padre David Neuhaus, gesuita e vicario del patriarcato latino di Gerusalemme per i cattolici di lingua ebraica   
mons Syroub
18/07/2014
Ausiliare caldeo di Bagdad: le nostre paure si sono avverate
«Siamo senza parole perché quanto successo è davvero scioccante. I cristiani sono a Mosul da secoli e quelle famiglie sono state improvvisamente strappate via dalla loro città, dalla loro casa, dalla loro vita. Siamo davvero preoccupati per il futuro dei cristiani in questo paese». È la drammatica reazione di monsignor Saad Syroub a quanto accaduto a Mosul. Il vescovo ausiliare caldeo di Bagdad è stato raggiunto telefonicamente questa mattina da Aiuto alla Chiesa che Soffre   
Karam e Mohand
18/07/2014
Restare o partire: il dilemma dei cristiani iracheni
«Il serbatoio della mia auto è sempre pieno. Così se la situazione dovesse precipitare, sono pronto per fuggire con mia moglie e mio figlio». Karam, cristiano caldeo di ventitré anni, ha vissuto tutta la sua vita a Kirkuk. Nella città del nord iracheno convivono curdi, arabi, turkmeni e assiri   
©Consiglio Ue
15/07/2014
La Chiesa irachena si appella all'Ue: aiutateci ad impedire una guerra civile
I leader cristiani d'Iraq si sono rivolti all'Unione europea affinché li aiuti ad impedire una guerra civile che metterebbe in pericolo il futuro del paese e di una minoranza «fragile» come quella cristiana. È successo a Bruxelles lo scorso 10 luglio nel corso di una riunione organizzata da Aiuto alla Chiesa che Soffre   
sudan
11/07/2014
In Sudan i cristiani sono cittadini di seconda classe
«La situazione giuridica dei cristiani in Sudan è davvero preoccupante». A parlare è il vescovo della diocesi sudsudanese di Tambura-Yambio, monsignor Eduardo Hiiboro Kussala, in questi giorni in visita alla sede centrale di Aiuto alla Chiesa che Soffre   
Mons. Mirkis
09/07/2014
Arcivescovo di Kirkuk: capisco i cristiani che lasciano l'Iraq
«Noi cristiani stiamo ormai scomparendo dall'Iraq. Proprio come è successo ai nostri fratelli in Turchia, Arabia Saudita e Nord Africa. Perfino in Libano siamo ormai una minoranza». Parole amare quelle pronunciate da monsignor Yousif Mirkis durante una recente conversazione con Aiuto alla Chiesa che Soffre   
Mons. Nona Erbil
04/07/2014
Monsignor Nona: la mia diocesi non esiste più. Isis me l'ha portata via
«Ahlan wa sahlan. Benvenuta». L'arcivescovo caldeo di Mosul, monsignor Emil Shimoun Nona accoglie calorosamente una donna visibilmente agitata e la fa accomodare in quello che è ora divenuto il suo ufficio a Tall Kayf, villaggio a tre chilometri a nord di Mosul   
Erbil Sako Rifugiati
02/07/2014
Occidente più attento ai mondiali che alla crisi irachena
«L'Iraq continuerà ad essere un unico stato ma solo se lo vorranno l'Occidente e i vicini Iran, Qatar, Turchia ed Arabia Saudita». È quanto afferma il patriarca caldeo Louis Rafael Sako I ad Aiuto alla Chiesa che Soffre. Sabato 28 giugno, il prelato ha incontrato un rappresentante della fondazione pontificia ad Ankawa, sobborgo a maggioranza cristiana di Erbil, a margine dell'annuale sinodo della Chiesa caldea   
Siria Damasco
26/06/2014
Rapporto annuale 2013 di ACS
OLTRE 88 MILIONI DI EURO RACCOLTI PER LA CHIESA CHE SOFFRE È la seconda raccolta più importante nella storia di Aiuto alla Chiesa che Soffre. Nel 2013 i benefattori della fondazione pontificia hanno donato 88.396.513 euro   
aiuti ai rifugiati
25/06/2014
Mosul: ACS stanzia un contributo di 100mila euro per i rifugiati
«Abbiamo bisogno di un piano d'emergenza. Ed è di questo che discuteremo durante il sinodo». È quanto ha dichiarato lunedì scorso ad Aiuto alla Chiesa che Soffre monsignor Saad Syroub. Il vescovo ausiliare caldeo era appena giunto ad Erbil per partecipare all'annuale assise della Chiesa caldea, iniziato ieri nonostante l'avanzata dello Stato Islamico dell'Iraq e del Levante (Isis)   
 Notizie dal Mondo
Incontro Volontari
25/06/2014
28 giugno incontro volontari ACS a Roma
Sabato 28 giugno Aiuto alla Chiesa che Soffre incontra i suoi giovani volontari   
Mons. Syroub
18/06/2014
Vescovo ausiliare caldeo di Bagdad: "temiamo una guerra civile"
«Temiamo un conflitto civile. Se le diverse parti interne ora contrapposte non riusciranno a trovare un accordo, dobbiamo aspettarci il peggio. Un'altra guerra significherebbe la fine, specie per noi cristiani». Così dichiara al telefono con Aiuto alla Chiesa che Soffre dalla capitale irachena monsignor Saad Syroub, vescovo ausiliare caldeo di Bagdad   
Monsignor Jean Sleiman
17/06/2014
Arcivescovo di Bagdad: la soluzione è nelle mani dei leader iracheni
«Non credo sia necessario un intervento della comunità internazionale. Lo Stato Islamico dell'Iraq e del Levante (Isis) deve essere fermato e tale obiettivo può essere raggiunto soltanto se i leader iracheni riusciranno a lavorare insieme. La loro collaborazione è molto più importante di qualsiasi aiuto esterno». È quanto ha dichiarato ieri ad Aiuto alla Chiesa che Soffre monsignor Jean Benjamin Sleiman, arcivescovo di Bagdad dei latini   
Meriam e Daniel
14/06/2014
Caso Meriam: parla l'arcidiocesi di Khartoum
«Secondo le autorità competenti, Meriam Ibrahim sarà rilasciata soltanto se rinuncerà alla fede cristiana e divorzierà da suo marito Daniel», è quanto sostenuto dall'arcidiocesi di Khartoum in un comunicato diffuso l'11 giugno e inviato ad Aiuto alla Chiesa che Soffre   
Iraq_Archbishop_Amil_Nona_Mosul_300px
11/06/2014
Arcivescovo di Mosul: la sfida più grande è conservare la speranza
«Mai avevamo assistito a qualcosa di simile. Una grande città come Mosul in preda al caos e ai gruppi che l'hanno attaccata». Così monsignor Amel Shimon Nona, arcivescovo caldeo di Mosul, commenta ad Aiuto alla Chiesa che Soffre la tragica situazione della seconda città dell'Iraq, assediata da quasi due giorni.   
Pakistan
08/06/2014
10 giugno 2014. Aiuto alla Chiesa che Soffre alla Libreria Feltrinelli di Pescara
"La libertà religiosa nel mondo". È questo il tema della conferenza organizzata dalla Fondazione Europa Prossima a Pescara il prossimo 10 giugno alle ore 18,30 nella Libreria Feltrinelli di via Milano. L'incontro sarà dedicato alle sfide e alle prospettive della libertà religiosa nel mondo odierno. mons. Bashar Warda
07/06/2014
Kurdistan iracheno: giungono "troppi" fedeli e la Chiesa chiede aiuto
«L'immigrazione massiccia di fedeli costringe la nostra Chiesa ad affrontare sfide importanti». È quanto dichiara ad Aiuto alla Chiesa che Soffre monsignor Bashar Matti Warda, arcivescovo caldeo di Erbil, nel Kurdistan iracheno. Monsignor Adel Zaky
03/06/2014
L'Egitto ha bisogno di una mano ferma
«Abdel Fattah al-Sisi è l'uomo giusto al momento giusto e la sua elezione significa per noi cristiani una maggiore sicurezza e migliori prospettive future». È quanto dichiarato ad Aiuto alla Chiesa che Soffre da monsignor Adel Zaky, vicario apostolico di Alessandria d'Egitto, in seguito alla vittoria di al-Sisi alle elezioni presidenziali dello scorso 29 maggio. Padre Aurelio Gazzera Bruxelles
29/05/2014
Centrafrica: l'Europa aiuti a trasformare la crisi in un'opportunità
«Abbiamo la possibilità di ottenere dei risultati. Ma dobbiamo metterci al lavoro». È quanto affermato la scorsa settimana a Roma da padre Aurelio Gazzera, missionario carmelitano da oltre vent'anni nella Repubblica Centrafricana, ad alcuni diplomatici europei accreditati presso la Santa Sede   
Copertina Via Crucis ACS
27/05/2014
Stiamo accanto alle tante croci dove Gesù è ancora crocifisso
Meditazione di Papa Francesco durante l'incontro con i sacerdoti, le religiose e i religiosi Chiesa del Getsemani accanto all'Orto degli Ulivi (Gerusalemme) Lunedì, 26 maggio 2014 leggi   
 Notizie dal Mondo
Papa Francesco Muro del Pianto
26/05/2014
Discorso di Papa Francesco in visita al gran mufti di Gerusalemme
Edificio del Gran Consiglio sulla Spianata delle Moschee (Gerusalemme) Lunedì, 26 maggio 2014 Eccellenza, Fedeli musulmani, cari amici, sono grato di potervi incontrare in questo luogo sacro. Vi ringrazio di cuore per il cortese invito che avete voluto rivolgermi, e in particolare ringrazio Lei, Eccellenza, e il Presidente del Consiglio Supremo musulmano. Ponendomi sulle orme
Gerusalemme
24/05/2014
Programma del Pellegrinaggio di Papa Francesco in Terra Santa
 Sabato 24 maggio 2014 Roma 08:15 Partenza in aereo dall'Aeroporto di Roma Fiumicino per Amman 13:00 Arrivo all'Aeroporto Internazionale Queen Alia di Amman 13:45 Cerimonia di benvenuto nel Palazzo Reale Al-Husseini ad Amman Visita di cortesia alle LL.MM. il Re e la Regina di Giordania 14:20 Incontro con le
Sawan Masih
19/05/2014
Blasfemia in Pakistan: condanna a morte soltanto per i più vulnerabili?
Una televisione accusata di blasfemia. Lo scorso mercoledì, durante un programma mattutino del network nazionale pachistano Geo tv, è stato mostrato il video del matrimonio di un'attrice accompagnato da un canto religioso sulle nozze tra Fatima, figlia di Maometto, ed il califfo Alì. cardinal piacenza
15/05/2014 Può la cristianità sopravvivere alla persecuzione? Venerati Confratelli e carissimi Amici, sono particolarmente lieto di essere con voi oggi a riflettere su un tema tanto attuale e cogente per la vita della Chiesa, nell'occasione anche dell'inaugurazione di un nuovo Ufficio di "Aiuto alla Chiesa che Soffre", leggi   
Monsignor Ignatius Kaigama
14/05/2014 Arcivescovo di Jos: Non resta che pregare, «Boko Haram vuole colpire la Nigeria al cuore. Sono davvero preoccupato per quelle povere ragazze che mai avevano lasciato il loro piccolo villaggio ed ora si trovano chissà dove nella boscaglia. Prego soltanto che i valori religiosi invocati dagli estremisti impediscano loro di fare del male a delle giovani innocenti»   
padre Michael Shields
12/05/2014 Magadan: un centro per la vita nel "teatro di morte" dei gulag staliniani, Ogni anno in Russia centinaia di migliaia di bambini non vengono alla luce. A fronte di 10 nascite si registrano 13 gravidanze interrotte. ©Carole AlFarah
08/05/2014 Aiuto alla Chiesa che Soffre: 634mila euro donati ai siriani nel solo 2014
«A nome delle famiglie di Sadad e di Homs vi ringrazio dal profondo del cuore. Noi preghiamo per voi e quanti lavorano per aiutare i nostri fratelli che soffrono in Siria   
Maidan
28/04/2014 L'Ucraina unita contro un nemico comune
«Ora a Maidan è tutto tranquillo, ma restano i segni della battaglia», così don Oleksandr Khalaym descrive ad Aiuto alla Chiesa che Soffre il clima nella piazza divenuta il simbolo della protesta ucraina   
Padre Werenfried e Giovanni Paolo II nel 1984
25/04/2014 Werenfried e Giovanni Paolo II: un'amicizia per la Chiesa che soffre
«Questo Papa, che possiede il carisma di penetrare i cuori, è un amico di Aiuto alla Chiesa che Soffre. In passato, a Cracovia, potemmo aiutarlo in vari modi, soprattutto per la costruzione della famosa chiesa di Nowa Huta   
Padre Werenfried e Giovanni Paolo II
23/04/2014
Giovanni Paolo II definì "commovente ed efficace" il contributo di ACS
In occasione della prossima canonizzazione di Giovanni Paolo II, riportiamo di seguito il suo discorso del 16 novembre 1981 al fondatore ed ai rappresentanti di Aiuto alla Chiesa che Soffre   
 Notizie dal Mondo, Processione a Gerusalemme nella Domenica delle Palme 2014
17/04/2014 Terra Santa: la Pasqua dei cristiani che non possono oltrepassare il muro
«A volte credo sia più semplice andare in America che a Gerusalemme. Eppure è lontana soltanto sei miglia da casa nostra». Così Marcelline, una giovane cattolica di Betlemme, descrive ad Aiuto alla Chiesa che Soffre le difficoltà di molti cristiani palestinesi che non possono recarsi nei luoghi sacri perché non hanno ottenuto dal governo israeliano l'autorizzazione necessaria a oltrepassare il muro   
Chiesa San Rocco Ceglie Messapica
09/04/2014 L'unione che dona forza a chi soffre. Giornate ACS a Ceglie Messapica
Giorni particolari quelli vissuti dal 21 al 23 marzo nella parrocchia San Rocco di Ceglie Messapica (BR)   
Monsignor Jacek Pyl
09/04/2014 Separata dall'Ucraina, la Crimea sopravvive grazie a tre virtù cristiane
«Siamo tagliati fuori dal resto del paese», così il vescovo ausiliare di Odessa-Simferopoli, monsignor Jacek Pyl, racconta ad Aiuto alla Chiesa che Soffre l'attuale situazione della Crimea   
Padre Frans van der Lugt
07/04/2014 Padre Frans: «Una fonte inesauribile di speranza per tutti i cristiani siriani»
Il 10 aprile avrebbe compiuto 76 anni. E invece alle 8 di questa mattina, mentre si prendeva cura del suo piccolo giardino, padre Frans van der Lugt è stato prelevato da due uomini armati e ucciso con due colpi alla tempia   
Monsignor Rosario Vella
04/04/2014 Madagascar: l'eccellente contributo dell'educazione cattolica in un paese in crisi
«Conosco tutto il bene che la scuola cattolica fa ai giovani e alle loro famiglie, attraverso la sua azione evangelizzatrice..   
Rifugiati siriani
03/04/2014
Cristiani di Siria: "Abbiamo paura ma non lasceremo la nostra terra"
«I cristiani di Siria hanno perso tutto e vivono tra gli aspri scontri con la costante paura di morire. Eppure molti di loro hanno deciso rimanere nel loro paese». Cardinal Piacenza FatimA
02/04/2014
Meditazione quaresimale tenuta dal Cardinale Mauro Piacenza
Siamo nel cuore del cammino quaresimale e ogni cammino ha una meta. Dove vogliamo arrivare? Ce lo dice S.Paolo, formidabile quaresimalista, e ce lo dice con una espressione scultorea e semplicissima: in Cristo! Niger-Maradi
28/03/2014
Niger: l'opera delle Serve di Cristo tra povertà, spose bambine e fondamentalismo
«Ho ascoltato la chiamata di Dio ed ho lasciato tutto per servire i poveri». Così risponde madre Marie-Catherine Perseverance Kingbo, fondatrice della prima congregazione religiosa del Niger, a chi le chiede perché una suora cattolica abbia scelto di vivere in un paese a maggioranza islamica. © Council of the EU
21/03/2014
Quale sarà la risposta europea al martirio dei giovani ucraini?
«In questo momento drammatico non mi rivolgo soltanto ai fedeli ma a tutti gli uomini di buona volontà, affinché ci aiutino a tenere la Crimea lontana dall'estremismo e non permettano che si spezzi la fratellanza tra le genti della penisola» leggi   
Monsignor Roko Taban Mousa
21/03/2014
Sud Sudan: situazione più grave che negli anni della guerra civile
«Abbiamo perso ogni cosa. Le nostre case e le nostre chiese sono state distrutte e saccheggiate». Costretto a rifugiarsi in un seminario cattolico di Giuba, monsignor Roko Taban Mousa, amministratore apostolico di Malakal in Sud Sudan, racconta ad Aiuto alla Chiesa che Soffre come intere aree del più giovane stato al mondo siano state abbandonate dalla popolazione, in seguito a violenti scontri tra l'esercito del presidente Salva Kiir e la coalizione ribelle guidata dal Dr. Riek Machar. Notizie dal Mondo
ucraina
14/03/2014
Il popolo è la forza e la ricchezza dell'Ucraina
«Ho celebrato molti funerali, ma non ne avevo mai visti di simili. Fiumi di fiori, folle immense di persone ed il cordoglio di un'intera nazione».
11/03/2014
Aiuto alla Chiesa che Soffre inaugura due nuove sedi in Messico e Corea del Sud
Due nuove sezioni, la prima inaugurata in Asia: terra di profonda fede cristiana, spesso messa a dura prova dalla persecuzione. Il 2014 sarà per Aiuto alla Chiesa che Soffre un anno di straordinaria importanza perché vedrà l'inaugurazione di due sedi nazionali in Messico e in Corea del Sud. Inoltre la fondazione pontificia intensificherà i
Egitto-ragazze copte scomparse foto AVAED
10/03/2014
Egitto: il "racket" delle spose forzate convertite all'islam
Rapite: con la forza o con l'inganno. Strappate alle loro famiglie e costrette ad abbandonare la fede cristiana   
seminario minore di zaria incendiato
06/03/2014
Nigeria: circondati dall'orrore abbiamo più che mai bisogno di preghiere
La sedia a rotelle non gli ha permesso di fuggire, ma gli ha salvato la vita. Andrew lavora nel seminario minore di St. Joseph di Shuwa, nello stato nigeriano di Adamawa. La notte del 26 febbraio scorso il seminario è stato attaccato da esponenti della setta estremista Boko Haram e il giovane nigeriano è stato. shahbaz bhatti
03/03/2014
Pakistan: il grande vuoto lasciato da Shahbaz Bhatti
«La morte di Shahbaz Bhatti è una grave perdita per tutti coloro che nel mondo amano la pace». Così Peter Jacob, direttore della Commissione giustizia e pace della Conferenza episcopale pachistana, commentò l'omicidio del ministro pachistano per le minoranze, assassinato il 2 marzo 2011.
26/02/2014
Nuovi spazi e chiese per i cattolici del Golfo Persico
Più spazi per una comunità in continua crescita. Aiuto alla Chiesa cha Soffre ha appena approvato un contributo di 50mila euro da destinare ad un centro per la catechesi accanto alla Chiesa di Nostra Signora del Rosario, a Doha in Qatar   
CONFERENZA BERGAMO IN MEMORIAM
26/02/2014
Conferenza stampa: Rapporto sulla Libertà Religiosa nel mondo
 Venerdì 28 febbraio 2014, ore 17.30 Conferenza stampa: Rapporto sulla Libertà Religiosa nel mondo Sala conferenze della Provincia (piano ammezzato) Via Tasso Bergamo Sabato 1 marzo, ore 18.00 S. Messa di suffragio per Shahbaz Bhatti e per i cristiani perseguitati Chiesa Convento dei Cappuccini Bergamo PEOPLE IN CAIRO PROTEST RECENT BURNING OF CHURCH
21/02/2014
I cristiani d'Egitto non hanno più paura di battersi per i loro diritti. «La maggioranza dei copti sostiene incondizionatamente il generale al-Sisi e se si candiderà alle elezioni presidenziali voterà per lui. Io invece sono un po' scettico: i precedenti con l'esercito non sono stati troppo buoni». kinderbibel
20/02/2014
L'importanza di leggere la Parola di Dio nella propria lingua madre
«Tradurre un testo di valore significa lavorare per il futuro. Le traduzioni rappresentano un patrimonio a beneficio della storia dell'umanità, specie in una delle poche lingue al mondo che, come il turco, non ha prodotto nulla in termini linguaggio cristiano e che manca di testi relativi alle fonti cristiane». 14/02/2014
Repubblica Centrafricana: rischio genocidio
«Il rischio che si arrivi al genocidio è imminente». Notizie dal Mondo paul bhatti
10/02/2014
Paul Bhatti: non sono fuggito, sarò in Pakistan per l'anniversario della morte di Shahbaz
«Non sono affatto fuggito. Amo il mio paese e sarò in Pakistan per il terzo anniversario della morte di mio fratello». Così Paul Bhatti, in una conversazione avuta questa mattina con Aiuto alla Chiesa che Soffre-Italia, smentisce le voci che lo vorrebbero in Italia a causa di minacce ricevute di recente. Il consigliere speciale
mons. parmeggiani vescovo
04/02/2014
Indirizzo di saluto del nostro presidente, monsignor Mauro Parmeggiani, all'incontro del Consiglio Direttivo della Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d'Italia
Roma, 31 gennaio 2014 Signor Presidente, cari amici! Iniziamo con questo mio saluto due giornate che ci auguriamo feconde e piene di bene per la nostra Confederazione. Il luogo nel quale ci troviamo è a pochi passi dalla Tomba dell'Apostolo Pietro ed un primo pensiero va al suo Successore, l'amato Papa
carmelitane spirulina
04/02/2014
Madagascar: l'oro verde e l'integratore delle monache carmelitane
Non solo ostie e candele. Le monache contemplative carmelitane di Amborovy, vicino a Mahajanga in Madagascar, hanno intrapreso un progetto di autosostentamento molto più originale. Si tratta della coltura della spirulina, un'alga dalle preziose proprietà mediche ed energetiche, con la quale da ormai un paio d'anni le religiose producono un integratore alimentare. Tutto è
mons. parmeggiani_vescovo
30/01/2014
OMELIA ALLA SANTA MESSA DI SUFFRAGIO DI Padre WERENFRIED van STRAATEN nell'XI anniversario della morte
 pronunciata da S.E.R. Monsignor Mauro Parmeggiani Presidente di Aiuto alla Chiesa che Soffre-Italia Carissimi fratelli e sorelle, il 31 gennaio prossimo ricorrerà l'undicesimo anniversario della morte di Padre Werenfried van Straaten, fondatore di Aiuto alla Chiesa che Soffre e oggi ci ritroviamo insieme per suffragarne l'anima e ringraziare il Signore per
mons. parmeggiani confraternite
29/01/2014
Venerdì 31 gennaio e sabato 1° febbraio Consiglio Direttivo della Confederazione Confraternite Diocesi d'Italia
Aprirà i lavori il presidente di ACS-Italia, monsignor Mauro Parmeggiani, in qualità di assistente ecclesiastico della Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d'Italia leggi   
28/01/2014
La legittimità del governo ucraino inficiata dal mancato rispetto dei diritti umani
«Non potrà esserci un dialogo efficace senza una mediazione internazionale». Così monsignor Boris Gudziak, vescovo dell'eparchia ucraina di San Volodymyr a Parigi, in alcune dichiarazioni rilasciate ad Aiuto alla Chiesa che Soffre. L'eparca ha commentato l'attuale momento ucraino, invocando un intervento esterno che favorisca un proficuo dialogo tra le parti. Monsignor Gudziak, già rettore
mons. zakaria
27/01/2014
La soddisfazione dei vescovi egiziani per la nuova costituzione
Un passo cruciale verso la libertà religiosa. Così i vescovi egiziani hanno definito i risultati del recente referendum costituzionale. In un'intervista concessa nei giorni scorsi ad Aiuto alla Chiesa che Soffre, i vescovi copto cattolici di Assiut, monsignor Kyrillos William, Giza, monsignor Antonios Aziz Mina, e Luxor, monsignor Joannes Zakaria, hanno espresso la propria soddisfazione
23/01/2014
2014: un anno chiave per l'ecumenismo
«Questo sarà un anno molto importante per il movimento ecumenico». È quanto dichiara ad Aiuto alla Chiesa che offre il cardinale Kurt Koch, presidente del Pontificio consiglio per la promozione dell'unità dei cristiani.
17/01/2014
Israele non dovrebbe considerare i richiedenti asilo come una minaccia
«Dovremmo trattare i rifugiati come esseri umani anziché etichettarli a priori come criminali».
14/01/2014
Le minoranze in Bangladesh tra paura e violenza
Continuano a temere le minoranze religiose del Bangladesh. Testimonianze raccolte nei giorni scorsi da Aiuto alla Chiesa che Soffre rivelano come in seguito alle consultazioni del 5 gennaio in alcune aree del paese la situazione sia ancora tesa   
 Notizie dal Mondo
10/01/2014
72 appartamenti per fermare l'esodo cristiano dalla Terra Santa
Una casa per settantadue famiglie di diverse denominazioni cristiane. mons. darwish
03/01/2014
Ginevra II deve porre fine alla fornitura di armi e al finanziamento delle parti in lotta
«L'opinione pubblica occidentale è ostaggio dei mezzi di comunicazione, ma i media non comprendono quanto accade realmente in Siria e Medio Oriente. Non vi è alcuna primavera araba e quella che s'intende istaurare è una teocrazia».
23/12/2013 Arcivescovo di Delhi: dalit cristiani discriminati per impedire conversioni
«Abbiamo capito che serviva un segnale forte. Altrimenti nessuno avrebbe prestato attenzione alla nostra protesta. Serviva un gesto drastico, anche se significava infrangere la legge. Abbiamo dovuto rischiare».
17/12/2013 Aiuto alla Chiesa che Soffre promuove una novena per la pace in Centrafrica
«Una nazione non può vivere se continua a nutrire odio nel suo cuore». In un'accorata lettera inviata ad Aiuto alla Chiesa che Soffre, monsignor Juan José Aguirre, vescovo di Bangassou, descrive la drammatica situazione nella Repubblica Centrafricana.
13/12/2013
Siria: il dono di Aiuto alla Chiesa che Soffre alle famiglie delle vittime cristiane
Un regalo di Natale alle famiglie delle vittime cristiane. È l'ultimo progetto approvato da Aiuto alla Chiesa che Soffre in Siria. La fondazione pontificia donerà 250 dollari alle famiglie di 215 vittime cristiane uccise in ragione della propria fede   
conferenza
09/12/2013 Siria: cristiani ultimo atto? www.le2citta.org Incontro con Padre Bernardo Cervellera missionario del PIME e responsabile dell'agenzia giornalistica "Asia News" LUNEDI' 16 dicembre 2013 ore 21.00 Auditorium del Centro Asteria – p.za Carrara17/1 tram 15 e 3, bus 95 e 65, metro linea 2 Famagosta per informazioni: Ester cell. 339.3428171 – Franca
06/12/2013 Bosnia: il futuro è il caos controllato da Europa e USA
«I politici occidentali devono esercitare pressione sul governo bosniaco affinché permetta ai rifugiati cattolici di tornare finalmente a casa».
05/12/2013
La Chiesa Burkinabé tra promozione del dialogo interreligioso e sostegno ai rifugiati maliani
«Il colpo di stato in Mali ha causato grave insicurezza. Quando un incendio divampa, non si sa mai quale direzione potrà prendere. La situazione è ancora tranquilla, ma non sappiamo cosa potrà accadere». padre Ambrosio
29/11/2013
Santa Sofia riconvertita in moschea: è solo propaganda elettorale?
 «Ci avviciniamo alle elezioni e la trasformazione dell'Hagia Sophia è un argomento che interessa molto una certa parte della popolazione. È però inimmaginabile che possa tornare moschea, nonostante siano stati modificati altri elementi laicizzati della repubblica turca che sembravano intoccabili». Così padre Alberto Fabio Ambrosio – frate domenicano da dieci anni ad Istanbul ed
28/11/2013
Nigeria: il Nord non è il solo a soffrire
«Il governo nigeriano ha a cuore soltanto i propri interessi e non quelli della popolazione». È il duro sfogo di monsignor Hyacinth Oroko Egbebo, vicario apostolico di Bomadi nello stato del Delta, che in una conversazione con Aiuto alla Chiesa che Soffre, descrive la drammatica situazione della Nigeria meridionale. Se nel nord del paese la
Notizie dal Mondo
25/11/2013
Lampedusa: il mare è nostro, le vittime degli altri
«Che senso ha officiare funerali di Stato per le vittime, se non celebriamo con altrettanta passione la vita dei superstiti. Questi nei campi di accoglienza sono trattati da criminali e sono stipati in più di mille in rifugi con solo 250 letti». È lo sfogo di monsignor Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento, durante un incontro organizzato il 7 novembre scorso presso il Parlamento europeo da Aiuto alla Chiesa che Soffre.
18/11/2013
Filippine: Acs dona 100mila euro per sostenere le vittime del tifone Haiyan
Aiuto alla Chiesa che Soffre ha stanziato un contributo straordinario di 100mila euro in favore delle vittime del tifone Haiyan. Gli aiuti saranno distribuiti attraverso la Conferenza episcopale delle Filippine che potrà così donare viveri, acqua potabile e medicine alla popolazione in difficoltà.
06/11/2013
Siria: attendiamo con coraggio l'alba di un nuovo giorno
«È stato il giorno più difficile della mia vita e l'ho affrontato con coraggio, affidandomi completamente a Dio affinché mi suggerisse le parole da rivolgere ai miei fedeli».
28/10/2013
Il segretario del patriarca copto cattolico: vogliono trascinarci in una guerra civile
«Il vero obiettivo dell'attentato era spingere i cristiani a chiedere l'intervento dei paesi occidentali, trasformando l'instabilità interna in un conflitto internazionale»   
23/10/2013
L'instabilità in Centrafrica impedisce ai bambini soldato di tornare a casa in Uganda
«Dopo il golpe della Seleka, per i bambini soldato tenuti in ostaggio in Centrafrica è divenuto ancora più difficile tornare a casa». È quanto dichiara ad Aiuto alla Chiesa che Soffre monsignor Cosmas Alule, rettore del seminario maggiore nazionale di Alokolum, nel nord dell'Uganda.
18/10/2013
Patriarca copto cattolico: finalmente gli egiziani sono liberi
«Finalmente gli egiziani sono liberi e l'Egitto appartiene di nuovo al suo popolo». Il patriarca copto cattolico Ibrahim Isaac Sidrak definisce così la situazione nel suo paese. Il patriarca – che questa settimana ha visitato il quartier generale di Aiuto alla Chiesa che Soffre – individua «due fasi della rivoluzione». La prima è quella che joseph colony
11/10/2013
I cristiani in Pakistan tra legge anti-blasfemia, terrorismo e discriminazioni quotidiane
«La domenica dopo l'attentato suicida, le chiese erano piene. I cristiani pachistani hanno sì paura, ma non perdono la loro fede»   
Egitto
27/09/2013
Una Veglia Eucaristica per la Chiesa perseguitata
In occasione dell'Anno della Fede, il Movimento dell'Amore Familiare e la Fondazione pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre promuovono una Veglia Eucaristica per i Missionari Martiri della Chiesa perseguitata, rivolta in special modo alle famiglie   
mons. Joseph Coutts homilly2
26/09/2013
Aiuto alla Chiesa Che Soffre ospita monsignor Joseph Coutts
Dal 5 all'11 ottobre Aiuto alla Chiesa che Soffre ospiterà Monsignor ?Joseph Coutts, arcivescovo di Karachi e presidente della Conferenza episcopale pachistana, che porterà in Italia la straordinaria testimonianza di fede dei cristiani pachistani   
aiuti rifugiati siriani
20/09/2013
Caritas Libano: se ci sarà un attacco in Siria potrebbe arrivare un altro milione di profughi
«Preghiamo perché non avvenga alcun intervento armato. La situazione è da tempo insostenibile e ci attendono giorni terribili». Al telefono con Aiuto alla Chiesa che Soffre da Beirut, padre Simon Faddoul, presidente di Caritas Libano, racconta le drammatiche condizioni dei rifugiati siriani nel vicino paese dei cedri.
16/09/2013
Centrafrica: non una singola casa musulmana è stata bruciata
«Gli eventi si susseguono rapidamente, così come s'intensifica l'aggressività dei ribelli. Assistiamo a scene apocalittiche e osserviamo i corpi delle tante vittime che giacciono ancora ai lati della strada». 09/09/2013
ACS sostiene le vittime delle violenze anticristiane in Egitto
Aiuto alla Chiesa che Soffre ha stanziato un contributo di 30mila euro per le famiglie copte colpite dalle violenze anticristiane in Egitto. padre sammour
05/09/2013
La Siria non è una mappa su Google Earth
«Un intervento militare non porterà a nulla. Ciascuna delle parti in gioco deve capire che la crisi non si risolverà nella maniera in cui desidera. Tutti sono perdenti e nessuno è vincitore, né lo sarà mai». 02/09/2013
Monsignor Shomali: il mio più grande timore è una terza intifada
«Il mio cuore mi dice che i colloqui di pace porteranno a una giusta soluzione. La mia mente però mi spinge a pensare al fallimento delle passate occasioni». preghiera per la Siria
30/08/2013
Settimana di preghiera per la pace in Siria
Non è il tempo di Avvento, né il Santo Natale, né la Settimana Santa. Eppure è tempo di preghiera e di digiuno. I nostri fratelli e sorelle siriani hanno bisogno ora più che mai del nostro aiuto e delle nostre preghiere.
30/08/2013
Gregorios III: no all'intervento, gli USA alimentano l'odio e la violenza
«È giunto il momento di mettere da parte le armi e lavorare insieme per un piano di pace». È l'appello di Gregorios III Laham alla comunità internazionale, raccolto da Aiuto alla Chiesa che Soffre martedì 27 agosto.
29/08/2013
Nuovo incontro ACS per testimoniare la sofferenza dei cristiani d'Egitto
Giovedì 5 settembre Aiuto alla Chiesa che Soffre sarà a Poggibonsi per una conferenza dal titolo "La Libertà Religiosa nel mondo e i martiri cristiani". L'incontro si terrà alle 21 presso la Casa S. Antonio al Bosco in Località S. Antonio al Bosco   
incontro civitanova
29/08/2013
Una giornata per pregare e riflettere insieme sul dramma dei cristiani perseguitati
Lunedì 26 agosto si è tenuta a Civitanova Marche una serata di riflessione e di preghiera per i martiri cristiani ed i cristiani perseguitati. ilardo massimo
28/08/2013
Direttore di ACS al Meeting: la Chiesa siriana ha bisogno di noi
«I cristiani di Siria hanno sì bisogno del nostro sostegno economico, ma anche della nostra vicinanza nella preghiera»   
siria
22/08/2013
Aiuto alla Chiesa che Soffre al Meeting di Rimini
Cari amici, anche quest'anno Aiuto alla Chiesa che Soffre partecipa al Meeting di Rimini per portare la testimonianza della Chiesa perseguitata. Notizie dal Mondo   
20/08/2013
La Chiesa egiziana: noi attaccati da terroristi armati
«Siamo disposti a soffrire, ad essere vittime, a perdere le nostre chiese e le nostre case. Lo accettiamo se è per il bene del nostro paese e di tutti i cristiani e i musulmani d'Egitto». Così scrive il vescovo copto cattolico di Luxor, monsignor Joannes Zakaria, in un messaggio inviato ieri (19 agosto) ad Aiuto alla Chiesa che Soffre.
16/08/2013
Vescovo di Assiut: non siano i cristiani a pagare il prezzo della democratizzazione
«È assurdo. Gli islamisti stanno sfogando su di noi la loro rabbia, ma i cristiani non sono stati gli unici a manifestare. Almeno trentatré milioni di egiziani hanno chiesto le dimissioni di Morsi». padre Ambrosio
14/08/2013
Turchia: un'opportunità da cogliere
Una situazione politica complessa e delicata, spesso erroneamente ricondotta alla mera contrapposizione tra laici e conservatori   
tombe vittime attentati a Sokoto
08/08/2013
Aiuto alla Chiesa che Soffre incontra le vittime di Boko Haram
«Si può discutere se le ragioni alla base degli attentati di Boko Haram siano di natura religiosa, politica oppure economica. È però innegabile che le violenze hanno volutamente colpito la comunità cristiana e i fedeli stanno soffrendo terribilmente». Regina Lynch, responsabile internazionale della sezione progetti di Aiuto alla Chiesa che Soffre, descrive la drammatica condizione dei cristiani nigeriani al termine di un viaggio compiuto nel paese africano.
02/08/2013
Per sconfiggere i Boko Haram dobbiamo prima combattere la corruzione
«I Boko Haram sono un prodotto della corruzione nel nostro paese. Per combatterli è assolutamente necessario porre un freno a questa piaga dilagante e assicurare un futuro ai nostri giovani». Così dichiara ad Aiuto alla Chiesa che Soffre monsignor Oliver Dashe Doeme, vescovo di Maiduguri, nel Nord della Nigeria    padre dall'oglio
30/07/2013
Padre Paolo: potrebbe non trattarsi di un sequestro
«È sicuramente accaduto qualcosa ma non è certo che si tratti di un rapimento». Un amico di padre Paolo Dall'Oglio apre uno spiraglio di speranza in merito al presunto rapimento del gesuita italiano, che sarebbe avvenuto a Raqqa, nel Nord della Siria, nel tardo pomeriggio di ieri (29 luglio) ad opera di miliziani appartenenti al gruppo jihadista dello «Stato islamico dell'Iraq e del Levante».
24/07/2013
Sud Sudan: la presenza militare non è la soluzione
«La presenza militare non è mai una soluzione. La comunità internazionale dovrebbe impegnarsi maggiormente per arrestare il leader dell'LRA, Joseph Kony, ma non sembra averne troppa voglia».
18/07/2013
I giovani del Medio Oriente a Rio grazie ad ACS
«In tanti credono che non vi siano più cristiani in Egitto. Ma noi voleremo a Rio per mostrare ai nostri fratelli e sorelle nella fede che la nostra Chiesa è giovane e viva, nonostante abbia più di duemila anni». Bangladesh2
15/07/2013
Ancora tensioni in Bangladesh dove gli estremisti reclutano nuovi seguaci
«Il Bangladesh è una bomba pronta ad esplodere: una nazione estremamente povera con serissimi problemi sociali e in cui il fattore religioso viene spesso strumentalizzato per fini politici».
12/07/2013
Egitto: i cristiani hanno ancora paura
«Non vogliamo uno stato islamico, ma una repubblica democratica, moderna e costituzionale. Cristiani e musulmani devono avere pari diritti, basati sulla cittadinanza». È questa la posizione dell'Università di Al Azhar, espressa ad Aiuto alla Chiesa che Soffre da Mahmoud Azab, consigliere del Grand Imam Ahmed Al-Tayeb per il dialogo interreligioso.
 Notizie dal Mondo
10/07/2013
L'Evangelizzazione si fa in ginocchio
«La presenza di questi giovani dona a noi la forza di continuare a credere e a loro la consapevolezza di sapere che c'è chi condivide lo stesso cammino di entusiasmo e di fede». egitto-manifestazione
02/07/2013
La Chiesa egiziana dopo il week-end di proteste: «continuiamo a pregare»
«In un momento di estrema preoccupazione per l'intero popolo egiziano, continuiamo a pregare perché non vi siano nuove violenze e spargimenti di sangue e affinché si scorga una soluzione a quella che appare come una nuova rivoluzione».
28/06/2013
Le Chiese di Siria e Libano chiedono all'UE di non armare i ribelli
«Introdurre nuove armi servirebbe solo a far aumentare il numero di orfani e vedove». Sono parole del patriarca melchita di Damasco Gregorio III Laham, pronunciate lo scorso 26 giugno di fronte al presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy. Egitto
25/06/2013
Più di 90 milioni di euro raccolti per la Chiesa che soffre – Rapporto Annuale 2012 di ACS
In oltre 65 anni di storia, mai la fondazione pontificia aveva raggiunto un simile traguardo: nel 2012 i benefattori di Aiuto alla Chiesa che Soffre hanno donato 90.789.588 euro   
mons. Charles Bo
20/06/2013
Arcivescovo di Yangon: è necessario l'aiuto della comunità internazionale
«La trasformazione democratica del 2011 non è stata così improvvisa com'è stato fatto credere. In realtà il governo birmano stava preparando le riforme già da un po' di tempo per evitare sanzioni da parte di Washington e dei suoi alleati»   
padre Magnis Suseno

12/06/2013
Indonesia: premiato il presidente che non ha il coraggio di difendere le minoranze
«Un tale riconoscimento è vergognoso e confuta qualsiasi posizione possiate mai sostenere». gruppi di preghiera

11/06/2013
Nuovo appuntamento del gruppo di preghiera ACS di Firenze
Giovedì 20 Giugno dalle 21.00 alle 22.30 il nostro gruppo di preghiera di Firenze si riunirà nella Cappella delle Suore di Maria Riparatrice, in via Gino Capponi 56 a Firenze per un'Adorazione eucaristica in sostegno della Chiesa perseguitata   
07/06/2013
Corea del Nord: dove per recitare il rosario si devono contare i fagioli
«Riteniamo che almeno diecimila nordcoreani continuino a coltivare la fede cattolica nel profondo del loro cuore. Ma è difficile credere che possa esistere una chiesa sotterranea in Corea del Nord»
05/06/2013
I carmelitani scalzi festeggiano il ventesimo anniversario del loro ritorno a Praga
Espulsi da Giuseppe II d'Asburgo nel 1784, i carmelitani hanno dovuto attendere la fine del regime comunista per tornare nella "città d'oro". E solo nel 1993 il governo ha restituito ai religiosi il Santuario di Santa Maria della Vittoria, al cui interno da quasi sei secoli è custodito il Gesù Bambino di Praga.
31/05/2013
Repubblica Centrafricana: i musulmani al potere e il silenzio dei media
Non meno di trecento morti tra i civili. Scuole ed ospedali ancora chiusi. Le casse dello Stato vuote e le forze dell'ordine fuggite. Furti e saccheggi sono all'ordine del giorno e tutte le attività economiche e finanziarie sono bloccate. A due mesi dal colpo di stato realizzato dalla coalizione ribelle Seleka, la Repubblica Centrafricana non trova pace.
 Notizie dal Mondo Bangladesh
24/05/2013
ACS a Desenzano per raccontare il dramma dei cristiani egiziani
Le parrocchie desenzanesi del Duomo e di San Giuseppe lavoratore hanno invitato ACS-Italia ad un appuntamento del ciclo di incontri "SEGNI DEL VERO Le ragioni per credere". Radio Don Bosco
24/05/2013
Radio Don Bosco: uno strumento prezioso ed un esempio di giornalismo pulito
Una radio fatta dai malgasci per i malgasci e una voce pulita in un mondo giornalistico corrotto. È Radio Don Bosco, l'emittente creata dai salesiani nel 1996 ad Antananarivo, capitale del Madagascar.
22/05/2013
In Mali una tregua solo apparente
«Gli islamisti aspettano soltanto il ritiro delle truppe francesi per invadere nuovamente il Nord del Paese». Così affermano fratel Wilfried Langer, missionario dei Padri Bianchi, e don Germain Arama, economo della diocesi di Mopti   
mons. D'Rozario
16/05/2013
Arcivescovo di Dhaka: gli islamisti vogliono rovesciare il governo
«Nessun bengalese con un minimo di educazione avanzerebbe rivendicazioni del genere. Solo un estremista formato in una madrasa». È la reazione dell'arcivescovo di Dhaka, monsignor Patrick D'Rozario alle proteste del 5 maggio scorso nella capitale del Bangladesh   
Nigeria
13/05/2013
Il governo non combatte i Boko Haram per paura di perdere le elezioni
«Il governo teme che combattere i Boko Haram possa costare voti alle prossime elezioni generali». È la dichiarazione di monsignor Stephen Dami Mamza, vescovo di Yola, capitale dello stato di Adamawa in Nigeria, rilasciata oggi a una delegazione internazionale di Aiuto alla Chiesa che Soffre, in visita nel Paese africano.
09/05/2013
Venezuela: la libertà è appesa ad un filo
«In Venezuela la libertà è appesa a un filo»: è la denuncia di monsignor Oswaldo Azuaje, vescovo di Trujillo, recentemente in visita al quartier generale di Aiuto alla Chiesa che Soffre a Königstein in Germania.   
Madagascar
02/05/2013
La Chiesa cattolica in Madagascar tra povertà intollerabile e caos politico e morale
Una terra piena di contraddizioni. Un Paese ricco di risorse minerarie e bellezze naturalistiche, in cui l'80 percento della popolazione vive con meno di un dollaro al giorno   
conferenza 7 maggio 2013
02/05/2013
Appuntamento ACS il 7 maggio a Roma
"Libertà religiosa nel mondo e martiri della fede". È il tema dell'incontro organizzato da Aiuto alla Chiesa che Soffre e dal Gruppo giovani della Basilica del Sacro Cuore, il prossimo 7 maggio alle 20.30 nella Basilica del Sacro Cuore di Gesù in via Marsala 42, a Roma.
10/04/2013
Repubblica Centrafricana: «Abbiamo perso tutto, anche la speranza»
«Alle 7.55 della domenica delle Palme siamo stati sorpresi dal rumore assordante delle mitragliatrici. Non hanno più smesso di sparare per tre giorni».

03/04/2013
Arcivescovo di Damasco: Camil vittima di questa "roulette russa"
«Le bombe cadono in ogni momento e in ogni dove. È come una roulette russa che sceglie le sue vittime a caso e ogni giorno porta via con sé tante vite»    [ geopolitica salafita saudita ottomana: la espansione del Califfato shariah, stto egida Onu 322 Bush satana: il Califfato Nwo Fmi ]. Siria: cosa stiamo aspettando? «Non si può parlare dell'opposizione siriana come se fosse composta solo da estremisti. Non dobbiamo dimenticarci dei tanti giovani, innamorati della libertà, che chiedono più dignità, opportunità lavorative e un'onesta amministrazione del Paese». Così dichiara ad Aiuto alla Chiesa che Soffre un sacerdote siriano che per motivi di sicurezza preferisce rimanere anonimo.
Nei primi due mesi del 2011 i siriani osservavano con attenzione quanto accadeva in Egitto, Tunisia, Yemen. «Era inconcepibile per noi ribellarci, perché significava rischiare tutto, in primis la vita». Poi a Daraa, nel Sud al confine con la Giordania, dei minorenni sono stati arrestati per alcune scritte sui muri che esortavano il presidente a lasciare il Paese. E i genitori dei ragazzi, andati a reclamare i propri figli, sono stati a loro volta arrestati. «Questa vicenda ha spinto altri giovani a scendere in piazza. Non chiedevano un nuovo governo, ma solo riforme. La risposta del regime è stata ancora una volta repressione: la maniera in cui il regime ha sempre trattato chiunque provasse ad alzare la testa, di qualunque religione fosse». Dopo quella di Daraa nuove proteste hanno riempito le strade delle principali città siriane, «alimentate dal profondo senso d'ingiustizia che provavamo tutti». Nel luglio del 2000 l'avvento di Bashar al-Assad, in seguito alla morte del padre Hafiz, aveva fatto sperare in una maggior apertura e modernizzazione. Tuttavia «lo status quo camuffato da cambiamento» propinato dal figlio non ha convinto il popolo siriano, ormai esasperato dagli «arresti arbitrari» e dai «soprusi commessi dalle shabiha, le milizie lealiste non governative.
«È vero – continua la fonte anonima – dopo i primi sei mesi le proteste non erano più totalmente pacifiche, ma l'elemento estremista è stato senza dubbio ingigantito. Le infiltrazioni jihadiste in realtà si sono verificate solo più tardi». Il sacerdote ritiene comprensibile, ancorché non condivisibile, la posizione assunta da molti cristiani che – temendo l'avvento degli islamisti – si sono schierati dalla parte del regime. «Da cristiano non posso accettare che la libertà religiosa si fondi sui soprusi, seppure inflitti ad altri. Inoltre non dobbiamo dimenticarci dei cristiani, unitisi all'opposizione, tuttora detenuti nelle prigioni del regime».
La fonte riferisce ad ACS di giovani cristiani e musulmani arrestati in una Chiesa, mentre pregavano per il loro amico Basel Shehadeh. «Alcuni di loro mi hanno riferito di quei giorni tremendi, trascorsi in una stanza talmente affollata in cui facevano i turni per dormire. Mi hanno raccontato le torture fisiche e psicologiche subite e descritto le urla atroci degli altri detenuti». Shehadeh era un regista siriano che ha abbandonato una borsa di studio negli Stati Uniti per tornare nel suo Paese e filmare le rivolte. Dopo la sua morte, avvenuta durante un bombardamento nel quartiere di Bab Sba' a Homs, la polizia segreta ne ha impedito i funerali e arrestato molti dei suoi amici. «Basel non era affatto un fondamentalista islamico, era un cristiano. E non aveva armi, ma la telecamera».
Il sacerdote considera il possibile negoziato tra opposizione e regime una «finestra di speranza». «Non tutti vogliono fornire al presidente una via d'uscita, ma rifiutare il negoziato vuol dire far scorrere altro sangue. Perché Assad non si dimetterà».
E' necessaria la «giusta ed onesta presa di posizione della comunità internazionale», prima che si arrivi alla frammentazione della Siria. «Uno sviluppo infausto che causerebbe violenze contro le minoranze di ogni area del Paese». Gli alauiti ad esempio sono in maggioranza nei villaggi della costa, ma si troverebbero in grave pericolo nelle città dell'interno. La partizione sarebbe «disastrosa» soprattutto per i cristiani che sono presenti in tutte le grandi città, ma ovunque minoranza.
Il perpetuarsi della guerra alimenterebbe inoltre il sostegno dei Paesi del Golfo agli elementi fondamentalisti dell'opposizione. «In questo modo le parti in lotta non esauriranno mai le forze, causando la somalizzazione del conflitto». E a pagarne le conseguenze saranno, come sempre, le migliaia di vittime civili, di profughi, di sfollati interni. «Io sono un sacerdote, non so dire quale sia la soluzione migliore. Ma credo che tra l'intervenire in maniera diretta, come accaduto in Libia, e il rimanere a guardare ci siano molte altre possibilità. Siamo in piena guerra. Che cosa stiamo aspettando?».
"Aiuto alla Chiesa che Soffre" (ACS), Fondazione di diritto pontificio fondata nel 1947 da padre Werenfried van Straaten, si contraddistingue come l'unica organizzazione che realizza progetti per sostenere la pastorale della Chiesa laddove essa è perseguitata o priva di mezzi per adempiere la sua missione. Nel 2011 ha raccolto oltre 82 milioni di euro nei 17 Paesi dove è presente con Sedi Nazionali e ha realizzato oltre 4.600 progetti in 145 nazioni.
=======
AS SOON AS GOOGLE CENSURES THE INFORMATION FROM DONBASS,PLEASE USE
www.yandex.ru
www.mail.ru
AS SOON AS YOUTUBE OFTEN CENSURES VIDEOS ALL VIDEOS YOU WANT YOU CAN FOUND here: http://rutube.ru/
http://yandex.ru/video/?clid=1882610
DONBASS SOCIAL NETWORK ARE BLOCKED IN SOME EUROPEAN COUNTRIES (ITALY ET CET...)
try to open it with proxy SERVER
vkontakte.ru
http://odnoklassniki.ru/